Cena di riciclo: dal primo al contorno come riutilizzare gli ingredienti

Un vero e proprio menu fatto con ingrediena di recupero, una cena di riciclo che punta sulla qualità e il gusto

adobestock

La cena di riciclo è un classico della nostra cucina, perché davvero non si butta via niente. Lo dimostrano la fruttata di pasta, la caesar salad e le polpette di mortadella, tre ricette molto semplici da preparare e dalla spesa molto contenuta

Frittata di pasta
Ingredienti:
160 g di pasta
2 uova
parmigiano reggiano
olio extravergine di oliva
sale fino
pepe nero

Preparazione:
La frittata di pasta è un primo piatto ideale anche da portare in ufficio o sul posto di lavoro. Non importa il formato, può essere corta o lunga, condita come volete (ma meglio se al pomodoro). Sbattete le due uova in un piatto e poi aggiungete 2-3 cucchiaiate di parmigiano, regolando di sale e di pepe. Quindi aggiungete la pasta e mescolate per ottenere un composto omogeneo.
Scaldate molto bene una padella con fondo antiaderente e mettete un filo di olio. Quindi versate l’impasto della frittata e lasciate cuocere fino a quando la parte di sotto si sarà bella dorata. Poi come succede normalmente girate la frittata aiutandovi con un coperchio oppure con un piatto piano. Infine togliete e servite la frittata di pasta calda.

Cena si riciclo, un secondo con contorno di recupero che piacerà a tutti

Caesar Salad, la perfetta idea del recupero

Ingredienti:
200 g pollo arrosto
100 g prosciutto cotto
60 g parmigiano reggiano o grana padano
100 g pane raffermo
lattuga
olio extravergine di oliva
limone
sale fino

Se avanza del pollo arrosto, nessun problema: trasformatelo in una gustosa caesar salad: Prendete il pollo e tagliatelo a dadini oppure a listarelle. Poi versatelo in una ciotola insieme alle foglie di lattuga spezzettate con le mani, al formaggio tagliato a cubetti, e a dadini di pane raffermo leggermente abbrustoliti. Condite con un’emulsione di olio e limone aggiungendo, se piace, un cucchiaino di senape.

Come riciclare i salumi avanzati

Ingredienti:
250 mortadella
10-12 olive verdi snocciolate
1 uovo
prezzemolo
parmigiano reggiano
2 fette di pane da tramezzino
latte
pangrattato
olio di semi

Preparazione:

Nel boccale di un mixer versare la mortadella, del prezzemolo tritato e 2-3 cucchiai di parmigiano reggiano. Tritate e poi versate in una ciotola insieme alle fette di pane da tramezzino (o pane raffermo) bagnate nel latte e spezzettate.
Formate le vostre polpette, delle dimensioni volute e poi passatele nel pangrattato rotolandole per farlo aderire. Quindi fate scaldare l’olio in una padella ampia e quando ha raggiunto la temperatura giusta adagiate delicatamente le polpette.
Lasciate cuocere un paio di minuti, poi giratele. Tiratele su con una schiumarola e appoggiatele su un piatto con un foglio di carta assorbente. Da servire colme secondo piatto ma anche in un buffet.