Igiene orale bambini: quando iniziare e quale spazzolino scegliere

L’igiene orale nei bambini, scopriamo quando iniziare a lavare i denti, quale spazzolino scegliere e se e quale dentifricio utilizzare.

Igiene orale bambini quando iniziare quale dentifricio scegliere
Adobe Stock

L‘igiene orale è importante per tutti, anche per i bambini piccoli e altrettanto importante è creare con loro una ‘routine’ per la pulizia dei denti  che incomincino a seguire appena riusciranno a gestire questa operazione da soli. Sin dallo spuntare del primo dentino, saranno i genitori a prendersene cura invece.

Scopriamo quando iniziare a pulire i denti di un bambino, quale spazzolino preferire e anche quale dentifricio utilizzare. I consigli dei medici dentisti italiani.

Quando iniziare a lavare i denti ai bambini

quando iniziare a lavare i denti ai bambini
Adobe Stock

I dentini, insieme alle prime colichette, rappresentano nei lattanti il primo impatto doloroso con la vita. Ogni mamma sa infatti quante siano le sintomatologie che un bimbo piccolissimo comincia a manifestare in prossimità dello spuntare di un dentino. Fastidio alle gengive, dolore, aumento della salivazione e a volte anche la comparsa di qualche linea di febbre.

Rivolgersi al medico pediatra, è sempre la scelta migliore in questi casi, saprà infatti consigliare anche qualche rimedio per poter alleviare il fastidio provato dai bimbi. Sono molte poi le domande che mamma e papà si pongono riguardo i denti dei bimbi e l’igiene orale, la prima è di certo relativa a quando si debba iniziare a pulire i denti ai bambini e la risposta degli esperti è: ‘sin dai primi mesi di vita’, massaggiando le gengive con una garzina arrotolata attorno al dito e cominciare a far lavare i dentini da solo, appena il bambino sia in grado di imitare i movimenti dei genitori per poter così acquisire una routine di igiene orale.

Quale spazzolino scegliere per l’igiene orale dei bambini

Pulire o far pulire i denti ai bambini ogni giorno è fondamentale per preservare la salute e l’igiene del cavo orale, ma molto spesso ci si chiede quale prodotto scegliere per lavare i denti dei nostri bambini. Il mercato offre due opzioni principali, lo spazzolino manuale o quello elettrico. Entrambi i prodotti sono specificatamente creati per l’utilizzo da parte dei bambini e anche il loro packaging è studiato con colori accattivanti e molto spesso si presentano anche decorati con i personaggi preferiti dai bimbi.

Lo spazzolino manuale potrebbe rappresentare senza dubbio il primo approccio con l’igiene orale per i bambini molto piccoli, mentre quello elettrico spesso rappresenta la scelta preferita da parte dei bambini più grandicelli.

Per quanto riguarda la spazzolino manuale, il bimbo dovrà sviluppare una buona manualità per poter effettuare una tecnica di spazzolamento efficace, mentre nel caso dello spazzolino elettrico, con testina rotante, il bambino dovrà semplicemente posare la testina sul dente e la pulizia sarà efficace e profonda e potrà essere utilizzato dai 3 anni di età. Il primo approccio con lo spazzolino da denti dunque, dovrà essere manuale.I denti dovrebbero essere spazzolati per circa due minuti, insistendo sia sulla superficie esterna che interna dei denti.

Quale dentifricio scegliere per i bambini?

L’utilizzo del dentifricio nell’igiene orale dei bambini è sempre oggetto di studi e dubbi, e per questo le line guida generali, consigliano di utilizzare un dentifricio per bambini a partire dai 3 anni di età. Il dentifricio per bambini presenta una formulazione specifica, sia nell’essenza che dona un gusto particolare e piacevole e sia nel contenuto di fluoro, che deve essere specifico per l’età pediatrica.

Prima dei tre anni sarà fondamentale spazzolare i dentini dei bimbi due volte al giorno per eliminare la patina di placca dentale che si forma naturalmente e non è consigliabile utilizzare nessun tipo di dentifricio. Si potrà poi lasciare lo spazzolino al bambino per cominciare ad acquisire la manualità.  Il dentifricio potrà anche essere preparato in casa con rimedi naturali. 

I consigli degli esperti su come affrontare la prevenzione dentale nei primi mesi di vita

I medici dentisti, consigliano dunque un’igiene orale quotidiana anche in bimbi molto piccoli ma per preservare la salute del cavo orale, non basterà abituare i bambini allo spazzolamento dei dentini, ma sarà fondamentale l’alimentazione del bambino, per questo i medici dentisti, sul sito ildentistadeibambini.it consigliano di evitare di:

“-somministrare al bambino alimenti poveri di zuccheri semplici

-far seguire al bambino un’alimentazione bilanciata, evitando pasti fuori orario

-evitare l’utilizzo di biberon con latte o camomilla, in particolare se zuccherati, prima di far dormire il bambino

-evitare l’utilizzo del ciuccio con zucchero o miele, in particolare prima o durante la fase di addormentamento”

Lo zucchero dunque è il nemico numero uno dei denti dei bambini e anche degli adulti ed evitare di consumare alimenti zuccherati sarà fondamentale per preservare la salute dei denti dei bambini e anche per difenderli dall’obesità infantile che sta colpendo sempre più bambini.