Come lavare il piumone a casa senza rovinarlo: scopri come

Come lavare il piumone a casa? Si può facendo attenzione, piccoli e semplici accorgimenti che lo proteggeranno.

Come lavare il piumone
Foto:Adobe Stock

L’inverno è alle porte, non bisogna farsi trovare sprovviste, siete pronte a tirare fuori i piumoni così da riscaldarvi quando le temperature sono basse?

Sicuramente avrete conservato il piumone lavato, ma quando si sporcano come si possono lavare? Non sempre è necessario recarsi in lavanderia, che talvolta è costoso. Potete farlo a casa in modo facile e veloce, bisogna solo porre attenzione durante la fase di lavaggio e non solo. Spesso la paura di commettere errori è tanta, ma non è poi così difficile.

Noi di CheDonna.it siamo qui per darvi tutte le informazioni su come lavare i piumoni a casa in modo facile e veloce.

Come lavare i piumoni a casa

lavare bucato
Foto: Adobe Stock

L’inverno è in arrivo, non bisogna farsi trovare sprovvisti, anche se l’avete lavato, ma è opportuno non farsi trovare sprovviste. Magari si possono sporcare oppure e necessario lavarli, soprattutto se in casa ci sono soggetti allergici alla polvere.

Gli acari della polvere si sa che sono i peggiori nemici dell’uomo, sono invisibili, ma responsabili delle allergie. Purtroppo sopravvivono per molto tempo, in particolar modo nei piumoni e trapunte. Bisogna porre attenzione, per evitare di rovinarli, talvolta la scelta errata del detersivo, il lavaggio o la centrifuga, possono compromettere il risultato finale.

Innanzitutto dovete far arieggiare i piumoni all’aria, evitate di esporli al sole, perchè potrebbero scambiarsi. Evitate inoltre di sbatterli troppo perchè potreste rovinare le piume all’interno. Poi li mettete in lavatrice, potreste lavarli a mano se la lavatrice ha una capacità bassa. Ma se decidete di lavarli a mano nella vasca da bagno, vi consigliamo di farlo solo in primavera, purtroppo richiede maggior tempo per asciugarsi.

Quindi in queste stagioni le temperature saranno più alte.

Mettete nella lavatrice il piumone, che non va pretrattato a meno che non presenti delle macchie. Poi selezionate il programma, le lavatrici moderne hanno il programma specifico per coperte e piumoni.

Vi consigliamo di leggere sempre l’etichetta, dove riportano le informazioni necessarie per un lavaggio in tutta sicurezza. Dopo aver impostato il programma, di solito quello delicato è consigliato, la temperatura non deve superare i 30°. Per proteggere i tessuti e le piume che compongono il piumone, scegliete un detersivo neutro.

In commercio si possono trovare tanti detersivi, scegliete quelli con formulazioni ecologiche, inoltre mettete la giusta quantità di detersivo, la quantità dipende molto dalla durezza dell’acqua, leggete sempre le indicazioni riportate sulla confezione.

Lo stesso discorso vale per l‘ammorbidente, scegliete uno preparato con ingredienti naturali però se volete potete far profumare a lungo i piumoni rinunciando all’ammorbidente. Optate per gli oli essenziali ne bastano 15 gocce di olio essenziale come lavanda, arancia, limone, tea tree o bergamotto. Li unite prima del risciacquo finale, perchè se l’aggiungete prima si possono sfumare e non rilasciare l’odore gradito. Sicuramente farete una scelta saggi, così non possono essere dannosi per l’ambiente e per la nostra salute.

La centrifuga consigliata è intorno agli 800-900 giri, in modo da eliminare quanta più acqua possibile dal piumone. Il trucco per lavarlo bene e non rovinarlo, si consiglia di piegarlo su se stesso.

Adesso è la parte più importante, tirate subito dalla lavatrice il piumone dopo il lavaggio, se lo lasciate per diverso tempo nel cestello, potrebbero emanare un cattivo odore, non solo possono rovinare i piumoni.

Se avete invece la fortuna di avere l’asciugatrice, tutto si semplifica, basta impostare il programma, è in poco tempo potete riporre nel guardaroba. fate sempre riferimento all libretto di istruzione dell’asciugatrice così da evitare errori. Non appena sarà terminato il programma, vi consigliamo di togliere subito il piumone dal cestello e riporlo nell’armadio.

Se lo dovete stendere, sbattete un pò ma non troppo il piumone per non rovinare le piume. Stendetelo all’aria aperta in orizzontalmente per tutta la sua larghezza all’aperto. Proteggetelo dai raggi solari perchè potrebbero ingiallirsi o scolorarsi. Questo potrebbe accadere soprattutto se i piumoni sono di colore scuro.

Si consiglia di girarlo ogni 3-4 ore, così da uniforme, poi dopo che si sarà asciugato, potete utilizzarlo. Se dovete posarlo perchè non vi servirà più, lo ripiegate e lo posate nell’armadio. Una buona soluzione è metterlo in buste di plastica sottovuoto per far più spazio nell’armadio.

Come igienizzarlo in modo naturale

Oli essenziali
Olio tea tree Foto: Adobe Stock

Provate a lavare igienizzando, così avrete un piumone pulito in modo perfetto. Non è necessario ricorrere all’utilizzo di prodotti aggressivi, che si trovano in commercio. Questi purtroppo possono essere dannosi per la nostra pelle e non solo anche per l’ambiente.

L’olio essenziali tree tea, è un olio vegetale che fa il caso vostro, ha un azione antibatterica quindi deterge in profondità.

Mettetene circa 5 gocce al detersivo che avete scelto poi procedete con il lavaggio. In alternativa potete mettere un cucchiaio di olio in una bottiglia di vetro scuro poi aggiungete un litro di alcol bianco per liquore. Lasciate riposare per un paio di settimane, poi ne bastano circa 2 cucchiai di soluzione per 5 chili di bucato.

Curiosità

coppia piumone
Foto:Adobe Stock

Il piumone si può lavare anche a mano, certo che questo richiederà un lavoro maggiore, perchè dovete mettere nella vasca da bagno l’acqua e il detersivo liquido. Immergete il piumone e lasciatelo in ammollo per un paio di ore. Mettetelo ripiegato su stesso, poi lo sciacquate e lo lasciate in ammollo in acqua pulita con l’ammorbidente e lasciatelo un pò nella vasca così da eliminare l’acqua in eccesso e poi lo stendete fuori.

Se volete avere sempre un piumone profumato e a lungo, potete procedere in questo modo:

  • farlo arieggiare ogni settimana
  • ogni mattina non coprite subito il letto ma aspettate almeno una mezz’ora
  • a fine stagione dopo averlo lavato, conservatelo con delle saponette profumate

Adesso tocca a voi, avete tutte le informazioni per poter lavare i piumoni a casa.