Sedighe di Masterchef chi è: età, altezza, carriera, vita privata

Sedighe
Fonte: Instagram

Sedighe Sharifi Dahajo chi è? Scopri tutto quello che c’è da sapere su di lei: età, carriera e vita privata della nuova concorrente di Masterchef Italia.

Sedighe
Fonte: Instagram

Sedighe Sharifi Dahajo è una delle nuove concorrenti della decima edizione di MasterChef Italia. Sedighe è pronta a portare una ventata di aria fresca all’interno del programma, mixando ai piatti nostrani quelli classici della sua tradizione, in quanto la Dahajo è originaria di Teheran, ma vive con la sua famiglia a Venezia. Si è laureata in Economia ed ha iniziato la sua carriera nel cinema per il settore delle animazioni, per poi dedicarsi a tempo pieno al suo ruolo di mamma.

A 14 anni purtroppo perde sua madre e il profumo dei manicaretti preparati dai vicini la spingono a scoprire la sua passione per la cucina, per riportare quegli antichi sapori sulla sua tavola.

Nome: Sedighe Sharifi Dahajo
Età: 32 anni
Data di nascita: 1988
Segno zodiacale: non disponibile
Professione: mamma a tempi pieno
Luogo di nascita: Teheran
Altezza: sconosciuta
Peso: sconosciuto
Tatuaggi: nessuno
Social: Instagram

Sedighe Sharifi Dahajo: chi è la nuova concorrente di Masterchef 10

Sedighe è stata scelta per essere una delle aspiranti vincitrici di quest’edizione di MasterChef 10, ma il suo obiettivo, contrariamente a quello dei suoi compagni di avventura, non è quello di vincere il cooking ma di uscirne il più ricca possibile, imparando cose nuove da quest’esperienza che mai si sarebbe aspettata di fare. Ecco cosa ha dichiarato ai microfoni di Sky:

“Ciao sono Sedighe. Ho 32 anni, nella vita faccio la mamma però prima facevo la project manager e vengo dall’Iran. Quando ho ottenuto il grembiule è stata una gioia, un momento bellissimo per me incredibile proprio indimenticabile. Durante il live Cooking, ho cucinato un piatto che si chiamava yakins. Ho scelto questo piatto perché assomiglia alla caponata italiana. Questo piatto si fa con ingredienti meno costosi e volevo dimostrare che anche con pochi soldi si può fare un piatto buono”.

“Sono molto contenta della mia scelta e mi piace più che altro la filosofia che c’è dietro questo piatto. Io non temo nessun giudice, perché vado avanti e con tutta la mia forza. La mia cucina è molto semplice con tocco di tradizione nei piatti. La mia passione per la cucina è nata quando avevo 14 anni. Purtroppo ho perso la mia mamma e quando tornavo da scuola sentivo il profumo dei piatti dei vicini e anch’io volevo una casa e per questo mi sono data da fare e mi sono messa a cucinare”.

“La persona che mi dà tanto coraggio nella mia vita è mio marito. Anche la tristezza serve nella vita, bisogna rimboccarsi le maniche ad andare avanti per la propria strada. Io vorrei cucinare per tutte le persone famose del mondo, non ce la faccio ma se devo scegliere mi piacerebbe cucinare per Andrea Bocelli. Voglio fare un piatto bello croccante. Tre parole per descrivere la mia cucina? Amore, gusto e storia. Il mio pregio è che io sono molto curiosa. Nel senso che voglio provare tutto, mentre il mio difetto è che mi stanco di insistere anche per raggiungere un mio obiettivo. Per questo credo sia il mio più grande difetto”.

“La frase che mi dà tanta energia è che noi non siamo soli: Dio è sempre con noi. Seguo tutte le pagine di MasterChef e lo cerco ovunque. Sono pronta per tutti i commenti, che siano essi negativi o positivi. Alla fine siamo 77 miliardi di persone nel mondo e non è che puoi accontentare tutti quanti. Io cerco di fare il meglio di quello che posso fare”.

“Quest’edizione di MasterChef potrebbe essere un buon modo per mostrare l’integrazione. MasterChef non è solo una cucina. Tu vedi tutte la gente che hanno avuto una vita abbastanza difficile però stanno andando avanti lo stesso con la loro forza per poter realizzare il loro obiettivo che hanno c’è nella loro vita. Io vado avanti con tutta la mia energia e cerco di vincere o almeno di arrivare a un buon livello. Se riesco a vincere questo programma, forse cambio un po’ la mia vita. Vado nel settore del cibo. Io non sono qua per vincere MasterChef io sono qua per una passione perché mi piace cucinare e mi rilassa tanto. Io non penso di essere la vincitrice di quest’edizione, però di sicuro che riesce a portarsi a casa la vittoria è perché ha un gran talento di sicuro e spero di riuscire a trasmettere questo lato della mia personalità a tutto il pubblico che seguirà il tutto da casa”.

Sedighe di Masterchef è pronta a prendere tutto il meglio di quest’esperienza. La sua curiosità basterà a farla emergere?