Perché festeggiamo Ferragosto? Le origini e il significato religioso

0
10

Ogni anno milioni di italiani aspettano con ansia il Ferragosto per concedersi una meritata scampagnata, ma com’è nata questa festa celebrata solo in Italia?

Ferragosto
(Fonte: Instagram)

Il termine Ferragosto deriva dalle parole latine Feriae Augusti, cioè letteralmente “Ferie di Augusto”. All’imperatore Romano era infatti dedicato l’ottavo mese dell’anno, che ancora oggi porta il suo nome.

Proprio all’imperatore viene attribuita la decisione di istituire un ulteriore periodo di ferie per i suoi sudditi, che in realtà nel mese di Agosto già celebravano altre festività religiose in occasione della fine del raccolto.

All’epoca le Ferie Augusti però non cadevano alla metà del mese, ma in un altro giorno. Fu la Chiesa Cattolica a imporre lo spostamento della festività per far sì che coincidesse con un importante evento legato alla vita (o meglio della morte) della Madonna.

Ferragosto, quando l’Imperatore disse: “Riposatevi nel mio nome”

origini ferragosto
Statua dell’Imperatore Augusto (Fonte: Instagram)

L’ottavo mese dell’anno era un momento molto importante per i contadini dell’impero romano, dal momento che in Agosto finalmente terminavano gli sfiancanti lavori nei campi.

Per l’occasione si celebravano giorni di festa in onore di Conso, il dio della fecondità della terra, feste in onore di Giove e di Venere per celebrare il vino prodotto durante la vendemmi dell’anno prima, dette Vinalia Rustica e infine i Nemoralia, festività celebrate in onore di Diana proprio a cavallo tra il 13 e il 15 Agosto.

L’Imperatore Augusto decise di proclamare una festa in suo nome (Feriae Augusti) nel primo giorno del mese di Agosto, quindi unificò tutte le festività del mese sotto il nome di Augustalii, appunto “feste di Augusto / di Agosto”.

La tradizione delle gite in campagna e dei pic nic accompagnati da tanto buon vino è quindi arrivata fino a noi direttamente dalle tradizionali feste romane.

Un tempo però le “ferie di Augusto” duravano per molte settimane, quasi per la totalità del mese. Il motivo per cui ai giorni nostri si festeggia soltanto nel giorno del 15 di Agosto è invece dovuto all’intervento della Chiesa Cattolica in un periodo successivo.

La Chiesa Cattolica ha sempre preferito sovrapporre le festività religiose a quelle più antiche considerate “pagane”, in maniera da cancellarne la memoria sostituirle in tutto e per tutto nelle abitudini dei romani (e successivamente degli italiani).

Per questo motivo, la Chiesa Cattolica decise di festeggiare il dogma dell’Assunzione in Cielo di Maria proprio nel giorno in cui antichissimamente si festeggiavano i Nemoralia in onore di Diana.

Del resto, le due figure divine, Diana e Maria, avevano molto in comune: entrambe associate alla femminilità, alla verginità e al cielo notturno (Diana era associata alla Luna e Maria è detta “Stella Maris”) potevano essere facilmente accostate l’una all’altra.

Per questo motivo la Chiesa decise di dedicare a Maria il 15 di Agosto, che viene indicato anche come giorno dell’Assunta. Secondo la Chiesa Maria venne “assunta in cielo” al momento della sua morte, nel senso che non fu solo la sua anima ad ascendere al cielo, ma anche il suo corpo perché era senza peccato.

Purtroppo il Ferragosto 2020 non potrà essere celebrato con la spensieratezza degli altri anni a causa delle misure ancora vigenti per limitare la diffusione del Coronavirus.

Fortunatamente ci si può consolare preparando qualche ricetta tipica del Ferragosto: una delle più saporite è il pollo in umido con peperoni, una ricetta che ha origini romane.