Home Gossip Pink per la body positivity: infranto il tabù delle donne muscolose

Pink per la body positivity: infranto il tabù delle donne muscolose

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:22
CONDIVIDI

Pink ha deciso di mostrare al mondo la parte del suo corpo che ama di meno, e lo ha fatto nel nome della Body Positivity.

Pink body positivity
Pink (Instagram)

Le persone comuni tendono sempre a credere che le donne famose, che hanno grandi risorse economiche a disposizione, non abbiano problemi di aspetto fisico e, anche se li avessero, troverebbero comunque il trattamento miracoloso (e magari costosissimo) necessario a risolverli.

Il rapporto con il proprio corpo in realtà non è mai così semplice, nemmeno per le donne ricche, belle e famose. Lo stanno dimostrando in queste ultime settimane

Chiara Ferragni ha parlato proprio di recente della sua cellulite (che c’è, come quella di tutte le donne) e Arisa ha mostrato senza alcun problema le sue forme giunoniche accostandole a un albero d’arance e non solo.

Pink, cantante famosissima a livello internazionale e vera icona della musica pop dei primi anni Duemila, ha sempre avuto un rapporto di grande accettazione nei confronti del suo corpo che, di certo, non rientra nei canoni della bellezza classica.

Non abbastanza alta, non abbastanza snella, talvolta non abbastanza femminile, Pink è stata spesso additata come il maschiaccio del pop, mentre le sue colleghe (Christina e Britney) venivano chiamate reginette o principesse.

Ben lontana da farsene un problema, Pink ha sempre modellato la propria immagine in base soltanto alla sua personalità e non alle aspettative dello star system mondiale. Nonostante tutto però ha sempre avuto un rapporto piuttosto conflittuale con le sue gambe, che sono sempre apparse troppo tozze e troppo muscolose.

Proprio le sue gambe sono diventate però le protagoniste della rivincita di Pink, che le ha mostrate con grande orgoglio in uno scatto molto dinamico che tira in ballo anche la volontà di Dio.

La Body Positivity secondo Pink: “Il mio corpo è un dono di Dio”

Pink
Pink (Instagram)

Nel corso degli anni Pink è diventata moglie e madre, ma non ha mai perso il desiderio di rimanere fedele a se stessa e al corpo che aveva anche prima delle gravidanze.

Dopo la nascita di Willow e Jameson, infatti, Pink è tornata in palestra e ha ripreso completamente la propria forma fisica. Il risultato è che oggi è una donna matura, sicura di sé e con un fisico potente, lontanissimo da quello delle modelle che sfilano in passerella.

L’alternativa sarebbe stata quella di rinunciare ai muscoli per dare l’impressione di un corpo più magro, sinuoso e slanciato, ma pare che Pink non abbia mai pensato nemmeno per un attimo di rinunciare ai propri muscoli.

Solo le gambe le hanno dato qualche pensiero, eppure ormai sono state accettate esattamente come tutto il resto, cioè come un dono di Dio.

“Mi ero sempre chiesta perché Dio mi avesse dato delle cosce così potenti. È perché sapeva che le avrei usate” ha scritto Pink in calce alla fotografia che la ritrae sulla cresta di un’onda, intenta  fare surf.

Come se non bastasse, tra i vari hashtag con cui la cantante ha scelto di etichettare la foto, c’è anche #strongismygoal cioè “essere forte è il mio obiettivo”.

Proprio della forza e della capacità di compiere acrobazie aeree in cui altre colleghe non si lancerebbero, Pink ha sempre fatto una caratteristica fondamentale dei suoi spettacoli dal vivo. 

Probabilmente considera anche quello un modo perfetto per utilizzare al meglio i doni che Dio ha messo a sua disposizione.