Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta low Fodmap contro il colon irritabile: i segreti per stare bene

Dieta low Fodmap contro il colon irritabile: i segreti per stare bene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35
CONDIVIDI

Il colon irritabile si combatte anche a tavola, dall’Australia arriva una nuova dieta che elimina per sei settimane i cibi dannosi la Dieta low Fodmap 

Dieta low Fodmap ricettasprint

Arriva dall’Australia, grazie ai ricercatori della Monash University, il nuovo regime alimentare che combatte il colon irritabile. Si chiama dieta low Fodmap e ha come principio base quello di eliminare e poi reintrodurre in una seconda fase alcuni elementi.

Sono quelli, soprattutto i carboidrato, che provocano irritazione nell’intestino e quindi possono portare al colon irritabile. Un problema che, in maniera più o meno costante, interessa almeno il 10% della popolazione mondiale. Questo regime non agisce sulle cause, ma almeno evita guai peggiori e dà sollievo.

Il principio è quello di limitare l’assunzione dei carboidrati che non sono assorbiti bene dall’organismo. Questo porta a sintomi dolorosi e prolungati che possiamo evitare semplicemente con più attenzione a tavola.

La dieta low Fodmap dura circa sei settimane e nella lista dei cibi da evitare c’è un po’ di tutto. Intanto il latte e i suoi derivati, ma anche quasi tutti i legumi salvo le lenticchie in scatola. Poi anche

dolcificanti come miele,  fruttosio e xilitolo, oltre a vari frutti come pera, cocomero, mango, ciliegie, albicocche, datteri e fichi. Inoltre segale, frumento, kamut e tutti i loro derivati, bevande come i succhi di frutta, la camomilla, vini da dessert. E non mancano le verdure potenzialmente dannose, quali asparagi, porri, carciofi, cavolfiore, aglio e cipolla. Infine la frutta secca e i semi oleosi.

Dieta low Fodmap, tutti i cibi in

pixabay

Ma la dieta low Fodmap indica anche tutta una serie di cibi e di ricette con le quali possiamo sostituire quello che ci manca. I tre pasti principali della giornata non saranno rivoluzionati, ma soltanto modificati. Ecco alcuni esempi

Colazione:

Latte senza lattosio e fette biscottate senza glutine

Tè con fette biscottate senza glutine, oppure con biscotti senza glutine o ancora con biscotti di riso.

Pranzo:

Pasta di mais al pomodoro, oppure all’olio, petto di tacchino e spinaci bolliti conditi con  olio extravergine di oliva, un’arancia. Oppure come secondo pesce bollito, carote condite con olio e  1 kiwi.

Pasta di riso con tonno, lattuga condita con oli extravergine, una mela.

Risotto alla zucca, fettina di vitello alla piastra, zucchine condite con olio, uva.

Cena:

Cetrioli
10 cibi che puoi mangiare a. volontà Fonte: iStock Photo

Gnocchi al pesto, prosciutto cotto, cetrioli conditi con olio extravergine di oliva, un’arancia.

Riso in brodo, uova al tegamino, zucchine condite con olio, 1 kiwi.

Petto di pollo, melanzane alla griglia, gallette di mais, uva.