Coronavirus | ISS: “ci vorrà tempo per tornare alla normalità”

0
34

Coronavirus, Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto superiore di Sanità: “il virus rallenta, ma ci vorrà tempo per tornare alla normalità”.

coronavirus-ministero della salute
Foto Facebook da https://www.facebook.com/MinisteroSalute/

L’emergenza coronavirus continua ad essere un problema per l’Italia che sta combattendo da oltre un mese contro il nemico invisibile. Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore della Sanità, ai microfoni de La Repubblica, spiega che pur in presenza di una riduzione dei contagi, ci vorrà diverso tempo prima di poter tornare alla normalità.

Coronavirus, l’Istituto Superiore della Sanità avvisa: “il virus rallenta, ma ci vorrà tempo per tornare alla normalità”

coronavirus-brusaferro-
Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore della Sanità – Foto Facebook da https://www.facebook.com/MinisteroSalute/

Attualmente, in Italia ci sono 73.880 positivi. Il numero delle persone guarite è di 13.030 mentre quello dei deceduti è di 10.779. Numeri ancora molto alti anche se in Lombardia potrebbe essere stato superato il picco. Il Presidente della Sanità, Silvio Brusaferro, però, ai microfoni de La Repubblica, spiega che non è il momento di abbassare la guardia e che ci vorrà del tempo prima di poter tornare alla normalità facendo la vita sociale di prima.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Il virus rallenta ma solo dopo i dati di Pasqua si potranno rivedere i divieti. Anche quando i casi di coronavirus scenderanno a zero, la vita non tornerà come prima per un bel po’ di tempo. Almeno finché non verrà trovato un vaccino o un farmaco efficace contro la malattia”, ha spiegato.

Il numero dei contagiati (clicca qui per scoprire cosa fare se pensi di aver contratto il virus) comincia a rallentare, ma secondo Brusaferro non ci sono ancora i segnali della discesa. Il Presidente dell’Istituto Superiore della Sanità, poi, ribadisce quanto siano importanti le misure di sicurezza adottate e che solo dopo Pasqua si potrà capire come procedere.

ospedali coronavirus
Ospedali da Covid-19 – Foto Instagram da https://www.instagram.com/protezionecivileit/

Brusaferro, poi, ribadisce che è importante “arrivare a Pasqua e poi guardiamo i dati per stabilire come procedere, va vista l’evoluzione dell’epidemia“. Infine, spiega che bisogna proteggere le persone fragili. “Parliamo di persone fragili e anziani – spiega – Dobbiamo proteggerli, creare reti di supporto e valutare come impatterebbero certe misure su di loro”, conclude.