Pasta fredda perfetta: segreti, formati, cotture e una ricetta

Ci sono piccole ma essenziali regole per una pasta fredda perfetta: il formato, la cottura, il condimento. Vi spieghiamo tutto

Uno dei must estivi è certamente l’insalata di pasta fredda, anche a Ferragosto, anche in spiaggia, anche in un picnic in montagna. É buona, è pratica, è un piatto completo e la possiamo con dire assolutamente come vogliamo. Ma quali sono i trucchi per una pasta fredda perfetta?

A guardarla così, la pasta fredda sembra un piatto facilissimo da preparare. Lo è, ma ci sono delle regole di base da rispettare. Quindi oggi vi sveliamo i segreti, i migliori formati, come rispettare la cottura e in fondo c’è anche una ricetta, quella dei fusilli con carpaccio di spada e peperoni.

Partiamo dal formato della pasta. In teoria vanno bene tutte, anche quelle lunghe come le linguine e le tagliatelle. In pratica però è sempre meglio utilizzare un formato di pasta corta: penne e pennette, pipe, fusilli, trofie, farfalle, cavatelli, orecchiette, eccetera. E se invece di verdure e sottaceti ,la condite con un sugo freddo, puntate sulla pasta rigata, tipo i tortiglioni, che trattengono meglio il condimento.

Fondamentale è la cottura. Scolate la pasta sempre al dente, non fatele mai passare il punto di cottura ideale. Altrimenti rischiate che diventi un pastone immangiabile. Per fermare la cottura passate rapidamente la pasta sotto un getto di acqua fredda. Un’operazione rapida, ché il rischio è quello di eliminare tutto l’amido della pasta che invece ci serve per legarla meglio al condimento. Appena la scolate, versate subito 2 cucchiai d’olio extravergine e giratela: servirà per non  farla attaccare. E appena è raffreddata, stendetela subito in una teglia da forno per allargarla.

Condimenti e sughi non devono essere aggiunti quando la pasta è ancora calda. Provate a pensare alla mozzarella o altri formaggi, rischiate solo di farli cuocere ottenendo un risultato pessimo. Infine un consiglio: la pasta fredda non è eterna, quindi non può essere conservata in frigorifero per più di 4-5 giorni

Pasta fredda, ecco i fusilli con carpaccio di pesce spada e peperoni

(Pixabay)

Ora passiamo alla ricetta, una delle più semplici e gustose. Sono i fusilli con carpaccio di pesce spada e peperoni.

Ingredienti:

460 g fusilli
250 g carpaccio di spada
50 g peperone rosso
prezzemolo
basilico
aglio
erba cipollina
capperi dissalati
olive verdi
limone
olio extravergine
sale
pepe

Preparazione:

Cuocete la pasta seguendo i tempi indicati sulla confezione (o la vostra esperienza), scolatela e raffreddatela come vi abbiamo spiegato. Lasciatela raffreddare e intanto tritate con un coltello il carpaccio di pesce spada. Poi mescolatelo con il peperone tagliato a listarelle e un cucchiaio di capperi dissalati, tritati con aglio, erba cipollina, basilico, prezzemolo, un filo di olio.

Regolate di sale e di pepe, poi  condite i vostri fusilli. Bagnateli con il succo di mezzo limone, girateli bene e lasciateli marinare per almeno un’ora prima di servirli.