Televoto truccato al GF Vip in favore di Dayane? Lo staff di lei rompe il silenzio

Dayane Mello
Screen dal video

Il GF Vip è stato accusato di aver ricevuto voti truccati in favore di Dayane Mello da parte del pubblico brasiliano. Lo staff di lei ha finalmente rotto il silenzio su tale polemica.

Dayane Mello
Screen dal video

La quinta edizione del GF Vip, condotta per la seconda stagione consecutiva da Alfonso Signorini, è stata al centro di numerose polemiche. In particolarmente quella riguardante il televoto, in quanto il popolo della rete ha notato dei risultati piuttosto diversi tra i risultati delle nomination e le reali preferenze tra il pubblico che assiduamente segue la trasmissione dai primi giorni di settembre.

Facendo qualche piccola indagine, sono venuti a conoscenza dell’esistenza di un consistente fandom brasiliano di Dayane Mello che ha creato migliaia di account fake, con milioni di voti, per mandarla avanti nel gioco così per spronare avanti le persone con cui lei ha legato, facendo scoppiare uno scandalo sul televoto accusato di essere truccato. La produzione, d’altra parte, non è mai intervenuta in tal proposito, facendo però intervenire l’AGICOM che in questa situazione vuole vederci chiaro, visto che in teoria sarebbero validi soltanto i voti provenienti dal suolo italiano.

Lo staff della bella modella brasiliana, come la produzione, ha preferito non replicare di fronte a queste accuse, ma qualche ora fa, come riportato dal portale Biccy, ha scelto di rompere il silenzio su chi sospetta che il televoto del GF Vip sia truccato.

Dayane Mello favorita al GF Vip? Staff di lei: “Maldicenze infondate”

Dayane Mello
Screen dal video

Lo staff di Dayane Mello, dopo settimane di silenzio, è intervenuto pubblicamente, facendo chiarezza in merito ai voti arrivati in suo favore da parte dei fan brasiliani, che si sono subito risentiti non appena il fandom italiano ha minacciato di sabotare le nomination del loro Grande Fratello Vip, salvando quei concorrenti che a loro proprio non vanno giù.

Questo ai brasiliani non è affatto andato giù. Tant’è che sono intervenuti numerosi personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo del Brasile che hanno lanciato appelli social per salvare la propria conterranea. Ma cosa ne pensa di tutto questo lo staff di Dayane?

“In quanto staff della Signora Mello ci tenevamo a precisare che noi non abbiamo mai promosso alcun atteggiamento di odio nei confronti degli altri concorrenti di Alfonso Signorini e ci spiace vedere che la stessa accortezza non sia stata rivolta anche nei nostri confronti” ha esordito lo staff della modella, facendo probabilmente riferimento alla sorella di Tommaso Zorzi, che ha ricevuto minacce da parte dei fan brasiliani di Dayane.

“Sono svariate settimane che la nostra assistita riceve accuse ed invitiamo tutti quanti a sostenere i propri beniamini senza basarsi su maldicenze infondate nei confronti degli altri partecipanti prosegue il comunicato. “Questa è una problematica riscontrata negli ultimi tempi, che vede l’uso del tag #televototruccato, e fa riferimento ai fan brasiliani che incitano la propria community a sostenere Dayane. Questo è successo anche nelle edizioni passate. Oltre a Dayane, infatti, anche Ivan Gonzalez ha ricevuto il sostegno dei suoi fan spagnoli ma non sono mai state mosse accuse in tal proposito” conclude il comunicato. “Ci siamo plausibile che la nostra assistita ricevuta sostegno da casa sua” aggiunge, precisando che non ci trovano nulla di male se i fan brasiliani sostengono la Mello, che di recente è rimasta spiazzata da Rosalinda Cannavò.

Sempre il portale Biccy, però, fa notare che non può essere fatto alcun paragone tra Ivan e Dayane. In quanto dalla Spagna per l’ex tronista sono arrivati soltanto una manciata di voti, pochi influenti su quello nostrano, tant’è che ha abbandonato il gioco dopo qualche settimana, mentre quelli arrivati dal Brasile sono milioni e inviati da account fake.

Il pubblico continua a sostenere che il televoto del GF Vip debba essere sottoposto a controlli più severi, ma da parte della produzione non è stata inviata alcuna replica in tal proposito.