Come combattere la stitichezza con rimedi naturali

La stitichezza è un problema di solito transitorio che può interessare diverse persone, scopriamo i rimedi naturali per combatterla.

adobestock

E’ capitato a tutti almeno una volta nella vita di ritrovarsi di fronte a problemi di stitichezza. La difficoltà a liberare l’intestino dalle feci può essere un problema transitorio, che comunque non deve essere sottovalutato.

Può verificarsi in un periodo di particolare stress, se invece la situazione è cronica è necessario parlarne con il proprio medico. La stitichezza, può derivare da uno stile di vita sbagliato e soprattutto ad un alimentazione squilibrata e poco sana, ma anche la mancata attività sportiva o una vita sedentaria può determinarla.

Cerchiamo di capire come rimediare in modo naturale alla stitichezza, seguendo qualche piccolo consiglio.

Rimedi naturali per combattere la stitichezza

corsa in due
Fonte: iStock photo

La stitichezza non va assolutamente sottovalutata, è importante parlarne con il proprio medico se non si tratta di una fase transitoria. Di solito va via dopo qualche giorno, se seguito qualche piccolo consiglio noterete subito la differenza. Scopriamo alcuni rimedi naturali per combattere la stitichezza.

-Attività fisica: anche una semplice passeggiata può tornare utile, garantisce anche una regolarità intestinale. Basta fare una passeggiata o una camminata veloce, anche di 20 minuti al giorno, noterete la differenza.

– Acqua e bicarbonato: basta bere una tazza di acqua tiepida con un pò di bicarbonato, per liberare l’intestino dalle feci.

– Acqua: l’idratazione è alla base di tutto, l’alleata perfetta in caso di stipsi. E’ necessario bere durante l’arco della giornata almeno 2 litri di acqua. In questo modo si aumenterà il volume delle feci nell’intestino, stimolando anche all’evacuazione. Ma da sola non basta. Provate appena svegli a bere una tazza di acqua tiepida. Se durante il giorno vi dimenticate provate con dei piccoli trucchetti da seguire.

– Frutta: fare il pieno di frutta non può che far bene all’intestino. Ci sono alcuni frutti che fungono da veri e propri lassativi naturali, grazie alle fibre in esse contenute. Queste aiutano l’intestino a liberarsi delle feci, i kiwi ad esempio sono perfetti, potete anche mangiarli al mattino a colazione. Non solo anche le prugne sono molto adatte, per aiutare l’intestino. I classici rimedi della nonna, ma non sempre questo frutto è reperibile, quindi potete provare in alternativa a mangiare qualche prugna secca. Se tutto è accompagnato da un regime alimentare salutare la differenza la noterete.

Un piccolo consiglio utile, in caso di un effetto immediato, potete mettere in un bollilatte un pò di acqua e unire 3 prugne secche, le lasciate per 5 minuti e poi bevete l’acqua filtrata, si consiglia tiepida.

– Semi di sesamo e zucca: sono semi oleosi alleati perfetti in caso di intestino intasato che deve essere liberato da feci. Infatti noterete la differenza, grazie alle fibre in esso contenute, regolarizzeranno l’intestino.

-Cereali integrali: apportano fibre, che come si sa sono amici dell’intestino, in quanto aiutano proprio in caso di stitichezza. Inoltre aumentano il senso di sazietà, ma migliorano il funzionamento intestinale contrastando i gonfiori, che spesso sono associati alla stitichezza. I cereali integrali sono molto versatili, si possono consumare a colazione magari con un vasetto di yogurt, sono sconsigliati i cereali raffinati.

-Verdure a fogli verde: provate a bollire le bietole e spinaci e condite con un filo di olio extra vergine di oliva. Le verdure si sa che contengono fibre, quindi via libera in caso di stipsi.

-Semi di lino: sono semi piccoli, ma davvero utili in questo caso. Provate a mangiare 2 cucchiai di semi, poi bevete acqua a temperatura ambiente. In questo modo nell’intestino si formerà una sostanza gelatinosa che non farà altro che ammorbidire le feci e facilitare l’evacuazione. Provate un modo alternativo per assumerli, basterà preparare un infuso mettendo in un pentolino i semi di lino e li lasciate in infusione in acqua per 8 ore, poi filtrate e bevete.

-Barbabietola: molto versatile, potete preparare una zuppa o mangiarla così, noterete la differenza. Provate a bollirle e mangiatele.

-Frullato di kiwi e spinaci: un connubio perfetto di frutta e verdura. Non solo contengono antiossidanti, ma anche enzimi digestivi che aiutano a ripristinare il corretto transito intestinale.

-Fichi d’India: frutto con effetto lassativo, ne basta uno per dare un effetto quasi immediato. Questo frutto contiene delle mucillagini che favoriscono il transito intestinale, mentre i semi contenuti all’interno riescono a “pulire l’intestino”.

frullato per stitichezza
Frullato kiwi e spinaci Fonte:Pixabay

I rimedi sopra citati sono naturali, ma non sempre efficaci a tutti, è opportuno interfacciarsi con il proprio medico che sicuramente saprà indicarvi al meglio la terapia da seguire.