Chiacchiere perfette? Questa è la ricetta giusta

0
24

Tutti sanno o pensano di sapere come preparare delle chiacchiere di Carnevale perfette. Ecco qualche trucchetto per non sbagliare

chiacchiere carnevale
(Istock)

Ci sono i nomi universali e le varianti regionali, alle volte anche solo locali,. Chi le chiama bugie e chi chiacchiere, chi frappe o cenci, chi ancora stracci. Tanto avete capito che stiamo parlando del dolce per eccellenza di carnevale. Ma come portare in tavola delle chiacchiere perfette? Intendiamoci, la ricetta è semplice e anche la sua esecuzione, ma ci sono piccoli trucchi da seguire per ottenere un risultati perfetto.

Partiamo dal fatto che, per la ricetta di base delle vostre migliori chiacchiere di Carnevale gli ingredienti sono già scritti, senza grosse sorprese. La differenza al massimo può essere nella forma e nella cottura. Quella tradizionale, che suggeriamo anche noi, è in padella, per farle fritte- Poi ovviamente c’è l’alternativa in forno, che le rende anche più leggere. Ma in fondo almeno una volta l’anno possiamo concederci uno sfizio.

Sulla forma, scegliete voi. Ci sono quelli che le preparano piatti, con uno o due tagli al centro, e quelli che invece le annodano come se fossero delle stelle filanti. Scegliete voi, tanto alla fine quello che conta è il gusto. Alla fine ci sta bene lo zucchero a velo, ma nessuno vieta di decorarle con del cioccolato caldo, della crema di nocciole (non solo quella più famosa), del miele o altre cose che stuzzicano la vostra fantasia.

Potrebbe interessarti anche: Dolci di Carnevale tradizionali: come fare il migliaccio napoletano

Chiacchiere di Carnevale, la ricetta base

istock

Ma passiamo alla ricetta vera e propria delle chiacchiere perfette. Per un bel vassoio preparate 500 grammi di farina, 80 grammi di zucchero, il sale fino e il lievito setacciato. Poi aggiungete alle polveri anche tre uova medie, già sbattute prima, e il liquore, 30 grammi. Qui ci sono tante scuole di pensiero, ma vanno benissimo una grappa leggera, un brandy, un marsala, oppure ancora il vinsanto.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti, a mano o con una impastatrice elettrica (prima con il, gancio a foglia e poi con quello a spirale). Solo a quel punto unite 30 grammi di burro già morbido e il baccello di vaniglia. Continuate ad impastare molto bene e fate riposare. Non serve il frigo ma l’impasto deve essere coperto da una pellicola per non farlo seccare.
Lasciare fermo per almeno 30 minuti e poi suddividete l’impasto in quattro parti uguali,.

Potrebbe interessarti anche: Pan di mele | La torta che si fa direttamente nel frullatore, velocissima

Stendetele una alla volta con un mattarello fino ad uno spessore di 2-3 millimetri. Quindi formate dei rettangoli con un coltello e poi decidete quale forma dare. Friggete in abbondante olio di semi e quando sono dorate, mettetele su un vassoio con carta da cucini per eliminare l’olio in eccesso. Poi servite e gustatevele.