Piatti in crosta di sale, di pasta, di patate, verdure e frutta secca per Capodanno

Oggi vedremo come realizzare dei semplici piatti in crosta nella nostra cucina, servendoci di ingredienti semplici e basici per realizzare pietanze prelibate a capodanno.

Piatti in crosta
(Adobestock photo)

Di sale, di patate, di frutta secca, di pasta, di verdure i piatti in crosta sono preziosissimi per pranzi e cene delle ricorrenze, un modo creativo per portare in tavola dei piatti gustosi.

Piatti in crosta ricchi e gustosi

Oltre ad essere bellissimi, questi piatti sono davvero ricchi di sapore, possiamo realizzarli servendoci semplicemente del forno e mostrando tutti i commensali oltre alla bellezza la consistenza fatta di alimenti facili da reperire che serviti mostrano un tripudio di gusto e bontà.

Piatti in crosta
(Adobestock photo)

Preparare delle pietanze in crosta richiama a delle ricette ideali ed elaborate per le ricorrenze, alcune sono possibili da preparare qualche ora prima o, addirittura, il giorno prima, per anticipare e trarre vantaggio nel cucinare pietanze complete prima, per poi dedicarsi a tutto il resto.

Il gusto intenso di questi piatti, sembrerebbe quasi una preparazione al cartoccio, questa procedura in crosta, ci permette di trattenere tutti gli aromi e sapori degli alimenti che vanno a completare il riempimento del piatto. La crosta consente inoltre di preservare le sostanze nutritive degli alimenti all’interno e questi vengono protetti dall’esposizione del calore diretta.

Piatti in crosta di sale
(Adobestock photo)

Il risultato non è altro che un esterno croccante, dorato e cotto, per un interno morbido e succulento. Tutti gli involucri, chiamiamoli così, che andremo a preparare sono quelli di sale, di pasta, di verdure, di frutta secca e di patate. Andiamo insieme a scoprire le principali pietanze in crosta, come realizzarli in maniera semplice e tutti segreti per garantirsi dei piatti a prova di cenone di Capodanno. Pronte? Si parte!

La crosta di sale

La crosta di sale è una tecnica davvero antica, prevede la cottura in crosta dell’alimento stesso senza aggiungere nessun tipo di grasso, e protegge dal calore diretto del forno della fiamma del fornello. In questo modo gli alimenti, carne, pesce cuoceranno in maniera perfetta, protetti dal sale, quasi al vapore sprigionando tutti i sapori e i profumi non appena la crosta verrà tolta.

È bene sempre cucinare in crosta di sale il pesce e la carne per interi, inoltre si usa il sale grosso, delle erbette aromatiche come ad esempio il rosmarino, il timo, lo zenzero, la curcuma manche scorze di agrumi.si andrà a formare una crosta molto spessa e resistente che andrà a cuocere per una mezz’oretta ogni chilo di alimento tra i 180 e 200° al massimo.

La crosta di patate

La crosta può essere anche a base di patate, basta sbucciarle, tagliarle a fettine sottili e disporle sul filetto di pesce oppure di carne, alla fine della cottura otterrete una pietanza molto succosa e saporita con una crosticina dorata e super croccante.

La crosta di verdure o frutta secca

Oltre le patate si può anche utilizzare il pangrattato ideale per le panature, l’effetto sarà pressoché lo stesso ma se volete regalare al vostro alimento un appetitosa crosta potete avvolgere sia il pesce che la carne con dei pistacchi tritati, dei semi di sesamo e altri semini vari magari mischiati precedentemente con del pangrattato. Infine, nello stesso modo in cui avete utilizzato le patate potete dedicarvi a delle croste di verdure, sempre tagliate finemente la croccantezza sarà la medesima e il sapore unico.

La crosta di pasta

Andiamo ora a scoprire la crosta di pasta, per ottenere una pietanza morbidissima all’interno si va a creare un piatto nel quale si mangerà sia l’involucro che è l’alimento che si trova all’interno. Si arricchisce sicuramente di aromi, ne risulterà una cottura molto ricca e gustosa, la crosta di pasta può essere tranquillamente quella sfoglia, la pasta brisé, oppure la frolla in versione salata.

La crosta di pasta deve avvolgere tutto il cibo che andrà a farcire il ripieno, deve essere inoltre ben chiusa per evitare la fuoriuscita del contenuto, ottima per antipasti, poiché si può puoi tagliare questo rotolo in crosta di pasta a rondelle e servire su piatti che faranno da apri-cena, ma anche per piatti completi e sfiziosi da servire soprattutto per le ricorrenze.