Ritrovata in una favela in Brasile: la triste storia di Eloisa Fontes

0
124

Era sparita nel 2019 a New York: di lei non si era più saputo niente. La modella Eloisa Fontes è stata ritrovata in una favela. I dettagli.

Una storia veramente tragica quella di Eloisa Fontes.

E dire che sembrava essere proprio il contrario.
Modella di fama internazionale, giovanissima ed avviata verso una promettente carriera.

A Giugno dell’anno scorso, improvvisamente, la scomparsa da New York dove viveva con la figlia di pochi anni.

Ritrovata in una favela: la modella sparita da New York è stata trovata in Brasile

Dalle passerelle di moda più importanti fino alle favelas: com’è potuto succedere che Eloisa Fontes abbia percorso tutta questa strada?

Eppure è qui che l’hanno trovata le autorità brasiliane, avvertite dagli abitanti del quartiere.

Numerose segnalazioni, infatti, avevano raggiunto il corpo di polizia di Rio De Janeiro, dove si trova la baraccopoli in cui è stata scoperta Eloisa.
Le segnalazioni parlavano di una donna in stato confusionale, che si aggirava per il quartiere a torso nudo e senza scarpe.
In uno zaino, che la ragazza aveva con sé, alcuni dei vecchi contratti firmati con le case di moda per cui aveva lavorato: lo riporta SkyTg24.

Eloisa ha solo 26 anni ed è originaria del Brasile: al momento del fermo era ancora in stato confusionale.
I media del posto sostengono che la modella abbia vissuto a Copacabana: rimangono sconosciuti, però, i motivi della sua fuga dagli Stati Uniti.

La famiglia, infatti, la stava disperatamente cercando; in questa vicenda, quindi, una buona notizia c’è.
Ora che è stata ritrovata la ex modella potrà avere le cure ed il sostegno di cui ha bisogno.

La polizia, infatti, l’ha scortata in una struttura psichiatrica nel quartiere di Botafogo sempre in Brasile: i medici hanno allontanato giornalisti e paparazzi.

Per ora, quindi, Eloisa è al sicuro.

Ma cosa era successo?

Eloisa Fontes: dalle passerelle di New York alle favelas di Rio de Janeiro

eloisa fontes
Eloisa Fontes sfila per Dolce&Gabbana con la figlia in braccio, in una iconica passerella (fonte: Instagram)

La vita patinata e scintillante che siamo abituati a vedere sui social (che ci rende vittima di meccanismi di invidia e assuefazione, come ci spiega anche The Social Dilemma) non è la realtà.

Lo deve saper bene Eloisa Fontes: da giovanissima, infatti, aveva già raggiunto l’apice del successo come modella, sfilando a soli 18 anni per Dolce&Gabbana.
Sposata ad un altro top model (Andre Birleanu), Eloisa macinava un contratto di successo dopo l’altro.

Da poco tempo era anche diventata mamma di una bambina: Azzurra, che adesso ha quasi otto anni.

I segnali di depressione c’erano già da tempo: proprio ad inizio 2019, infatti, la modella era sparita da casa per cinque giorni.
Ritrovata, al tempo, dalla polizia di New York vagabondava vicino il suo appartamento: lo staff aveva dichiarato che la modella era sottoposta a troppo stress.

Da quel momento, per Eloisa, è iniziato un tremendo percorso: non è più riuscita a lavorare ed il marito le ha portato via la figlia.
Andre Birleanu, infatti, ha fatto domanda di divorzio poco dopo l’accaduto ed ha ottenuto la custodia della bambina.
L’uomo è stato già sotto la lente dei media per aver ricevuto, nel 2012, accuse di aggressione da parte di due donne.
Molto conosciuto in America, grazie alla partecipazione ad un reality show America’s Smartest Model, Andre è famoso per avere un carattere esplosivo e poco accomodante.
Questo suo atteggiamento, a quanto pare, potrebbe aver influito sui tentativi di fuga di Eloise.

Stanca, stressata, privata della figlia e senza lavoro, la povera ragazza potrebbe aver deciso di rifugiarsi nell’oblio.

Quanto è stata avvicinata dall’assistente sociale che l’ha trovata nella baraccopoli, infatti, la ex modella ha avuto una crisi: aveva paura di essere riportata a New York.

Per ora, quindi, saperla in una struttura di accoglienza adeguata dev’essere un sollievo per tutti coloro che la conoscono.

Ci auguriamo, ora, che possa riprendersi e guarire in modo da poter tornare dalla sua bambina.