Pelle Matura: come scegliere e applicare il fondotinta più adatto

Il fondotinta è fondamentale per uniformare le discromie della pelle matura e nascondere le piccole rughe di espressione, ma è importante sceglierlo e applicarlo nel modo giusto.

Tra le caratteristiche più sgradite della pelle matura ci sono le macchie scure che si generano principalmente a causa dell’eccessiva, prolungata o scorretta esposizione al sole, e le rughe di espressione che finiscono con l’accentuarsi nel corso degli anni.

Inoltre, la pelle matura è sottile e piuttosto secca ma presenta pori dilatati in cui spesso i cosmetici finiscono per depositarsi, accentuando le imperfezioni della pelle o proprio quei segni del tempo che si intendevano nascondere.

Ecco tutti i segreti per scegliere un buon fondotinta per la pelle matura e soprattutto tutti i piccoli trucchi per stenderlo a perfezione.

Fondotinta per pelle matura: che caratteristiche deve avere?

senza fondotinta
ci sono imperfezioni da nascondere ed altre da… esaltare! (fonte: Pexels)

Per la pelle matura vale in maniera particolare una regola d’oro che si dovrebbe seguire sempre al momento della scelta del fondotinta: è opportuno scegliere una texture che sia in grado di fondersi con la pelle “adeguandosi” alle sue necessità.

Per questo motivo l’ideale per la pelle matura sarebbe scegliere un fondotinta idratante e nutriente, che aiuti a mantenere alto il livello di idratazione.

Esistono in commercio anche prodotti molto moderni, che includono nella propria formulazione ingredienti anti age o utili a un leggero lifting della pelle, come l’acido ialuronico.

Per quanto riguarda la consistenza, un prodotto cremoso e facile da stendere è l’ideale: meglio evitare fondotinta dalla consistenza più “solida” poiché finirà inevitabilmente con il sottolineare anche le rughe più sottili.

Naturalmente anche acquistando un fondotinta idratante, non si dovrebbe mai prescindere dall’applicazione di una crema idratante, magari antirughe, per uniformare la texture della pelle e facilitare l’applicazione del fondotinta migliorando (nettamente) il risultato finale. Se la pelle è caratterizzata da pori dilatati molto evidenti sarebbe meglio evitare i fondotinta matte e puntare su fondotinta che siano in grado di donare un effetto luminoso.

Grande attenzione va infine posta alla quantità di prodotto da applicare sul viso: il consiglio, in generale, è quello di utilizzare piccolissime quantità di prodotto stendendole molto bene sul viso prima di procedere all’applicazione di altro prodotto.

È particolarmente importante fare in modo da utilizzare la minor quantità possibile di prodotto nelle zone interessate dalle piccole rughe di espressione, in maniera che il prodotto in eccesso non finisca per “depositarsi” all’interno dei solchi delle rughe rendendoli più evidenti.

Anche il metodo di applicazione del fondotinta fa ovviamente una grande differenza: per risultati davvero professionali sarà bene procedere dall’esterno del viso, dove le rughe si presentano in numero minore e sono in genere meno evidenti, verso l’interno.

Lo strumento migliore per l’applicazione risulta essere il pennello a sezione rotonda ovale, dalle setole corte, piuttosto morbide e molto fitte.

Con il pennello sarà necessario eseguire movimenti circolari, prima in un senso e poi nel senso inverso. Applicare il fondotinta in questo modo comporterà molti vantaggi: il primo è che si renderanno i pori meno evidenti, in secondo luogo si stenderà il fondotinta in maniera molto uniforme, evitando sia indesiderati accumuli di prodotto sia sfumature grossolane che lasciano intravvedere la differenza tra il colore della pelle e quello del prodotto.

fondotinta

La scelta del colore dev’essere particolarmente attenta con la pelle matura: meglio puntare a un colore luminoso e non particolarmente scuro, per donare al volto un aspetto sano e giovanile. Se sul viso sono presenti molte macchie scure diventa strettamente necessario correggere le principali discromie con un correttore prima di passare ad applicare il fondotinta.

Per Approfondire l’Argomento => Pelle Matura: come si presenta e come si cura la pelle “da adulti”?