Home Ricette Cosa cucino Casatiello napoletano da servire a Pasqua | ricetta della tradizione

Casatiello napoletano da servire a Pasqua | ricetta della tradizione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:00
CONDIVIDI

Il casatiello napoletano è una ricetta tradizionale, che si prepara per Pasqua, si può servire sia freddo che tiepido, scopri come farlo.

Ricette pasquali
Casatiello napoletano Foto:Adobe Stock

Il casatiello è una torta rustica, una ricetta della tradizione napoletana, che si prepara a Pasqua, non può mai mancare nel pranzo pasquale.

Non è altro che un rustico che si prepara con un impasto fatto di farina e lievito, che viene farcito con salumi e formaggi, solo dopo che è lievitato viene cotto in forno.

Il Casatiello si può servire sia tiepido che freddo, la tradizione vuole che si prepari il venerdì Santo, per mangiarlo nei giorni seguenti. Noi di CheDonna.it vi proponiamo la ricetta facile da poter preparare a casa.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Pane senza glutine con farina di mais | facilmente digeribile

Casatiello napoletano: la ricetta semplice

Impasto Foto:iStock Photo

Il casatiello napoletano, una ricetta classica della tradizione napoletana, che piace a tutti e con gli anni è diventata sempre di famosa. La ricetta è semplice e si realizza senza alcuna difficoltà, basta seguire passo passo il procedimento.

Inoltre si presta anche a varianti, potete sostituire alcuni salumi e formaggi con altri, o aggiungerli e renderlo ancora più ricco di ingredienti.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Pranzo di Pasqua 2020 | il menu completo senza glutine -VIDEO-

Ingredienti per l’impasto

  • Farina 00 650 g
  • Acqua 375 g
  • Lievito di birra fresco 10 g
  • Sale fino 15 g
  • Pepe nero q.b.
  • Strutto 25 g
  • Olio extravergine d’oliva 25 g

Per il ripieno

  • Salame napoletano 100 g
  • Capocollo 50 g di
  • Provolone dolce 100 g
  • Provolone piccante 100 g
  • Pecorino 150 g
Per decorare
  • 4 uova
Preparazione

Per preparare il casatiello napoletano, si inizia a sciogliere il lievito di birra fresco in una ciotolina con acqua a temperatura ambiente, e mescolate per farlo sciogliere bene, utilizzando un cucchiaio.

Trasferite nella ciotola della planetaria dotata di gancio, aggiungete l’olio, lo strutto e fate lavorare a velocità bassa, versate man mano anche la farina, con un cucchiaio. Solo quando la farina si sarà assorbita, aggiungete il sale e continuate a lavorare a velocità media. Quando l’impasto avrà raggiunto una consistenza lasciatelo riposare, mentre preparate il ripieno, non occorre coprirlo.

Per preparare il ripieno, iniziate a togliere la pelle dal salame, tagliatelo a fettine non troppo sottili nel senso della lunghezza, poi ognuna la riducete a striscioline e poi a dadini e tenete da parte. Lo stesso fate per il capocollo, il provolone dolce e piccante. Togliete la crosta dal formaggio Pecorino, tagliatelo a cubetti grandi e metteteli nella ciotola del salame.

Riprendete l’impasto, togliete un pezzetto di circa 80 grammi e tenete da parte, vi servirà per sigillare le uova sul casatiello. Schiacciate un pò l’impasto, versate i cubetti di salumi e formaggi, lavorate con le mani, gli ingredienti si dovranno incorporare bene, distribuite il pepe nero macinato.

Continuate ad impastare, in modo impastate da farlo assorbire bene, formate un filoncino, dovrà avere una lunghezza di 20-22 cm circa se utilizzerete uno stampo a ciambella di 24 cm di diametro. Imburrate quest’ultimo e posizionate il filoncino, unite e sigillate le due estremità, posizionate le uova crude.

Bagnatele un pò in modo che si inseriscono meglio, le posizionate in 4 punti, che dovranno essere distanziati, fate una leggera pressione. Con l’impasto che avete lasciato da parte, stendetelo e fate 8 filoncini, poi applicatene due  su ogni uova, in modo da formare una croce.
Il casatiello va coperto con un canovaccio di cotone pulito, fatelo lievitare a temperatura ambiente lontano da correnti per un paio di ore. Trascorso il tempo, infornatelo ad una temperatura di 170° per 75 minuti, nel ripiano più basso del forno, poi sfornate e lasciatelo intiepidire e servite.

 

Il casatiello si può conservare per 4 giorni coperto con la pellicola trasparente per alimenti, oppure sotto una campana.