Quarantena | Cosa fare in caso di mal di denti

0
54

Quarantena: le regole da seguire in caso di mal di denti o di urgenze dentistiche.

Rimedi per i mal di denti
Donna con mal di denti – Fonte: iStock photo

Soffrire di mal di denti è un problema che presto o tardi quasi tutti sperimentano. E, chi ci è passato sa bene come si tratti di un dolore che può andare dal fastidioso all’insopportabile ma che, in ogni caso, è sempre spiacevole provare. In questi giorni in cui è necessario restare a casa per via della quarantena istituita per contrastare la diffusione del Coronavirus, ovviamente, soffrire di mal di denti è ancora più complicato.

Da un lato perché non tutti i dentisti continuano a ricevere come prima, dall’altro per paura di uscire e di rischiare il contagio e, ancora, per mancanza di informazioni sulle norme comportamentali da seguire in questo delicato frangente. Noi di CheDonna.it, cercheremo quindi di riassumere quanto stabilito in merito dal Ministero della salute.

Mal di denti in quarantena, le norme da seguire

denti e fumo
Donna con mal di denti – Fonte: iStock photo

La prima cosa da accertare quando si soffre di mal di denti mentre si è in quarantena è l’entità del problema. Se non si tratta di un’urgenza, infatti, il consiglio è quello di restare a casa. A dirlo è la stessa Sidp (società italiana di Parodontologia e Implantologia).

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Il consiglio, in caso di dolore è quindi quello di contattare il proprio dentista per spiegare il problema e chiedere consigli su come agire.

In genere, sono da considerarsi come urgenze gli ascessi, i traumi accidentali che richiedono un intervento immediato e le situazioni di estremo dolore che non passano nemmeno con i farmaci. Resta però tassativo non recarsi nello studio del dentista senza averlo prima chiamato.
In alcuni casi, infatti è possibile che venga consigliato un trattamento mirato da fare a casa o degli antibiotici qualora si sospetti un infezione.

Se si è dei soggetti a rischio o si hanno sintomi che possono indicare l’infezione da Covid 19, uscire non è più un opzione ed in tal caso sarà il dentista a dare le indicazioni che servono su come comportarsi.
Per dubbi di ogni tipo è stato istituito il numero verde 800 144 979 al quale si possono porre tutte le domande del caso.

Cosa fare in caso di visita dal dentista

Se si è sentito il proprio dentista e si è ricevuto il via libera per recarsi in studio, ci sono delle regole da seguire al fine di limitare la diffusione del Covid 19 ed il relativo contagio.
Le stesse si possono trovare sul sito della Sidp e riassunte sono:

  • Mantenere dove possibile la distanza di un metro e non stringere la mano al personale
  • Tenere fuori dalla stanza del medico anche cellulari e tablet
  • Lasciare cappotti, borse e accessori vari in sala d’attesa
  • Indossare, se possibile e se sono forniti, i copri scarpe
  • Lavarsi le mani per almeno 20 secondi sia prima che dopo la seduta
dentifrici e saponi
Spazzolino da denti e dentifricio – Fonte: iStock photo

Piccoli accorgimenti che possono fare la differenza. Così come può farla cercare di mantenere il più possibile una corretta igiene orale al fine di limitare al massimo problemi che possono portare ad aver bisogno dell’aiuto del dentista.