Home Salute e Benessere Dieta per il sonno dei bambini | miglioriamo il riposo anche a...

Dieta per il sonno dei bambini | miglioriamo il riposo anche a tavola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:02
CONDIVIDI

Per il sonno dei bambini e dei ragazzi è importante anche l’alimentazione corretta. Ecco alcuni consigli per una dieta equilibrata

sonno
(Pixabay)

Forse non ce ne rendiamo mai conto fino in fondo. Ma le ultime ricerche hanno confermato che tra il 30 e il 40% dei bambini accusa problemi di sonno durante la crescita. Anche in questo caso però un’alimentazione adeguata può venirci incontro. Una dieta per il sonno dei bambini è fortemente indicata, lo dicono per primi i pediatri.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | nei bambini si replica e si trasmette

I medici che seguono lo specifico settore del sonno nei bambini hanno stilato anche una tabella delle ore da dedicare. Nel primo anno di vita da un minimo di 14 ad un massimo di 18 ore tra giorno e notte. Da 1 a 5 anni sono 12, massimo 14 ore distribuite sempre tra giorno e notte. E ancora, da 6 a 10 anni sono 10-12 ore al giorno e poi dagli 11 ai 18 anni 8-10 ore al giorno.

In realtà però quasi il 30% dei bambini secondo i neuropsichiatri infantili, il 28% ha una insufficiente quantità di sonno. Così succede che i più grandicelli si addormentino facendo i compiti oppure siamo troppo stanchi per fare altre attività.

Quindi, pensando che la nostra vita prima o poi tornerà alla normalità e non avrà i ritmi di queste ultime settimane, servono rimedi. I principali sono nell’alimentazione, come hanno confermato anche di recente alcuni consigli della Sipps (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale) dedicati alle famiglie.

Dieta per il sonno dei bambini; cibi in e cibo out

 legumi
Pixabay

Una dieta sana per i bambini, intesa come regime alimentare adeguato, aiuta a prendere sonno più facilmente. Quindi cosa dobbiamo portare a tavola per i nostri figli, compatibilmente con le differenze di età? Sicuramente alimenti ricchi di triptofano, aminoacido che anticipa la serotonina, favorendo la tranquillità. Lo troviamo in riso, orzo, legumi, ma anche latte e yogurt oltre a mandorle e pinoli. Lo stesso vale per le patate. Contengono zuccheri che migliorano l’utilizzo del triptofano e sono ricche di potassio.

Proprio il potassio è quello che serve ai bambini: è facilmente reperibile nella carne di pollo, in spinaci e zucchine, albicocche, prugne e banane, carote e yogurt.  Spazio anche alla vitamina B6: carni bianche, latte, riso, orzo e banane. Allo stesso modo potete preparare tisane e infusi da fare bere prima del sonno. Perfette sono camomilla, biancospino, melissa, tiglio e valeriana. Non dateli però ai bambini sotto i 12 mesi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Nanna senza problemi | Il metodo giapponese per far dormire 

Invece le proteine di carne e pesce possono dare un effetto eccitante. Quindi preferibilmente mai a cena, ma solo a pranzo, puntando su pasta, riso e cereali, ma anche legumi. Sempre a cena, evitate  broccoli, cime di rapa e formaggi stagionati, oltre a cioccolato, thé e bevande a base di caffeina (la più nota la conoscete tutti).

bambini
(Pixabay)

Non mettete sale nelle minestrine, preparate carne rossa non più di 2 volte alla settimana, perché le proteine possono provocare sete notturna. Infine nei bambini più piccoli non esagerate con le verdure passate nelle pappe. Il rischio è quello di coliche addominali e meteorismo che non facilitano il sonno.