Home Dessert

Dolci di Carnevale tradizionali: come fare il migliaccio napoletano

CONDIVIDI

Dolci di Carnevale tradizionali che non possono proprio mancare in tavola: ecco come preparare il migliaccio napoletano nella sua ricetta classica

Tra i dolci tradizionali del Carnevale napoletano, il migliaccio è uno dei più semplici da preparare: a base di ricotta e semola, si può preparare anche il giorno prima e anzi, risulta essere ancora più buono!

Questo dolce di Carnevale della tradizione partenopea è morbido, delicato e profumatissimo: si scioglie in bocca al primo morso e sarà sicuramente amatissimo da tutti, grandi e piccini.

Qui vi presentiamo la ricetta semplice e classica, ma è possibile prevedere alcune piccoli varianti aggiungendo, ad esempio, dei canditi a cubetti o delle gocce di cioccolato.

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutte le migliori ricette per il tuo Carnevale 2019 >>> CLICCA QUI!

Dolci di Carnevale tradizionali: come preparare il migliaccio napoletano

INGREDIENTI

125 gr di semola
500 ml di latte
350 gr di zucchero
250 gr di ricotta
5 uova
50 gr di burro
20 ml di anice o limoncello
buccia di limone grattuggiata
sale

PREPARAZIONE

Per preparare il migliaccio si inizia dal latte: fatelo riscaldare in una pentola e aggiungete zucchero, liquore, buccia di limone e burro.

Quando il burro si sarà sciolto iniziate ad aggiungere la semola un po’ alla volta, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno: procedete con calma e decisione, finchè il composto non si sarà addensato. Spegnete e lasciate intiepidire.

A parte, setacciate la ricotta e aggiungete le uova e un pizzico di sale. Mescolate bene, quindi unite i due impasti fino ad ottenere un composto liscio e morbido.

Versate il tutto in una teglia imburrata o rivestita di carta da forno del diametro di 28 cm, quindi cuocete in forno statico già caldo a 180° per 50 o 60 minuti, finchè sarà scuro in superficie.

Attenzione! Il migliaccio è un dolce tipico che va realizzato piuttosto basso: l’altezza giusta è tra i due e i tre centimetri. Ricordate, inoltre, che per gustarlo al meglio è utile prepararlo il giorno prima e lasciarlo riposare tutta la notte, per lasciar amalgamare al meglio profumi e sapori.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI