Dieta dell’alternanza | mix di calorie per combattere il colesterolo

La dieta dell’alternanza è un regime alimentare facile da seguire e che aiuta a mantenere equilibrato il metabolismo

Carne di pollo
pivìxabay

La dieta dell’alternanza è un modo intelligente, ma anche molto pratico per tenere sotto controllo un nemico invisibile, il colesterolo. Nessuno di noi, se non quando si presentano eventuali problemi di salute, lo tiene sotto controllo.

Eppure è un aspetto non secondario per la nostra salute e per questo occorre anche un’alimentazione adeguata.

Come la  dieta dell’alternanza, nata negli Usa ed esportata anche in Europa. Una dieta ipocalorica capace di combattere il colesterolo cattivo, riducendolo del 25%. Allo stesso tempo migliorare la pressione. Se osservata appieno promette di farci migliorare i livelli di colesterolo e pressione perdendo fino a 4-5 kg chili in un mese.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta della curcuma | la spezia che migliora il nostro metabolismo


Qual è quindi il segreto? La diversa distribuzione dei cibi lungo l’arco della giornata. Ma soprattutto nel saper alternare giornate con più calorie ad altre con meno, per un menù sulle 1.200-1.300 calorie. Tutto questo abbinato ad alcuni consigli pratici.

Mangiare ad orari regolari, non saltare mai i pasti principali, avere ritmi di vita normali comprese le ore di sonno. E ancora, bere almeno 2 litri di acqua al giorno, due bicchieri prima dei pasti e uno prima di merende e spuntino. Infine intervallare i tre pasti principali con spuntini a base di frutta.

Dieta dell’alternanza, il menù per 5 giorni

Melanzane
(Pixabay)

Ecco quindi il programma per la dieta dell’alternanza.

Il primo giorno a colazione una tazza di thé verde e tre fette biscottate con marmellata light, per spuntino 1 kiwi o 2 fette di ananas al naturale,  a pranzo 70 grammi di spaghetti integrali (meglio se di soia) con verdure, melanzane alla griglia e un piatto di insalata. A merenda una pera e per cena 120 grammi di fesa di pollo o di tacchino ai ferri con salvia e rosmarino, 150 grammi di insalata mista, 50 grammi di pane e una mela.

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Fianchi snelli con la giusta dieta | un sogno possibile

Il secondo giorno a colazione latte macchiato e 2 fette biscottate con un cucchiaino di marmellata senza zucchero seguito per spuntino da un frutto. A mezzogiorno 80 grammi di pasta con sugo di pomodoro e basilico, 130 grammi di merluzzo al cartoccio e 150 grammi di insalata mista. A merenda una mela e per cena 120 grammi di filetto ai ferri, 250 grammi di verdure, 50 grammi di pane integrale e 150 grammi di frutta.

Nel terzo giorno  a colazione un caffè, spremuta d’arancia o di pompelmo rosa e una brioche vuota. Per spuntino una tazza di thè verde e a pranzo 70 grammi di riso con verdure, 130 g di nasello al cartoccio e 150 grammi di verdure crude. A merenda 1 yogurt bianco o 1 frutto e a cena una bistecca di vitello alla piastra con 250 grammi di verdure, 50 grammi di pane e 150 grammi di frutta fresca.

Partiamo il quarto giorno con 200 ml di latte scremato con caffè d’orzo e 30 grammi di cereali integrali. A seguire in mattinata una spremuta d’arancia e a pranzo una frittata fatta con 2 uova, parmigiano e verdure tipo spinaci. Poi insalata con pomodori, peperoni, cipolla. A merenda una pera e la sera petto di pollo in padella con peperoni e aromi, broccoletti lessati, insalata mista a piacere.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bevanda sgonfia pancia | prepariamola in casa con ingredienti semplici

Infine il quinto giorno stessa colazione e spuntino del primo e per spuntino un frutto. A pranzo 150 grammi di pollo senza grasso e 100 grammi di insalata condita con un cucchiaino d’olio e aceto.

asparagi
Pixabay

A merenda uno yogurt magro e a cena vellutata di asparagi o di verdure a piacere, nasello al forno e cavolfiore gratinato. A piacere, dopo cena, una tisana rilassante.

Poi andate avanti così almeno tre tre-quattro settimane e i risultati arriveranno. Ma come diciamo sempre, fatelo consultando un esperto.

F.D.

Da leggere