Cos’è la musica 8D? | La sonorità spopola sui social VIDEO

0
26

Pare sia una musica che faccia letteralmente impazzire gran parte di noi. Questo fenomeno riesce a persuaderci e ad estraniarci dal resto del mondo. Siamo sicuri che sia realmente una novità? Rispetto all’argomento escono fuori molteplici quesiti, è la prima volta che un pezzo esce dall’anonimato? Cos’è in realtà la musica 8D. Scopriamo di più e ascoltiamo con le cuffie questo VIDEO 

8D
Cos’è in realtà la musica 8D? | Scopriamo di più! (Unsplash photo)

L’8D è un modo di ascoltare musica, riesce ad innescare dei suoni che escono dalla tradizionale. Questi suoni, passano attraverso le cuffie e riusciamo a sentire la musica proprio attraverso 8 dimensioni. La sensazione di sentirsi al di fuori di tutto, in uno spazio a parte, ovattato. Proviamo a capire di cosa si tratta nel dettaglio e quando è realmente iniziata la pratica dell’8D.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.

Da dove viene l’8D? | Cronologia e diffusione

8D
Da dove viene l’8D? | Cronologia e diffusione (Unsplash photo)

Siamo soliti ascoltare la musica in due o tre the, quindi l’audio arriva al nostro ascolto in maniera standard. L’audio 8D è realmente una tecnologia più avanzata e in grado di trasformare il suono nelle nostre orecchie in maniera multiforme?

Alla base c’è un semplice effetto auto-pan, quindi i suoni vengono portati da destra a sinistra e viceversa. Ma che cos’è il pan? Dovremmo parlare più precisamente di panning, ovvero il volume dei due canali stereo, se viene mossa la leva verso destra il canale destro suonerà in maniera più forte, viceversa per la leva di sinistra.

Leggi anche >>>

In natura, grazie all’effetto dell’ombra della scatola cranica, un suono che proviene da sinistra avrà una potenza maggiore sull’orecchio di sinistra rispetto a quello destro, la modalità panning imita proprio questo effetto. Il nostro cervello infatti considera i suoni acuti verso l’alto e quelli più gravi verso il basso. Da questi suoni viene fuori la possibilità di enfatizzare le frequenze. Queste, acute e gravi, possono far percepire il suono più vicino o più lontano.

Dubbi e perplessità e un VIDEO da ascoltare rigorosamente con le cuffie

Non abbiamo alcuna certezza riguardo al fatto che la didascalia 8D sia veritiera poiché lo spazio percepito dal senso umano è disposto in tre dimensioni e il suono si sposta in queste. Le canzoni in 8D non fanno che sfruttare e imitare la percezione sonora umana. Fatto è che questo tipo di modulazione esiste già da parecchi anni ed è tornata in auge come le classiche catene di messaggi che molto spesso intasano i social.

Leggi anche >>>

Ma se andiamo ad indagare in profondità, ci basterà riflettere su quanto la musica sia veicolo di unione nonostante la sua natura e la sua divulgazione. In un periodo come questo, critico, dilaniato dal virus odierno, l’ascolto in cuffia è sicuramente un modo per non pensare, per concederci una fetta delle nostre giornate solo per noi.

Di seguito una VIDEO tutto per voi da ascoltare in cuffia senza pregiudizio alcuno.

8D
8D audio | Il fiore all’occhiello delle sonorità musicali (Unsplash photo)

La diffusione e le catene partite riguardo l’ascolto di brani musicali sotto forma di questa particolare sonorità hanno creato comunque un qualcosa di bello, a prescindere dalla reale origine dell’8D, un legame, un momento di assoluta serenità.