Richiamo alimentare per un pesce di uso comune

Allerta alimentare per un trancio di pesce spada affumicato potenzialmente pericoloso. Qual è e come riconoscerlo.

Filetto di pesce spada (Thinkstock)

Tra gli alimenti più a rischio, quando si parla di alimentazione, c’è sicuramente il pesce. Se quello fresco, se non ben conservato può andare a male o andare incontro a contaminazioni, quello confezionato può contenere sostanze che possono risultare nocive per la salute. Un problema che si è verificato proprio in questi giorni su un trancio di pesce spada che è stato richiamato.

Pesce spada richiamato per presenza di mercurio

cibi pericolosi
segnale di divieto con teschio – Fonte: Adobe Stock

L’allerta arriva dal sito del Ministero della Salute e riguarda un trancio di pesce spada considerato potenzialmente pericoloso per via della possibile presenza di mercurio. A seguire, tutte le informazioni che per riconoscerlo e su come comportarsi.

  • Denominazione del prodotto: pesce spada affumicato trancio
  • Ragione sociale OSA: Riunione industrie alimentari Srl
  • Marchio di identificazione: IT1233CE
  • Lotto di produzione 20210120
  • Data di scadenza: 11/03/2021
  • Nome del produttore: Regalfish srl
  • Stabilimento: via Bacone 7, 20019 Settimo Milanese (Mi)
  • Confezione: variabile e di circa 1,5 kg
  • Motivo del richiamo: Possibile presenza di mercurio

I consumatori che hanno acquistato il prodotto con il numero di lotto sopra indicato sono pregati di non consumarlo per nessun motivo e di riportarlo presso il punto vendita.

Qualora si fosse già consumato il prodotto, il consiglio è quello di rivolgersi al proprio medico curante al fine di capire come muoversi.

Quali sono i rischi nel consumare del pesce che contiene mercurio

recall
Cartello recall – Fonte: Adobe Stock

Il mercurio è un metallo altamente tossico. Per questo motivo se presente in alte concentrazioni nel pesce può risultare velenoso. Inoltre risulta essere potenzialmente dannoso per l’organismo in generale e più nello specifico per il sistema nervoso centrale.

Per via dell’inquinamento del mare, i pesci grandi possono contenere tracce di mercurio. Questo, però, non dovrebbe mai superare determinati valori. Quando ciò avviene vengono predisposte delle allerte alimentari al fine di proteggere i consumatori. Restando in tema di allerte, ne ricordiamo alcune tra le più recenti che sono:

Restare sempre aggiornati sulle varie allerte alimentari è un buon modo per prendersi cura di se e dei propri cari, evitando di portare in tavola quegli alimenti che possono risultare pericolosi per la salute.