Aria sana in casa: consigli da seguire ed errori da evitare

Come si può respirare aria sana in casa? Non è difficile, basta seguire qualche piccolo consiglio evitando qualche errore, scopriamo insieme.

aria casa
Foto:Adobe Stock

Non tutti sono a conoscenza che in casa non sempre circola aria sana e purificata. L’ambiente domestico è il luogo dove si trascorrono diverse ore del giorno quindi essere sicuri di respirare aria pulita e non nociva è davvero importante. Potrebbe sembrare un paradosso ma piccoli e semplici gesti che possono “inquinare” l’aria domestica. Noi di CheDonna.it vi diamo qualche piccolo consiglio su come purificare l’aria di casa evitando qualche errore e seguendo qualche piccolo consiglio da seguire

Aria sana in casa: errori da evitare

Foto da iStock

La fretta o la poca attenzione spesso ci fanno cadere in errori che possono rendere l’aria in casa poco sana. La cura e la pulizia della casa è importante, va curato ogni minimo dettaglio. Sicuramente quello che non deve mancare quotidianamente è la pulizia e il riciclo di aria. Non è per nulla piacevole entrare in casa e percepire un’aria viziata e poco gradevole, un odore di chiuso o stantio. Ma tutto ciò da cosa può dipendere?  Le possibili cause sono la scarsa pulizia degli ambienti e poco riciclo di aria. Tutto ciò si ripercuoterà negativamente su tutte le persone che vivono in casa. Ecco alcuni errori che possono “inquinare” l’aria di casa.

-Poco ricambio di aria. Il ricambio di aria non deve mai mancare. Al mattino è necessario aprire le finestre e porte così da far circolare l’aria, lasciando andare via aria “viziata” e far entrare aria fresca. Se pensate che per tutta la notte le finestre o possibili aperture sono state chiuse è del tutto naturale che l’aria possa risultare viziata. Sono necessari almeno 30 minuti, ma il consiglio è di far cambiare più volte l’aria durante il giorno. L’errore comune a tutti è di limitare il ricambio di aria in inverno, perchè essendo molto basse le temperature esterne non si vuole perdere il giusto tepore presente in casa. Un’abitudine completamente sbagliata in particolar modo quando si decide di accendere termosifoni o condizionatori per riscaldare l’aria. Quindi se si ha una corretta ventilazione degli ambienti sicuramente si respirerà aria sana negli ambienti domestici.

-Utilizzo di prodotti con sostanze aggressive. Non sempre si fa attenzione all’utilizzo di prodotti per le pulizie, il più delle volte contengono sostanze troppo aggressive che rilasciano nell’aria odori troppo forti. Non solo, a volte si tende a miscelare diversi detergenti liberando sostanze volatili sgradevoli. Ci sono alcune miscele di detergenti che vanno evitate scoprite quali sono così da fare attenzione. Le pulizie di casa si possono fare con prodotti naturali che rispettano non solo l’ambiente ma anche la casa e l’aria come aceto, bicarbonato, limone e olio tea tree.

-Fumi di cucina. Prestare poca attenzione durante la cottura dei cibi. Cucinare in modo sano e salutare è importante per il benessere dell’organismo, ma anche per l’ambiente in cui si vive. Respirare fumi di cucina tipici di una frittura andata a male non va per nulla bene, quindi prestate attenzione soprattutto per il benessere di voi stessi. Quando iniziate a cucinare potete accendere la cappa aspirante e lasciate aperte le finestre. Ma ricordate di pulire spesso la cappa e sostituire o lavare i filtri.

-Pulizia poco costante dei tappeti. Se avete in casa diversi tappeti dovreste avere la sana e buona abitudine di lavarli. Purtroppo sono un ricettacolo di polvere e conseguente accumulo di acari della polvere, per non parlare di sporco, germi e batteri, ed eventuali peli di animali domestici se ci sono in casa. Se in casa ci sono soggetti asmatici e allergici alla polvere dovete porre molta attenzione. Abbiate cura di rimuovere la polvere dai tappeti  con l’aspirapolvere ma lavarli regolarmente, ecco come farlo senza rovinarli.

-Uso smisurato di profumatori e candele profumate. Non è sbagliato avere in casa dei profumatori o candele che emanano un bel profumo ma non bisogna mai eccedere. Sicuramente è piacevole accendere una candela e percepire un odore, ma senza esagerare. Il più delle volte si utilizzano questi profumatori per percepire aria pulita e fresca, ma se non si fa arieggiare casa e non c’è pulizia costante non va per nulla bene. I profumatori non si devono utilizzare per coprire odori forti come fumo di sigaretta, di cucinato, aria viziata perchè si potrebbero creare delle miscele di sostanze che possono rivelarsi dannose per la nostra salute. I profumatori per ambienti e candele si possono utilizzare con criterio e senza esagerare, non solo preferite quelli naturali realizzati con ingredienti vegetali. Sono consigliati anche gli oli essenziali, basta mettere qualche goccia su batuffoli di cotone distribuiti in pochi angoli della casa.

-Umidità. Se la casa è troppo umida possono rendere l’aria poco sana, perchè si favoriscono diverse condizioni che possono far proliferare le muffe.

Ma come si può purificare l’aria di casa in poche mosse? Scopriamo insieme.

Consigli utili per un’aria sana e pulita

Dopo aver capito i possibili errori evitare che possono inquinare l’aria di casa è il momento di capire come purificarla.  Innanzitutto non devono mancare in casa alcune piante, sicuramente quelle grasse che aiutano a rendere più pulita l’aria, infatti eliminano le tossine. Si consiglia di chiedere al fioraio di fiducia che saprà consigliarvi al meglio quale scegliere. Inoltre dovrete collocarle su scrivania, mensole o all’ingresso,  l’importante che sia una zona ben illuminata e non esposta ad eccessive correnti d’aria.

Rimedi naturali per purificare l'aria
(Adobe Stock)

Pensate anche all’aloe ver, non solo è belle a vedersi ma migliora la qualità dell’aria, grazie alle sue foglie carnose che vanno ad eliminare dall’aria gli agenti chimici tossici come la formaldeide. Anche la sanseveria, non solo purifica l’aria ma è una pianta molto resistente adatta anche nella camera da letto.

Ponete più attenzione in casa!

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti