Cosa devi sapere per conoscere davvero gli altri

Conoscere davvero chi si ha accanto non è così scontato. Scopriamo quindi quali sono le situazioni che, più di altre, ce lo consentono.

donna con maschera
Fonte foto: Adobe Stock

Avere a che fare con gli altri è sempre piuttosto difficile. Ci si trova infatti a dover comprendere il modo di essere e di fare di qualcuno che è totalmente diverso da noi e che percepisce le cose ed il mondo in modo diverso. Spesso si ha l’errata convinzione che basti frequentare qualcuno per diversi anni per sapere chi è veramente. È anche vero però che è convinzione comune che vivere un’esperienza particolare con qualcuno possa stabilire un legame indissolubile.

Tutto ciò deriva dal fatto che a creare una vera conoscenza non è tanto il tempo che si trascorre insieme quanto il tipo di esperienze che si fanno. Ognuno di noi, infatti, cerca sempre di mostrarsi in un dato modo. E ciò potrebbe portare anche ad anni di finzione. Come conoscere veramente qualcuno, quindi? Semplicemente imparando ad analizzare le situazioni e cogliendolo in diversi momenti della sua vita. Scopriamo insieme di quali si tratta.

Le situazioni in cui ci è possibile conoscere davvero qualcuno

donna bugiarda
Fonte foto: Istock

Per poter affermare di conoscere veramente qualcuno, è molto importante averci a che fare in modo completo. Questo non significa frequentasi per anni ma condividere momenti importanti per la vita di entrambi. Solo così, infatti, sarà possibile approfondire il rapporto e cogliere sfumature che, altrimenti, passerebbero inosservate anche per diverso tempo.

La convivenza. Il primo banco di prova è sicuramente la convivenza. Che si tratti di un partner, di un amico o di un lontano parente, vivere per un po’ sotto lo stesso tetto (a meno che non si sia in vacanza e che tutto fili sempre liscio) può aiutare a vedere l’altra persona in situazioni diverse. Ciò aiuta a coglierne non solo le abitudini ma anche il modo di reagire ai vari eventi. Vivendo sotto lo stesso tetto si ha infatti modo di vedersi con occhi diversi e di assistere al modo di reagire che gli altri hanno quando sono tristi, felici, sotto stress, etc… Modalità che ovviamente, come vedremo più sotto, sono comunque percepibili anche in altri contesti seppur in modo più “diluito”.

I momenti di stress. Sarà capitato a tutti di sorprendersi nel vedere una persona solitamente giovale e positiva andare in crisi nera in un momento di stress. Quando la tensione la fa da padrona, infatti, chi è solito fingere e mostrarsi diverso da com’è, tende a perdere la sua maschera mostrando al mondo la sua vera natura. È così che si scopre se una persona apparentemente calma è in realtà di indole nervosa, se è violenta o se è molto più pessimista di quanto non voglia mostrare agli altri.

Le avversità. Ognuno di noi si trova a vivere determinate avversità nella vita. Spesso, però, il modo di raccontarle è diverso da quello con cui le si è affrontate. Vedere un amico o un partner attraversare un periodo difficile, può dare una chiara idea di quanto sia sincero nel descriversi. Inoltre mostra anche il suo modo di porsi dinanzi ai momenti difficile. In questi frangenti, infatti, si può capire se è una persona positiva, resiliente, propositiva o se tende ad autocommiserarsi, a diventare negativa, etc…

Il modo in cui parla degli altri. Non sempre si fa caso a questo particolare, ma a volte basta semplicemente osservare gli altri per avere un’idea di come sono veramente. Per farlo occorre coglierli mentre parlano degli altri e come poi si comportano nei loro confronti. Una persona altamente giudicante e che sparla sempre qualcuno non è necessariamente sbagliata, purché poi quando si trova con la persona ripetutamente criticata mostri una certa ostilità nei suoi confronti. Un amico che sparla sempre qualcuno e che quando lo incontra lo tratta come il suo migliore amico, probabilmente è un falso e fa la stessa cosa con tutti.

Il momento del bisogno. Un famoso detto recita che gli amici si vedono nel momento del bisogno. Ebbene, si tratta della pura verità. A parole son tutti bravi ma è solo sul campo che si può capire chi dice il vero. Un amico che sparisce quando si ha più bisogno di lui probabilmente non è esattamente una persona sincera. E questo al di là delle giustificazioni che può accampare. Esistono mille modi per esserci e per far sentire la propria vicinanza. Tutto sta nel volerlo fare davvero.

Le situazioni diverse. Ci sono persone che appaiono perfette perché le si vivono sempre nello stesso contesto. Basta vederle in situazioni o con persone nuove per cogliere delle differenze spesso spiacevoli come l’essere ignorati, trattati con sufficienza, etc… Una persona vera sarà sempre se stessa a prescindere dal contesto nel quale si andrà a collocare. E questo è sicuramente un buon modo per cogliere la vera essenza di chi si ha accanto.

Fonte foto: Istock

Conoscere gli altri non è sempre semplice. Con un po’ di impegno, però, si possono scoprire molte più cose del previsto e farsi un’idea di quali sono le persone veramente sincere e quali, invece, potrebbero mostrare solo una piccola parte di se, celando aspetti meno positivi. Un particolare che è sempre utile conoscere.