Coronavirus | “Ti amo talmente tanto che ho deciso di starti lontana”

0
18

Katia Imbalzano dedica su Facebook un post divenuto virale a suo padre spiegando perché non è fuggita da Milano e dal Coronavirus

L’Italia stringe sempre più la presa, impone misure restrittive sempre più rigide, serra le fila contro il Coronavirus.

Tutti siamo chiamati a una presa di coscienza e a un atto di responsabilità. C’è però chi, nelle fasi iniziali di questa decisiva stretta, ha ceduto alla paura.

Tutti ricordiamo le immagini di panico delle stazioni dei treni del nord Italia invase, ricolme di persone che, originarie del meridione, cercavano di tornare ai loro luoghi natii per fuggire dalla allora zona rossa che veniva isolata.

Tra loro non c’era però Katya Imbalzano, maestra di matematica alle scuole elementari, nata a Reggio Calabria ma residente da tempo in Lombardia.

Lei non è fuggita, ha deciso di rimanere a casa e l’ha fatto in primis per amore. Amore per il padre, anziano e lontano da lei ma, forse proprio per questo, più protetto. Katya ha allora deciso di tutelare quella distanza, di tenersi lontana per amore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | Negozi aperti e chiusi: l’elenco completo

Il post di Katia non fuggita da Milano e dal Coronavirus

Facebook coronavirus
Foto da Facebook @KatyaImbalzano

“Sono rimasta colpita dalle immagini dell’esodo di tante persone che, in preda alla paura, tornavano dai loro cari con il primo treno disponibile – ha raccontato Katya al Corriere della Sera -. Subito ho pensato all’uomo che amo di più, mio papà, che è anziano e in questo momento si trova lontano da me. Certo, la tentazione è stata quella di mollare tutto e di partire, poi ci ho riflettuto e non l’ho fatto per il suo bene. Ecco perché ho scritto quella lettera”

Così Katya ha spiegato come è nato quel post che, in pochi giorni, ha fatto il giro del web e del Paese, spingendo molti a commuoversi ma, fortunatamente, anche a riflettere.

“Impariamo ad amarci a distanza, in questo momento ne abbiamo bisogno. Poi tutto passerà e torneremo agli abbracci, quelli veri”

Rivediamo allora insieme questo post così speciale e raccogliamo l’invito di Katya, consapevoli che sì, ci si può amare anche a distanza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Coronavirus | La Vitamina C è una cura naturale? La verità scientifica

“Caro papà,
In queste ore tutti stanno scappando da Milano per raggiungere i loro cari giù. Io non l’ ho fatto. Non pensare che non ti ami…ti amo talmente tanto che ho deciso di starti lontana. Mi dici che stai bene e stai prendendo tutte le precauzioni necessarie… e va bene così…. Ti amo a distanza ♥️
#ciriabbracceremopresto

covid 19
Covid 19 – Fonte: Pixabay

Come Katya, molti hanno dimostrato in questi giorni grande senso di responsabilità. i cittadini ma, ancor di più, il personale sanitario, persone come Alessia, l’infermiera che si è mostrata sui social coni lividi della mascherina, ematomi nonostante i quali continuava illuso lavoro.

Loro sono l’esempio a cui ispirarsi in queste difficili ore.