Colesterolo alto | cure naturali olio extravergine e spezie alleati

0
4

Il colesterolo alto può essere combattuto anche a tavola. Poco sale, speso sostituito dalle spezie, e olio naturale

pixabay

Colesterolo alto, la cura è anche nell’alimentazione quotidiana. Perché al di là dei consigli medici, che sono fondamentali, mangiare i cibi giusti aiuta a mantenere i livelli di colesterolo a posto. E in questo, olio extravergine e spezie possono diventare alleati preziosi.

Il colesterolo nel sangue è un ingrediente essenziale, nessuno lo nega. Però il rapporto tra il suo livello totale e l’HDL (cioè il colesterolo buono) non deve essere superiore a 5 per gli uomini e 4,5 per le donne. Inoltre il livello totale di colesterolemia nel sangue è considerato giusto se inferiore a 200.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Come eliminare i depositi di colesterolo intorno agli occhi

In tutti i casi una dieta corretta che tenga conto di tutti gli elementi sani, come nella dieta mediterranea, serve a limitare al minimo i rischi. E per il colesterolo uno dei nemici maggiori sono i grassi. Alcuni andrebbero cancellati completamente, perché grassi insaturi. Sono ad esempio il burro, lo strutto e il lardo. Prodotti che in realtà non sono tipici di tutte le cucine italiane ma che entrano nella cultura popolare italiana. Questo vuol dire che non dobbiamo condire i piatti. Assolutamente no, ma serve un certo criterio. E per questo olio extravergine e spezie tornano utili in tutte le ricette.

Olio e spezie contro il colesterolo, come usarli

pixabay

Partiamo dall’olio d’oliva. Sicuramente dobbiamo privilegiare quello extravergine che resta il più puro per qualità ed ha anche un sapore più delicato. Ce ne sono per tutti i gusti perché vari: da regione a regione con un accento più lieve al Nord e più marcato al Sud, specie in Puglia e Sicilia. Un consumo corretto prevede almeno un paio di cucchiai al giorno, possibilmente a crudo e non in frittura.

Se invece dobbiamo friggere i nostri cibi, anche se non più di due volte al mese, è preferibile impiegare l’olio di semi. Un prodotto leggero e quindi gli alimenti ne assorbono una quantità minore riuscendo anche a cuocere prima e dando un risultato croccante e dorato. Comunque è sempre opportuno una volta che la frittura è terminata depositare i cibi su una carta assorbente per eliminare la quantità di olio residuo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta dell’alternanza | mix di calorie per combattere il colesterolo

In tutti gli altri casi e per tutte le altre cotture, come quelle alla griglia e a vapore, più che con l’olio è meglio esaltare i sapori con le spezie che hanno un doppio vantaggio: contengono poche calorie e sono anche eccellenti sostitutivi del sale.

pixabay

Quindi riescono a favorire la ritenzione idrica. Anche in questo caso la scelta è amplissima e ormai ci sono molte ricette, importate da altre cucine, che le prevedono.