Amadeus: “Il Festival di Sanremo senza pubblico? Mi rifiuto di farlo”

0
1
Amdeus sanremo
Amadeus (Instagram)

Per Amadeus il Festival di Sanremo con il distanziamento sociale non si può fare: e scoppia il panico in RAI.

Amdeus sanremo
Amadeus (Instagram)

La RAI non ha mai nemmeno preso in considerazione di non realizzare il Festival di Sanremo 2021. Del resto, per una serie di fortunate coincidenze, il Festival di Sanremo 2020 è stato l’ultimo grande evento mediatico italiano ad andare in onda prima del Coronavirus e, quindi, la televisione nazionale spera che, nel giro di un intero anno, l’emergenza sia passata e che non sia più necessario ricorrere al distanziamento sociale.

Purtroppo però sussiste la possibilità che fino al prossimo Febbraio 2021 la situazione Coronavirus in Italia non sia ancora perfettamente sotto controllo e che, quindi, il protocollo di sicurezza applicato in tutti gli studi televisivi italiani, influenzi anche la realizzazione del Festival di Sanremo.

Le dichiarazioni di Amadeus, che hanno tentato di essere assolutamente realistiche, hanno però  sia tra gli addetti ai lavori sia tra il pubblico. Ecco cos’ha dettdestato panico e preoccupazioneo il presentatore e cos’hanno specificato il suo agente e i dirigenti RAI.

Amadeus: “Il Festival si farà con il pubblico o non si farà”

spettatore ha infarto a Sanremo
Amadeus (Screen)

L’obiettivo di Sanremo 2021 sarà duplice: bissare il successo dello scorso anno, che è stato un vero e proprio trionfo per Amadeus e per Fiorello e risollevare lo spirito degli italiani a quasi un anno esatto dall’inizio della Pandemia.

Il Festival di Sanremo, infatti, nell’immaginario collettivo degli italiani coincide con l’ultimo periodo di spensieratezza prima che il Virus devastasse completamente le abitudini, la società e l’economia del mondo occidentale.

All’epoca gli italiani si chiedevano soltanto “dov’è Bugo?” e cosa avrebbe indossato Achille Lauro per l’esibizione successiva: un mondo che sembra lontanissimo da quello che abbiamo conosciuto nei mesi successivi e che oggi sembra assolutamente frivolo.

Amadeus è perfettamente consapevole della funzione sociale e culturale che il Festival di Sanremo 2021 avrà nella percezione e nel benessere psicologico degli italiani, per questo motivo sembra deciso a non scendere a compromessi.

Il conduttore ha partecipato al Festival della TV e dei nuovi Media che si è tenuto nel comune di Dogliani. Proprio durante uno dei suoi interventi ha affermato: “Non riesco a immaginare un Sanremo senza pubblico in sala o senza orchestra. Sarebbe un problema per la scenografia” ha detto il conduttore, che ha continuato sulla linea dura pur mantenendo alto il proprio livello di ottimismo. “Voglio essere positivo, nel senso di pensare con positività, e dico che questo sarà il primo grande spettacolo post Covid. Non esistono piani B, piuttosto non lo facciamo”.

Proprio quest’ultima affermazione è stata diffusa a macchia d’olio da tutti i giornalisti che sono stati testimoni dell’evento e, nel giro di pochissime ore, sono arrivate le “correzioni” o meglio le precisazioni da parte del manager di Amadeus.

Il manager del conduttore, Lucio Presta, ha sottolineato che Amadeus non detto che il Festival non si farà, piuttosto che verrà rimandato a data da destinarsi: “Ha detto che piuttosto che senza pubblico è meglio spostare, in avanti per la precisione”.

Per quanto riguarda la posizione della dirigenza RAI in merito alla questione dell’annullamento del Festival, il Fatto Quotidiano fa sapere che l’amministratore delegato della RAI Fabrizio Salini non ha mai preso nemmeno in considerazione l’idea di annullare il Festival di Sanremo 2021, al limite di posticiparla.

In effetti, anche le date attuali del Festival di Sanremo, dal 2 al 6 Marzo sono già un “posticipo” rispetto alle abitudini quasi centenarie del Festival e, purtroppo, non è detto che la RAI non sia costretto a spostare ancora la data in avanti.