Anno nuovo vita nuova. Vuoi cambiare città? Ecco dove si vive molto meglio

trasloco
(Adobe Stock)

Stai progettando di cambiare città nel 2021? Non hai ancora le idee chiare su quale scegliere? L’Italia offre un’infinità di bellissimi centri urbani ma, soltanto in alcuni di essi, si vive davvero bene. Ecco la classifica delle migliori province sulle quali puntare!

trasloco
(Adobe Stock)

Anno nuovo vita nuova. Quali sono i tuoi buoni propositi per il 2021? Hai forse in mente di rivoluzionare la tua vita cambiando città? Se la risposta è sì sappi che, trasferirsi altrove, non è mai una scelta da fare a cuor leggero. E’ importante raccogliere una serie di informazioni preliminari sulla nuova località in cui si ha intenzione di trasferirsi.

In quasi un anno di pandemia, se c’è una cosa che abbiamo imparato, è che bisogna adattarsi ai cambiamenti. L’emergenza sanitaria ha rivoluzionato i nostri ritmi di vita, le nostre abitudini e, persino, i nostri consumi più radicati. In questo clima di sconvolgimento generale, l’unico ‘porto sicuro’ sembra essere la propria casa. E’ importante che sia accogliente e confortevole, ma anche che si trovi in un contesto cittadino gradevole e ben servito da tutti i servizi, compresi i mezzi pubblici. Il trasloco in una nuova casa non è mai una cosa semplice. Anzi diciamo pure che, a volte, può diventare un vero e proprio incubo. Ad ogni modo è solo l’inizio di un cambio di vita radicale. Simbolicamente, si chiude una porta alle proprie spalle per aprirne un’altra, in un nuovo contesto urbano.

L’Italia, da Nord a Sud, offre un’infinità di bellissime cittadine ma, soltanto in alcune di esse, si vive davvero bene. Questo è il dato che emerge con chiarezza da una recente classifica stilata dal Sole 24 ore. In alcune province la qualità della vita è molto buona, peraltro a costi contenuti. In altre parole: si vive meglio risparmiando. Hai già un’idea su quali possano essere i territori italiani più ambiti per un trasferimento? Se la risposta è no, ci pensiamo noi a svelarti tutti i dettagli di un recentissimo studio.

Vuoi cambiare città? Ecco dove si vive meglio in Italia

Parma
(Getty Images)

L’Italia è un scrigno prezioso di città incantevoli ma non in tutte si sta bene. Se hai in mente di trasferirti, occhio alla lista stilata dal Sole 24 ore, che mette insieme le province più gettonate dove si vive meglio, anche risparmiando (dettaglio non di poco conto, considerando la crisi economica ingenerata dal Covid).

Nel 2020 la provincia che ha conquistato il primo posto è Bologna, seguita a ruota da Trento e Bolzano. Nel 2019, invece, Bologna era al 14esimo posto, quindi ha scalato ben 13 posizioni. Ma come si spiega un tale successo? E’ presto detto. Ciò che ha fatta balzare al primo posto il capoluogo emiliano è la spesa sociale stanziata, in quest’anno così difficile, a sostegno della comunità e, in particolare, di anziani e disabili. Ma in Emilia Romagna si vive bene anche in altre città. Nella classifica infatti, prima della 20esima posizione, troviamo ben 5 provincie dell’Emilia Romagna. Oltre a Bologna, spiccano anche Parma, Modena, Reggio Emilia e Forlì-Cesena. La Regione, quindi, è da prendere in seria considerazione se stai pensando ad un trasferimento.

Tra le province che, invece, perdono posizioni c’è Venezia.  Rispetto al 2019 la città lagunare, messa in ginocchio dal Covid e svuotata di turisti, perde ben 24 posizioni. Le cose non vanno meglio per Roma, che si piazza alla 32esima posizione. Tempi duri anche per Firenze che, nel report stilato dal Sole 24 ore, si trova alla 27esima posizione (ben 12 in meno rispetto all’anno precedente).

Insomma il 2020 è l’anno nero delle grandi città d’arte. Meglio evitare di trasferirsi in una di esse. La situazione è critica anche per il capoluogo meneghino. Milano, cuore pulsante dell’economia italiana, sta vivendo mesi terribili a causa dell’emergenza sanitaria, ragion per cui ha perso ben 12 posizioni in classifica. La principale criticità evidenziata è la perdita di punti legati al Pil procapite. Inoltre, dai dati raccolti emerge che, una famiglia a Milano, ha a disposizione una media di 51 metri quadri per la propria abitazione. Si tratta di un valore abbastanza basso che si ripercuote, inevitabilmente, sulla qualità della vita. Nella classifica non mancano poi le province d’Italia in cui si vive peggio. Si trovano al Sud e sono Siracusa, Caltanissetta e Crotone.

Lo studio condotto da Il Sole 24 ore indica anche quali sono le città in cui conviene di più comprare un immobile. Si trovano case a buon mercato a Palermo ma anche a Genova e Bari. Meno conveniente è, invece, Bologna. Nella città emiliana, infatti, ci vogliono circa 7,8 annualità di stipendio per acquistare un immobile. Sono abbastanza care anche Milano, Roma e Firenze.

Milano
(Getty Images)

Speriamo di averti aiutato a chiarire le idee. Abbiamo analizzato insieme a te la classifica. L’Emilia Romagna conquista lo scettro di regione più vivibile. Prendi nota! E, se hai intenzione di trasferirti, non ci resta che augurarti in bocca al lupo.