Principali cause che determinano i capelli grassi: scopriamole

0
80

Diverse persone hanno una chioma unta e che emana un cattivo odore, è importante quindi conoscere le principali cause che determinano i capelli grassi.

Principali cause capelli grassi
Capelli grassi Foto:Adobe Stock

 

Sono tantissime le persone che hanno capelli grassi che emanano un cattivo, odore, non solo le donne. E’ un problema che riguarda un pò tutti, può dipendere da diversi fattori, non solo l’inquinamento atmosferico, ma anche il modo sbagliato e prodotti che si utilizzano per lavare i capelli.

Scopriamo insieme le principali cause che determinano i capelli grassi.

Capelli grassi: le principali cause

Errori capelli
Asciugare i capelli Foto:Adobe Stock

capelli grassi, è un problema che interessa tutti, non solo le donne, appaiono non solo poco luminosi e fragili, ma talvolta anche appesantiti e unti al tatto. Inoltre il colore della chioma appare più scuro rispetto al colore originale, si ha anche difficoltà a mantenere la messa in piega o eventuale acconciatura.

Le ghiandole sebacee, presenti sul cuoio capelluto, in condizioni normali, producono il sebo, proteggendo così la cute dall’inquinamento atmosferico e non solo. I capelli grazie al sebo  risulteranno luminosi e idratati.

Se c’è una predisposizione genetica o uno scompenso ormonale, il sebo si produce in quantità maggiore, di conseguenza i capelli appariranno spenti, opachi, untuosi ed emanano un odore sgradevole. Per non dimenticare di dire che la chioma si sporcherà più facilmente. L’eccessiva produzione di sebo determina i capelli grassi, il problema che le cause possiamo raggrupparle in endogene o esogene.

Nel primo caso può dipendere da cause interne, legate all’organismo, come:

  • squilibri ormonali
  • iperattività delle ghiandole sebacee
  • stress
  • alimentazione

Nel secondo caso, le cause vanno ricercate all’esterno, errori che commettiamo noi alcune volte, esaminiamo quali sono le cause possibili:

Cause endogene

Capelli grassi
Alimentazione sbagliata Foto:Adobe Stock

Le cause endogene sono determinate da fattori interni, che si possono attenuare in alcuni casi. E’ importante farsi seguire da un medico specialista soprattutto in caso di squilibri ormonali e genetici. Esaminiamo in dettaglio ogni causa.

1- Squilibri ormonali: il problema purtroppo si presenta a livello delle ghiandole sebacee, che producono più sebo del dovuto e quindi si può determinare una vera e propria patologia, la dermatite seborroica. E’ una vera e propria dermatite che non solo causa un arrossamento al cuoio capelluto, ma talvolta può essere accompagnato da prurito. Possono comparire croste in testa spesse e untuose, di colore bianco o giallastro o forfora.  Non è una condizione allarmante, ma non può essere sottovalutata. E’ opportuno rivolgersi da un dermatologo esperto, che saprà indicarvi quale terapia seguire. La dermatite seborroica è causata dall’atrofia dei capillari, quindi non arriva più ossigeno e di conseguenza si va incontro ad un rallentamento dell’attività cellulare della pelle.

2-Iperattività seborroica: si produce più sebo del dovuto, che rende i capelli più untuosi e che emanano un odore sgradevole. Non solo si determina un prurito al cuoio capelluto che a lungo andare può causare l’indebolimento del capello con la caduta stessa. La produzione di sebo non solo rende la cute più grassa, ma anche la zona dietro le orecchie e vicino al canale uditivo.

3- Stress: talvolta avere i capelli grassi, può dipendere da una situazione transitoria, come stress, ansia e nervosismo. Infatti sì tutto ciò si ripercuote negativamente sulle ghiandole sebacee, che purtroppo lavorano di più producendo più sebo. Si determina così un iperidrosi un’eccessiva sudorazione del cuoio capelluto, che va a liquefare il grasso. L’acqua che viene allontanata dalle ghiandole sudoripare si unisce al sebo, creando una vera e propria miscela, di conseguenza i capelli saranno ancora più oleosi. Il cuoio capelluto apparirà umido e di colore bianco. Ci sono casi in cui la cute potrà apparire irritata o arrossata.

4- Alimentazione: gioca un ruolo importante, se si assumono regolarmente alimenti ricchi in grassi e non solo, si ripercuote negativamente sullo stato di salute dei capelli. Consumare spesso cibi grassi e molto conditi, dolci farciti e carboidrati raffinati, non va per nulla bene.  Anche alimenti come formaggi, latticini possono influenzare in modo del tutto negativo sullo stato di salute dei capelli. Purtroppo si va a rallentare i processi ormonali e di scarto delle tossine, determinando un aumento di sebo sul cuoio capelluto. Via libera a frutta, verdura, alimenti ricchi in omega 3, poi prediligete il riso o la pasta integrale, ed infine non dimenticate di bere tanta acqua.

Cause esogene

capelli grassi
Shampoo eseguito con prodotti sbagliati Fonte: iStock Photo

Dopo avere fatto chiarezza sulle principali cause endogene che possono determinare la chioma grassa, passiamo alle cause esogene, quelle che dipendono molto dall’errore umano. Innanzitutto le cause vanno ricercate nei prodotti che si utilizzano per definire lo styling, per lavare i capelli. Non solo spesso si pone poca attenzione ai capelli, sottoponendoli a forte stress.

Esaminiamo in dettaglio le principali cause.

1- Utilizzare shampoo sbagliato: spesso quando si acquista lo shampoo,non si pone molta attenzione, che invece è davvero indispensabile per garantire una chioma perfetta, voluminosa e soprattutto non unta. Se si acquistano shampoo preparati con prodotti aggressivi e non specifici per capelli grassi, può essere solo deleterio per la chioma. Infatti non tutti sono a conoscenza che utilizzare uno shampoo sbagliato potrebbe rimuovere completamente il sebo dal cuoio capelluto, che va a lubrificare il capello, proteggendo da fattori esterni, come il freddo, batteri e sole.

Si consiglia quindi di far ricadere la scelta su prodotti naturali e per attenuare il problema potete lavare in modo frequente i capelli, ma senza esagerare con lo shampoo.

2-Trattamenti per definire lo styling: i prodotti che definiscono lo styling o creme o balsami, si dovrebbero evitare perchè potrebbero appesantire i capelli, di conseguenza apparirebbero ancora più grassi e le punte tenderanno a sfibrarsi. Magari potete curare le punte idratandole con diversi prodotti naturali.

3- Tintura: per chi effettua regolarmente la tintura deve comunque porre attenzione, perchè l’esposizione prolungata a prodotti di colorazione, può determinare danni al cuoio capelluto, andando a rimuovere il sebo dal cuoio capelluto. Inoltre evitate di fare tinture se il cuoio capelluto è irritato e non mischiate mai le tinture di marche diverse, questo non andrebbe mai fatto.

4- Risciacquo dei capelli: molte persone possono incrementare i capelli grassi soprattutto quando sciacquano i capelli dopo lo shampoo con acqua troppo calda, che non va a stimolare la microcircolazione.

5- Inquinamento atmosferico e fumo: i capelli grassi si devono sempre proteggere se sono esposti maggiormente all’inquinamento atmosferico e fumo. Tutto ciò potrebbe alterare il film idrolipidico del cuoio capelluto. Applicate sui capelli prodotti specifici anti inquinamento. Anche il fumo della sigaretta è tra i nemici numero uno dei capelli, purtroppo la nicotina si deposita a livello cutaneo, danneggiando la fibra del capello.In particolar modo le persone che svolgono una regolare attività fisica all’aria aperta, devono proteggere maggiormente i capelli. 

6-Spazzolare spesso i capelli: infatti non si farà altro che aumentare la diffusione del sebo. Si creerà una migrazione del grasso dalla cute a tutta la lunghezza del capello.

E’ opportuno farsi seguire da un medico esperto perchè se non è transitorio il problema, ma è legato particolarmente all’alimentazione o squilibrio ormonale non va sottovalutato. E’ importante prendersi cura dei capelli, anche di quelli grassi.