Come asciugare il bucato in inverno: piccoli trucchi da seguire

Come asciugare il bucato in inverno quando piove o fa molto freddo? Non è difficile, ci sono delle soluzioni valide, scopriamo quali.

Come asciugare il bucato in inverno
Bucato in casa Foto:Adobe Stock

Con l’arrivo dell’inverno, non solo le temperature si abbassano ma la piovosità non aiuta per niente, un vero e proprio problema per alcune persone. Non tutti hanno la possibilità di collocare a casa l’asciugatrice, che è un’alleata perfetta per asciugare il bucato in poco tempo.

Ma come si può risolvere in caso di bucato bagnato? Come asciugare il bucato in inverno quando piove in particolar modo?

Come asciugare il bucato in inverno: consigli utili

Bucato steso in modo corretto
biancheria Foto:Adobe Stock

Piccoli accorgimenti da seguire per poter asciugare bene i capi quando le temperature sono basse e soprattutto quando piove. Purtroppo è necessario trovare una soluzione così da poter affrontare le giornate piovose senza difficoltà.

1-Stendibiancheria con protezione: potete stendere il bucato sullo stendibiancheria e poi coprite con un telo impermeabile. L’unica soluzione se non riuscite a collocare lo stendino all’esterno e protetto dalle intemperie.  Acquistate un telo di buona qualità, oppure potete fare dei piccoli fori sul telo in modo che traspiri e non si accumuli acqua che evapora dai capi umidi. Tutto ciò potrebbe ripercuotersi negativamente sul bucato che potrebbe poi puzzare.

2- Aumentare la centrifuga: quando scegliete il programma per il lavaggio, si imposta anche la centrifuga. Si consiglia di scegliere quella con maggiori giri, così da eliminare quanto è possibile l’acqua dal bucato. Questo discorso può essere fatto su bucato con tessuti resistenti che possono essere centrifugato a 1200 giri. Ma il discorso cambia per capi delicati come lana, pizzo, che necessitano di un ciclo breve. L’unico svantaggio è che potenziando la centrifuga il bucato sarà più stropicciato, allora potete procedere in questo modo. Dopo aver tolto il bucato dalla lavatrice, stendetelo con le mani e poi piegate, lo mettete nella bacinella, poi lo stendete il mattino seguente. Noterete che in questo modo un bucato meno stropicciato.

3-Stendibiancheria grande: sicuramente se avete la possibilità in termini di spazio, potete scegliere uno stendibiancheria più alto e largo. In questo modo riuscirete a stendere il bucato più distanziato, infatti permetterete maggior circolo di aria e non solo eviterete il cattivo odore e formazione di muffa e batteri.

4- Stendere il bucato in un certo ordine: i capi vanno collocati secondo un criterio preciso. Se si pone maggiore attenzione, si asciugheranno prima, magari procedete in questo modo. Nelle file più esterne, mettete i capi di tessuto più pesanti, così si asciugheranno più facilmente. Invece nelle ultime file, i capi di tessuto più leggero. La fortuna vuole che si possono acquistare stendibiancheria di dimensioni in base agli spazi. Ci sono quelli alti quindi potete utilizzare per i capi più lunghi come lenzuola e pantaloni. In commercio potete anche trovare quelli con la base che raccoglie le gocce d’acqua, se stendete i capi bagnati, che non potete centrifugare.

5- Stendibiancheria elettrico: negli ultimi anni si possono acquistare gli stendibiancheria elettrico che prevede i fili riscaldanti. Una buona soluzione per l’inverno, o se si vive in zone poco luminose.

6-Deumidificatore: se non avete possibilità di stendere il bucato all’esterno sullo stendino, potete organizzarvi in questo modo. In una stanza della casa potete collocare lo stendino con il bucato e mettete il deumidificatore, che andrà ad eliminare l’umidità dai capi.

7- Mettere il bucato sulle grucce: ci sono alcuni capi come le maglie, camicie e pantaloni che possono essere collocati sulle grucce. In questo modo si garantirà rapida del bucato. Invece per i capi intimi, potete procurare uno stendino piccoli. Potete collocare fuori o vicino a balconi o termosifoni.

8-Stendino da termosifone: mettere il bucato direttamente non sempre è consigliato, perchè se non viene utilizzato in modo corretto, si rischia di avere un bucato che puzza. Potete eventualmente utilizzare lo stendino che si applica ai termosifone, che è leggermente distanziato e il bucato si asciugherà facilmente.

9-Asciugatrice: l’asciugatrice è un elettrodomestico indispensabile quando non si può stendere il bucato all’esterno, ma molto comodo in inverno o quando piove. Una soluzione perfetta se non si vuole tenere in casa lo stendino. L’asciugatrice potete collocarla sulla lavatrice, scegliendo quella a carica frontale, oppure si trovano in commercio quelle slim per chi non ha molto spazio. Seguite sempre le indicazioni riportate sul libretto così da garantire un’asciugatura perfetta.

10-Ventilatore ad aria calda: se genera aria calda, potete utilizzarlo. Potete collocarlo vicino allo stendibiancheria che metterete in casa, così asciugherete prima la biancheria. Il calore generato dal ventilatore, faciliterà l’asciugatura quando piove.

E’ importante collocare lo stendibiancheria in casa in una stanza dove circola bene l’aria, non tutte le stanze sono consigliate per collocare, si consiglia di chiudere la porta della stanza.

Consigli per un bucato perfetto

lavare bucato
Foto: Adobe Stock

E’ importante prestare attenzione alla asciugatura del bucato, per evitare che possano puzzare, si deve garantire un buon profumo anche dopo l’asciugatura.

I capi umidi non asciugati bene tendono ad emanare un cattivo odore, potete ovviare in questo modo spruzzando una miscela sui capi bagnati, così da garantire un profumo a lungo.

In una bottiglia con vaporizzatore, mettete circa 250 ml di acqua distillati e 15 gr di bicarbonato, agitate energicamente e poi unite 4 gocce di un olio essenziale che preferite. Miscelate bene e poi spruzzate sul bucato bagnato e lasciate asciugare.

Il bucato a prescindere se viene lavato in lavatrice o a mano deve essere fatto in un particolar modo per evitare di ottenere un risultato spiacevole. Se stendete il bucato non al sole, non dovete correre il rischio che possano puzzare di muffa e umido.

Quando lavate il bucato evitate sempre di sovraccaricate la lavatrice, non solo non lavate bene ma possono puzzare, poi aggiungete anche il detersivo adatto ai tessuti e non solo non mettete troppo. Innanzitutto è importante ribadire che utilizzare detersivi aggressivi e in quantità eccessiva non garantisce una buona detersione e un profumo a lungo del bucato, anche se fate attenzione quando lo stendete. Se il bucato puzza prima di stenderlo è automatico che puzzerà anche dopo!

 

 

Da leggere