Convivenza: come e quando è meglio fare una prova

0
87

La convivenza è un passo importante per la coppia. Scopri quando e perché può essere utile fare prima una prova.

convivenza
Coppia che dipinge il contorno di una casa – Fonte: Adobe Stock

State insieme ormai da un po’ di tempo, il vostro amore è in continua crescita e la voglia di stare insieme è tale da aver accarezzato più volte l’idea di andare a vivere insieme? Tutto molto bello e giusto, a patto di prendere le cose con la dovuta serietà.

Per molti, infatti, la convivenza è qualcosa da vivere così come viene. Un pensiero più che naturale ma che può celare qualche insidia di troppo. Motivo per cui, quando è possibile, sarebbe preferibile fare una sorta di prova generale. Un modo come un altro per partire con tutte le sicurezze del caso e senza grossi margini d’errore.

Convivenza: quando serve fare una prova

convivenza
coppia in pantofole – Fonte: Adobe Stock

La convivenza è senza alcun dubbio una tappa importante per chi si ama e ha voglia di condividere quanti più momenti di vita insieme. Anche quando l’amore che si prova per il partner è forte, bisogna però ricordare che vivere insieme porta dei cambiamenti importanti all’interno della coppia e che esserne consapevoli è un buon modo per iniziare la vita a due con il piede giusto. Al contrario, infatti, il rischio è quello di scoprirsi diversi, di avere più momenti di crisi che di idillio e di andare così incontro ad una possibile crisi.

Niente paura, però, perché basta prendere le cose nel modo giusto e tutto potrà svolgersi come nei vostri sogni. A patto che ci sia la consapevolezza di base che tra conti, spesa e pulizia della casa, condividere lo stesso spazio necessita anche della giusta presa di coscienza e dell’assunzione di alcune responsabilità.

Tutti motivi per cui una prova generale pre convivenza può rivelarsi più utile di quanto si pensi. Ma in che casi è più indicato farla? Posto che scegliere questa via non è mai sbagliato, ci sono ovviamente delle situazioni in cui un simile passo può essere più saggio che in altre. Scopriamo quindi quali sono le situazioni più a rischio e che meriterebbero quest’opzione:

  • Si sta insieme da poco
  • Si è entrambi molto giovani
  • Si hanno stili di vita del tutto diversi
  • C’è poca compatibilità con gli orari
  • Si sceglie di vivere lontano da casa
  • Non si è mai andati in vacanza insieme

I casi sopra elencati sono sicuramente più a rischio perché rappresentano situazioni che durante la convivenza potrebbero far emergere problemi mai esplorati prima. Motivo per cui, cercare di capire se e quanto si è effettivamente consapevoli del passo che si sta facendo può essere utile.

Come gestire le prove di convivenza

gestione dei soldi nella coppia
Coppia che mette monete nel salvadanaio – Fonte: istock photo

Una volta stabilito di voler fare una prova generale in modo da gestire al meglio la convivenza, è molto importante riuscire a gestire il tutto nel modo giusto.
Prima di tutto andrà deciso quanto tempo far durare la prova. Posto che tre mesi sarebbe l’ideale, se non si ha tutto questo tempo si può optare per almeno tre settimane nelle quali far rientrare tutto ciò che si dovrà poi affrontare nella vera e propria convivenza.

Il motivo per cui può essere giusto scegliere di fare questa prova non è infatti legato ai sentimenti che si provano e che non sono mai messi in discussione. Qui il vero punto da esplorare e approfondire è quello legato alle varie dinamiche di coppia e a come queste cambieranno nel corso della vita a due.

Per gestire al meglio la prova di una convivenza è infatti importante far rientrare in essa i punti salienti da affrontare. Punti che possono essere riassunti così:

  • Organizzazione degli arredi e degli spazi
  • Gestione delle bollette
  • Divisione dei compiti all’interno della casa (pulizie, spesa, cucina)
  • Organizzazione del tempo libero di entrambi sia a casa che fuori
  • Gestione di eventuali problemi da risolvere
  • Organizzazione delle finanze
  • Gestione di amici e parenti

Queste sono solo alcune delle tante cose che iniziano a diventare importanti quando si sta insieme. Molte delle quali, normalmente, non rientrano nella normale gestione della vita di coppia. Purtroppo può capitare che davanti a situazioni che riguardano le economie o problemi relativi a elettrodomestici da riparare o a pulizie da fare, le coppie si trovino spiazzate ed in conflitto.

Se questa pressione può diventare troppo forte quando ci si trova alle prese con un mutuo o un affitto importante, ecco che all’interno di una prova può risultare più leggera. In questo modo, organizzarsi e gestire ansia e stress sarà più semplice. E in questo modo si potrà capire come comportarsi caso per caso e tutto senza mettere inutilmente in crisi la coppia.

Astrologia: ecco come riconoscere una persona innamorata di te
Coppia felice a letto insieme – Fonte: Istock photo

Una volta mossi i primi passi, la convivenza sarà pronta a diventare il sogno che si aveva ben impresso nella mente e tutto nonostante le normali ed ora ovvie, situazioni delle quali non si può non tener conto.