Piastrelle del bagno sporche? Il trucco per pulire senza detersivo

Se le piastrelle del bagno sono sporche e non sapete come farle brillare, scopri il trucco per pulire in fretta e senza detersivo!

piastrelle bagno
Foto:Adobe Stock

La pulizia del bagno deve essere quotidiana e mai superficiale, tutte le superfici e il pavimento va lavato e igienizzato in modo naturale.

Spesso la fretta ci fa cadere in errori banali che a lungo andare possono determinare sporco ostinato e difficile da rimuovere. In particolar modo in bagno a causa dell’umidità e frequente utilizzo dell’acqua potrebbe crearsi un habitat perfetto per germi, batteri, muffa e non solo. Tra le piastrelle potrebbe formarsi il calcare che non solo le opacizza ma diventa difficile da eliminare, potrebbe anche determinare la formazione di muffa tra le fughe delle piastrelle.

Noi di CheDonna.it siamo qui per darvi qualche piccolo consiglio su come pulire correttamente le piastrelle del bagno senza detersivo.

Come pulire le piastrelle del bagno sporche senza detersivo

prodotti naturali
Foto:Freepik

Non sempre le pulizie vengono fatte nel modo corretto, potrebbe accadere che la fretta o la mancanza di tempo ci fa commettere errori. Quello comune a tutti è la pulizia superficiale per la mancanza di tempo. Infatti di solito si da la priorità alla detersione del wc, lavandino, bidè, doccia o vasca, pavimenti ma spesso le piastrelle passano in secondo piano. Ma proprio tra le linee di fuga può annidarsi lo sporco. Ecco il trucco per pulire correttamente le piastrelle e senza utilizzo di detersivo.

Il segreto per avere sempre piastrelle pulite e splendenti è quello di pulirle spesso anche un paio di volte a settimana, ma ricordate, ogni volta che fate la doccia, dovete lavarle subito e asciugarle per bene.

Avete mai pensato che lolio di tea tree è davvero indispensabile in questo caso? Un olio dalle proprietà straordinarie. Preparate una soluzione di acqua calda con delle gocce di olio essenziale di tea tree e aceto. Miscelate bene e poi immergete un panno in microfibra e lavate bene le piastrelle. Lavate più volte e poi sciacquate con acqua e procedete ad asciugare con un panno in pelle o cotone pulito e ben asciutto. Questa soluzione è perfetta per pulire ma anche igienizzare le linee di fuga, infatti l’olio di tea tree non solo disinfetta e igienizza, ma elimina eventuali macchie e lascia un profumo delicato.

Se abitualmente utilizzate il sapone liquido di Marsiglia, potete utilizzarlo per pulire le piastrelle. Mettete in una bacinella acqua, sapone di Marsiglia e un pò di aceto che va a disinfettare ed elimina eventuali cattivi odori dalle fughe. Si consiglia di immergere una spugna con retina e poi strofinate energicamente, procedete al risciacquo con acqua calda e asciugate con un panno pulito. Il solo aceto potrebbe lasciare un odore sgradevole il mix con il sapone di Marsiglia è perfetto.

Ma se ci sono delle macchie tra le fughe dovete preparare una soluzione cremosa di bicarbonato e acqua. In una terrina mettete il bicarbonato di sodio e acqua, mescolate bene e applicate sulle zone interessare. E’ necessario lasciare così per 30 minuti, poi prendete una spazzola, sarebbe preferibile uno spazzolino da denti con setole morbide. Strofinate energicamente tra le fughe così da eliminare lo sporco ostinato. Adesso lavate con abbondante acqua e poi asciugate per bene.

Dopo aver pulito le piastrelle seguendo i nostri consigli è opportuno garantire non solo una corretta igienizzazione e pulizia costante, ma garantire un profumo fresco e delicato.

Ricordate sempre ogni giorno di pulire il bagno con il nostro trucco lo farai in soli 10 minuti, ma è importante far arieggiare la stanza, se non c’è il riciclo di aria, non va per nulla bene. Inoltre  non trascurate mai la pulizia dei tubi di scarico, che possono causare la puzza in bagno, scopri come pulirli.