Perché mio figlio diventa fastidioso quando sto al telefono? Ecco i motivi

Se ogni volta che ti squilla il telefono o chiami qualcuno tuo figlio diventa improvvisamente fastidioso. Ecco i motivi. 

figlio telefono
Adobe Stock

Quante volte vi sarà capitato che allo squillare del telefono vostro figlio iniziasse a fare confusione, come a voler attirare la vostra attenzione, diventando anche molto fastidioso?

Purtroppo si tratta di uno dei comportamenti tipici dei bambini quando vogliono essere al centro dei nostri pensieri. Ma che finisce molto spesso con il far innervosire i genitori magari alle prese anche con un conversazione importante.

Scopriamo allora perché i bambini non vogliono farci parlare al telefono e come possiamo comportarci di fronte a questi modi di fare.

Ecco come comportarsi quando tuo figlio diventa fastidioso se stai al telefono

capricci bambini
Adobe Stock

Squilla il telefono o invii una chiamata e puntualmente tuo figlio inizia a fare di tutto pur di farti chiudere nel più breve tempo possibile la conversazione. Una situazione fastidiosa che si ripete ogniqualvolta non puoi dedicare a tuo figlio tutte le attenzioni che richiede.

Ora poi che molti genitori si trovano a dover lavorare in smartworking capita anche più frequentemente. Sembra proprio che i bambini abbiano una calamita per iniziare a fare confusione non appena alziamo il telefono impedendoci così di dialogare con qualcuno.

Il motivo per cui il bambino si comporta in questo modo è prima di tutto dovuto al fatto che vuole essere sempre al centro dell’attenzione e non appena vede che siamo occupati con qualcun altro inizia a fare i capricci.

A questo suo bisogno continuo di attenzioni da un lato bisogna offrire comprensione e soddisfazione dall’altro adottare alcune strategie per far sì che le cose migliorino.

Ad esempio può essere utile tenere il bambino impegnato in un’attività che a lui piace. A quel punto distratto da quello che sta facendo ci lascerà parlare al telefono. Molto spesso infatti si verifica che i bambini assumano questi comportamenti scorretti perché si annoiano. Ecco perché invece è importante che imparino a gestire la noia.

Oltre a questo dovremo impostare la relazione con nostro figlio su due principi cardine ovvero l’ascolto e il dialogo. Questo gli permetterà di avere la certezza di non essere abbandonato.

I bambini specie se piccoli soffrono di ansia da separazione, è quindi importante rasserenarli sotto questo punto di vista.

ansia da separazione bambini
Adobe Stock

Ignorare quindi i figli pensando di viziarli troppo non è certo la scelta giusta. Meglio allora dedicare al nostro bambino del tempo di qualità, anche se poco, ma dove realmente siamo connessi con lui piuttosto che pomeriggi interi passati a non ascoltarlo.

Seguendo questi piccoli consigli forse la prossima volta che squillerà il telefono vostro figlio sarà più tranquillo.

Da leggere