Colon irritabile? Combattilo con la dieta foodmap!

La dieta Fodmap non è che è un regime alimentare privo o, per meglio dire, povero di sostanze che fermentano, una dieta consigliatissima per aiutare tutti coloro che hanno disturbi della sindrome da colon irritabile.

Colon irritabile? Combattilo con la dieta foodmap!
Colon irritabile? Combattilo con la dieta foodmap! (Adobestock photo)

Il colon irritabile porta spesso ad una pancia gonfia, a del meteorismo, a dei fastidi generali e ad intenso dolore addominale. In moltissimi casi si verificano situazioni di stipsi cronica o diarrea, ma anche debolezza queste non sono che le cause di una colite piuttosto accentuata. Scopriamo una dieta ad hoc per sopperire al problema.

Colon irritabile? No alla fermentazione

Cibi fermentati per magrezza e buonumore
Cibi fermentati (Adobestock photo)

La sindrome da colon irritabile colpisce tantissime persone, ma non tutti sanno che la nostra alimentazione può fare molto per migliorare la situazione. La dieta che stiamo per proporvi infatti, è una dieta che prevede un protocollo di circa sei/otto settimane e, in una prima fase vengono eliminati tutti quei cibi ricchi di fodmap che piano piano vengono poi gradualmente reintrodotti.

Questi cibi in realtà non sono altro che tutti quei cibi che fermentano e troviamo in questa categoria gli oligosaccaridi, i monosaccaridi, i disaccaride, i polioli. Questi sono tutti gli alimenti pressoché altamente raffinati, ricchi di zuccheri e che, una volta che vengono consumati e ingeriti, restano nel nostro intestino attirando dell’acqua. Quindi, questa situazione di sovrafermentazione è ciò che va a creare i disturbi dei quali soffriamo.

Possiamo sicuramente ribadire che la salute intestinale prevede senz’altro un’alimentazione bilanciata e armoniosa nei macronutrienti che vengono introdotti nella dieta settimanale ma, entrando più nel dettaglio, vedremo proprio in cosa consiste questa dieta così particolare e benefica.

Dieta Fodmap: tutti gli alimenti contro la sindrome da colon irritabile

E’ quindi questo un regime alimentare, privo di sostanze che fermentano. Molto spesso viene somministrato/consigliato per riuscire a migliorare lo stato di sindrome da colon irritabile.

Dieta Fodmap: tutti gli alimenti contro la sindrome da colon irritabile
Dieta Fodmap: tutti gli alimenti contro la sindrome da colon irritabile (Pexels photo)

Ovviamente, ci teniamo a precisare, che ogni dieta deve essere necessariamente somministrata da uno specialista del settore, consigliamo quindi di recarvi da un nutrizionista, un dietologo, il vostro medico, in caso di tale patologia, per garantirvi una cura, soprattutto a livello alimentare, efficace e fatta apposta per voi.

Anche questa che stiamo per raccontarvi non è certamente una dieta che vale per tutti, poiché subentrano le necessità di ognuno. Queste aggiunte poi allo stato di salute che varia da persona a persona ma anche dai gusti e dalle preferenze personali. Esistono però, per questa dieta, degli alimenti che si possono mangiare con tranquillità ed altri invece che verrebbero etichettati come cibi da evitare. 

Alimenti da evitare

Come sbucciare la cipolla: un metodo facilissimo che devi conoscere
cipolla (Unsplash photo)

Tra i cibi da evitare troviamo sicuramente il mango, l’anguria, le susine, le pesche, le mele, le pere, i pistacchi e gli anacardi e tra le verdure che possono causare un aumento dei sintomi troviamo ancora gli asparagi, la cipolla, l’aglio, il porro, la barbabietola, il cavolo verza, il mais, il sedano e in più i latte e i latticini ma anche yogurt, formaggi freschi, crema pasticciera e gelato e ancora legumi, purtroppo cereali come grano, segale ma anche tutti i panificati.

Alimenti consentiti

mandorle proprietà, valori, benefici e ricetta
Mandorle dolci: proprietà e valori nutrizionali 8istock Photos)

Si possono consumare senza problemi la banana, l’arancia, il mandarino, l’uva, il melone ma anche le mandorle nonostante si tratti di frutta secca e i semini di zucca. Poi abbiamo sicuramente le zucchine, lattuga, il pomodoro, cetrioli, le carote, l’erba cipollina, i fagiolini.

Si possono consumare anche i prodotti senza glutine come ad esempio il grano saraceno disponibile sia in pasta che in chicchi, l’avena, il riso basmati, la quinoa. Consentiti anche la carne il pesce purché magri e i formaggi a pasta dura oppure tutti quelli senza lattosio.

fagiolini
Fagiolini iStock Photos

Puoi servirti anche di un piano settimanale completo per prendere spunti e idee.

Fonte:(paginemediche.it)