Cina | Segnalato un nuovo pericoloso virus in Kazakistan – VIDEO

Dalla Cina arriva la notizia di un nuovo virus influenzale individuato in Kazakistan. È davvero più pericoloso del Coronavirus? 

Sarebbe stato definito come una “polmonite sconosciuta” il nuovo virus che la Cina afferma di aver individuato in Kazakistan.

L’ambasciatore cinese nella capitale Kazaka ha invitato i suoi concittadini a  prestare particolare attenzione e a comportarsi esattamente come durante la recente quarantena per il Coronavirus: ridurre le uscite alle sole necessarie, evitare assolutamente i luoghi affollati e i contatti sociali in generale.

La risposta del Kazakistan: “Non c’è nessun virus”

nuovo virus kazakistan
(Fonte: Pixabay)

Dall’ambasciata cinese hanno anche fatto sapere che le autorità kazake stanno procedendo a effettuare ulteriori controlli ma che, per adesso, il virus che ha già fatto 1.772 morti, tra cui 628 cittadini della Repubblica Popolare Cinese, rimane sconosciuto. I dati raccolti dagli specialisti cinesi si riferiscono al solo mese di Giugno 2020 e quindi a un periodo di tempo estremamente limitato: proprio i molti decessi avvenuti in poche settimane hanno allertato il governo cinese e hanno indotto le autorità a emanare delle raccomandazioni ufficiali per i cittadini cinesi all’estero.

La Cina non è infatti nelle condizioni socio economiche per sostenere l’impatto di un nuovo virus e di un nuovo rallentamento delle attività produttive: se il paese dovesse fermarsi di nuovo la popolazione potrebbe sostenere lo stress molto peggio rispetto all’inizio dell’anno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jaylen Yuen (@stewiii_) in data:

Tra le altre cose coloro che sono morti per il nuovo virus sono risultati negativi al tampone per il Coronavirus pur manifestando tutti i sintomi che sono stati legati finora al virus colpevole della pandemia.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Quali sono le differenze nei sintomi tra coronavirus e influenza?

Secondo le autorità cinesi, inoltre, il nuovo virus individuato in Kazakistan e non ancora definito dal punto di vista scientifico, presenterebbe una mortalità molto più alta rispetto a quella del Coronavirus. Attualmente i focolai del nuovo virus sono concentrati in sole tre regioni dello stato Kazako ma avrebbero fatto già 500 contagi, di cui 30 ammalati sono in gravi condizioni.

In tutto questo le autorità kazake hanno minimizzato l’allarme lanciato da Pechino: il Ministero kazako della Sanità si è spinto addirittura a definire come una vera e propria fake news quella diffusa da Pechino, che non avrebbe alcuna corrispondenza con la realtà dei fatti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Tom Hanks: “Sintomi terribili, non potevo fare niente”

Il governo del Kazakistan ha affermato anche che attualmente vengono seguite tutte le procedure raccomandate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la gestione dei casi di Coronavirus e di tutti gli altri casi sospetti che si manifestano all’interno dei confini Kazaki quindi, stando a quanto sostiene il governo del paese, la situazione è completamente sotto controllo.