Alzarsi al primo squillo della sveglia rafforza la personalità

0
36

Per rafforzare la propria personalità bisogna iniziare a lavorarci sin dal primo mattino, accettando di alzarsi già al primo squillo della sveglia.

torna l'ora legale

Il buongiorno si vede dal mattino, o almeno così dicevano i nostri nonni. Se su ciò conserviamo però ancora ad oggi dei dubbi (spesso rimanere a letto ci sembra essere l’unica scelta ragionevole) la scienza ci ha recentemente confermato che il mattino possiede in effetti una sua personalissima importanza: forse non determinerà poi il corso dell’intera giornata ma, senza dubbio, influisce sulla nostra personalità.

Ti ritieni troppo remissiva? Pensi che la tua autostima avrebbe decisamente bisogno di un po’ più di slancio? Vorresti essere più volitiva e prendere in mano le redini del tuo destino? Be’, tutto ciò potrebbe dipendere già dai primissimi momenti della tua giornata, per la precisione dal tuo risveglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Svegliarsi al mattino con una carica in più | Scopri come

Alzarsi al primo suono della sveglia: esercizio per la personalità

Già vi avevamo spiegato tempo fa come posticipare la sveglia al mattino non fosse certo un toccasana per la nostra salute, oggi scopriamo come potrebbe non esserlo anche per la nostra personalità.

Cedere allo snooze (così si chiama la funzione che posticipa ad oltranza e di un tot di minuti la sveglia) pare infatti essere il primissimo passo per “ramollire” la nostra tempra interiore.

Un po’ come insegna la vita militare, obbligarsi a poche, responsabili e sane abitudini aiuterebbe ad accrescere autostima e forza d’animo. Fuori dalle coperte, rifare il letto, una sana colazione e via: questa la formula magica per non vacillare poi più di fronte alle scelte o agli ostacoli della vita, il tutto a partire proprio da una pronta reazione alla tanto temuta sveglia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> 7 modi per svegliarsi senza caffè: Ecco come fare!

“Ancora cinque minuti” pare essere la formala magica per l’insuccesso e, come per ogni ostacolo della vita, superare questa cattiva abitudine è solo questione di impegno.

Come testimoniato da Dan Ariely, psicologo e professore alla Duke University che cura per il Wall Street Journal una rubrica di domande e risposte, riuscire ad alzarsi al primo squillo della sveglia è questione di allenamento: all’inizio sarà faticoso ma, alla lunga, il corpo si abituerà.

Se sentite dunque il bisogno di dar una sferzata alla vostra personalità il consiglio è di iniziare impostando la sveglia esattamente all’ora in cui si vuole alzare poiché, anticiparla di qualche minuto, prevedendo già di posticiparla poi più volte, parrebbe essere un comportamento controproducente: in questo modo infatti il nostro corpo non riesce ad abituarsi e a stabilire un nesso tra il suono dell’allarme e il riflesso di alzarsi dal letto. Il nostro corpo, come una macchina ben collaudata, lavora rispondendo a regole precise: creare troppe variabili o eccezioni lo manderà semplicemente in confusione.

CheDonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

correre o dormire all'alba?

Scegliete dunque la giusta suoneria o, perché no, la canzone giusta e scendete dal letto non appena la sentite: si, è spesso una faticaccia, ma starete facendo un favore non da poco alla vostra personalità. Autostima e forza interiore ringraziano.