Home Maternità Sculacciare i figli | I motivi per NON farlo

Sculacciare i figli | I motivi per NON farlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:42
CONDIVIDI

Secondo gli esperti sculacciare i figli potrebbe essere nocivo. Questa punizione corporale ha conseguenze di vasta portata per i nostri piccoli.

sculacciare
Photo Adobe Stock

Educare il proprio bambino significa soprattutto saper comunicare le lezioni fondamentali della vita. Educalo e crea il suo sviluppo nel modo più sano possibile. Aiutalo a distinguere il buono dal cattivo in ogni situazione, e per fare questo, non ricorrere alle mani. Si scopre che molti genitori trovano facile usare determinati mezzi fisici, inclusa la sculacciata per fa ragionare meglio i propri figli, eppure gli esperti sembrano essere contrari a questo metodo, come mostra uno studio pubblicato dal Journal of Family Psychology. La rivista Forbes ha reso noto i risultati.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bambini: 8 frasi nocive e cosa dire al loro posto

Punire i figli con le sculacciate, il parere degli esperti

punire figli
Photo Adobe Stock

Una sculacciata potrebbe avere un impatto molto pesante da sopportare per il bambino. Sculacciare è una pratica che sicuramente non risale a ieri. Era già ben consolidata nell’educazione e nello stile di vita della generazione dei nostri nonni. Secondo un sondaggio dell’Unione delle famiglie in Europa, il 95% dei genitori ha ricevuto sculacciate e l’87% le ha date ai propri figli.

Una sculacciata èmolto di più di una serie di colpi sui glutei del bambino. È un metodo di educazione tradizionale che viene visto da molti genitori come uno strumento di correzione innocua che consente al bambino di essere inquadrato senza “essere violenti”. Questa pratica consentirebbe loro di ragionare con il bambino e riportarlo sulla retta via.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Bonus baby sitter e congedo | Ecco le misure per chi ha figli

Sculacciata, tecnica buona o cattiva?

Quando un genitore non riesce più ragionare con suo figlio, potrebbe ricorrere ad una piccola sculacciata e questa potrebbe avere un impatto negativo sul bambino, come dimostra uno studio americano che avrebbe coinvolto più di 160.000 bambini.

Dallo studio è emerso che le conseguenze della sculacciata sarebbero le seguenti:

· Nutre l’ aggressività:

Il bambino avrà più familiarità con questa modalità operativa, sarà in grado di risolvere alcuni problemi allo stesso modo e persino di adottare questa pratica con i propri figli in seguito, proprio come hanno fatto i suoi genitori.

· Sviluppa la mancanza di fiducia in se stessi:

Dovresti sapere che quando alzi la mano su un bambino, quest’ultimo può sentirsi umiliato e debole davanti all’autorità dei suoi genitori. E questo è esattamente ciò che lo spinge, inconsciamente, a sminuire se stesso e quindi finisce per perdere tutta la stima che aveva per se stesso.

· Costituisce una linea porosa tra bene e male:

Il bambino punito con una sculacciata svilupperà confusione sulla natura delle sue azioni. A causa della violenza subita, per lui sarà difficile distinguere tra il bene e il male e comprendere il vero significato delle sue azioni. Per lui, il male sarà collegato a qualsiasi azione che porti a una sculacciata, senza davvero capirne le ragioni.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Baciare i figli sulla bocca, impatto psicologico e parere degli psicologi

Perché evitare la sculacciata e con cosa sostituirla?

Una sculacciata potrebbe sembrare una soluzione efficace e particolarmente rapida agli occhi dei genitori in seguito ad un determinato comportamento. In alcuni casi, il bambino viene sculacciato senza capire davvero perché. Non capisce cosa avrebbe fatto per meritare tale punizione perché non gli era stata data una spiegazione. Ricorderà solo che doveva fare qualcosa e che gli sarebbe costato una sculacciata, per lui immeritata. Ciascun genitore, dovrebbe reindirizzare e aiutare i figli che commettono degli errori fornendo loro informazioni, utili per il suo sviluppo personale. Anzichè sculacciarlo si potrebbe optare per le seguenti indicazioni:

– Comunicare:

Per comunicare in modo ottimale è importante stabilire la stessa altezza con il figlio per poterlo guardare meglio negli occhi. Potresti metterti in ginocchio e spiegargli che ciò che ha appena fatto non va bene dandogli delle spiegazioni.

– Opta per la punizione:

un bambino non capisce necessariamente alla stessa velocità di un adulto. Se fa di nuovo la stessa cosa, prenditi il ​​disturbo di spiegargli tutto di nuovo, dagli il tempo di assimilare il tuo messaggio e avvisalo che se dovesse accadere di nuovo, sarà punito.

– Scegli le tue punizioni:

a volte un bambino è testardo e non capisce o rifiuta di capire. È quindi possibile optare per punizioni lievi, come tenerlo nella sua stanza per un pò fino a quando non rivedrà con calma ciò che gli è stato detto.

festa della mamma
Photo Adobe Stock

Non smettere mai di crescere tuo figlio creando un buon clima di dialogo e condivisione, lasciando da parte tutto ciò che potrebbe spingerlo a fuggire.