Come lavare i capelli grassi e quali prodotti utilizzare: tutto ciò che c’è da sapere

0
95

Come lavare i capelli grassi? Non è così difficile, basta prestare la giusta attenzione, scegliendo prodotti specifici ed eseguendo nel modo corretto.

Come fare lo shampoo capelli grassi
Shampoo capelli grassi Foto:Adobe Stock

I capelli grassi, sono un vero e proprio problema per molte persone, spesso si commettono degli errori che possono intensificare il problema. Talvolta la cute grassa non può dipendere solo da uno squilibrio ormonale o problemi genetici, ma anche eseguire in modo del tutto sbagliato lo shampoo.

Infatti i capelli si devono lavare secondo un criterio ben preciso, utilizzando non solo prodotti specifici e poco aggressivi, ma proteggendo la cute senza rimuovere completamente il sebo. Infatti se ciò dovesse accadere si perderebbe lo strato idro-lipidico che protegge la cute dagli agenti naturali.

Noi di CheDonna.it, vi diamo alcuni suggerimenti su come lavare i capelli grassi e quali prodotti scegliere,  così da sfoggiare una chioma perfetta.

Capelli grassi: come scegliere lo shampoo

Capelli grassi:come scegliere lo shampoo
Come scegliere lo shampoo Foto:Pixabay

I capelli grassi sono un vero e proprio problema per alcune persone, ma questo tipo di inestetismo varia da persona a persona. Le cause possono essere esogene ed endogene, quindi sarebbe opportuno capire la causa per poi agire nel modo migliore.

In caso specifico dell’alimentazione o squilibri ormonali, è davvero importante rivolgersi ad un medico specialista così saprà consigliarvi come rimediare al meglio.

Invece se si commettono degli errori durante il lavaggio, anche scegliendo prodotti sbagliati, sarebbe opportuno rimediare subito, seguendo qualche semplice consiglio. Prima di procedere con lo shampoo, sarebbe opportuno capire lo stato di salute de capelli, se i capelli sono solo grassi o con forfora.

Inoltre lo shampoo va scelto con criterio, deve curare i capelli grassi, deve contenere componenti sebo-regolatori, limitando anche la formazione di forfora. Non solo altro che prodotti che vanno a regolare la produzione di sebo della cute, senza eliminarlo, così da garantire una barriera protettiva da agenti esterni.

Lo shampoo non deve avere formule aggressive, in caso di capelli grassi con forfora, si devono sempre scegliere prodotti magari che contengano acido salicilico, alleati numero uno per attenuare il problema. Il pH deve essere simile al quella del cuoio capelluto, chiedete al medico o persona esperta che vi segue.

Infine lo shampoo non deve contenere siliconi, parabeni, agenti aggressivi e schiumogeni, ma solo ingredienti naturali, magari come ortica, salvia, rosmarino, olio di tea tree.

Guida all’acquisto dello shampoo

Shampoo capelli grassi
Come scegliere lo shampoo Fonte:iStock Photo

E’ assodato che è importante scegliere uno shampoo realizzato con prodotti naturali, e non sostanze che possano ulteriormente incrementare il problema. Non solo si deve utilizzare specifico per il tipo di capello grasso, se presenta anche forfora, desquamazione e se è un capello grasso esposto a smog. Solo così si può garantire una chioma sana, nutrita e voluminosa. Lavare i capelli con uno shampoo sbagliato potrebbe rimuovere completamente il sebo dal cuoio capelluto, che va a lubrificare il capello, proteggendo da fattori esterni, come il freddo, batteri e sole.

Quando acquistate lo shampoo leggete bene quali sono i suoi ingredienti e quale è l’efficacia, se scegliete quello sbagliato avrete l’effetto contrario cuoio capelluto secco e con forfora. Se invece avete la dermatite seborroica, sarà il medico a darvi qualche indicazione in più a riguardo.

Ecco alcuni prodotti che potete trovare in commercio o acquistare tranquillamente on line con un semplice click per prendervi cura dei vostri capelli.

1-Shampoo della Kerastase Specifique: specifico per la cute grassa, molto efficace agisce come sebo-regolatore. Perfetto anche in caso di cuoio capelluto più sensibile, in cui è presente forfora e prurito. Grazie alla sua formulazione contiene la vitamina B6 e non ha siliconi.

2- Shampoo Vichy Dercos shampoo sebo regolatore:  non solo regola la produzione di sebo, ma contiene anche l’ acido salicilico con azione esfoliante. E’ consigliato soprattutto per le persone che eseguono più lavaggi settimanali.

3- Shampoo Mater Natura: non solo sebo regolatore, grazie alle sostanze in esso contenuto come ortica, salvia e rosmarino. Pulisce in modo profondo la cute e previene il sebo.

4- Shampoo Antica Erboristeria: preparato con ingredienti naturali e non aggressivi, contiene la Provitamina B5 o Pantenolo, forse più conosciuto. Migliora il sebo e nutre i capelli, attenua eventuali infiammazioni e prurito al cuoio capelluto.

5-Shampoo Paul Mitchell Tea Tree:  perfetto perchè non solo purifica, contiene la menta piperita e l’olio di tea tre. Questo olio ha proprietà antibatteriche e antimicotiche, non solo anche antinfiammatorie e riequilibranti, perfetto per ripristinare anche il pH. Il cuoio capelluto sarà protetto e non solo la chioma sarà brillante e voluminosa.

6-Shampoo La Saponaria con salvia e limone bio:  shampoo che lascia un profumo delicato e piacevole, oltre ad essere perfetto per regolare il sebo. Ricco di sostanze nutritive, con estratti vegetali di salvia, limone e ortica. 

Cerchiamo di capire come lavare i capelli grassi in poco tempo e senza commettere errori.

Come lavare i capelli grassi: ecco alcuni consigli

Shampoo capelli grassi
Shampoo per capelli grassi Foto:Pixabay

Dopo aver scelto lo shampoo adatto, noi vi abbiamo dato qualche suggerimento, ma in commercio ce ne sono diversi, è importante farlo in modo corretto.

1- Bagnare i capelli:tutta la chioma dovrà esser bagnata bene.

2- Fare lo shampoo: è consigliabile diluire lo shampoo con acqua applicare in modo uniforme sul cuoio capelluto. Non fate durare a lungo questo step, perchè potreste produrre più sebo. Con le dita fate un massaggio circolare si andrà a riattivare la microcircolazione. Si consiglia di iniziare dalla nuca, i massaggi li fate con i polpastrelli senza grattare con le unghie soprattutto se sono lunghe. Purtroppo se sfregate energicamente sul cuoio capelluto durante lo shampoo, si possono stimolare le ghiandole sebacee a produrre sebo, quindi otterrete l’effetto contrario.

3-Sciacquare i capelli per bene: dovete eliminare tutto lo shampoo, non fate con acqua troppo calda, altrimenti non si stimolate la microcircolazione.

Non si consiglia di lavare spesso i capelli, al massimo 3 volte a settimana, perchè potreste indebolire la chioma. Magari potete seguire qualche piccolo consiglio, potete legare i capelli con una coda morbida se sono lunghi, così cercate di proteggere, soprattutto se trascorrete diverse ore all’aria aperta.

Adesso è più facile lavare i capelli senza commettere errori. E’ opportuno farsi seguire da un medico esperto perchè se non è transitorio il problema, ma è legato particolarmente all’alimentazione o squilibrio ormonale non va sottovalutato.