Curiosità | Bere caffè di sera non impedisce il sonno

0
31

Se sei tra coloro che hanno rinunciato al caffè serale convinti che possa influire negativamente sul sonno, devi assolutamente leggere questo articolo.

caffè fa bene al cuore

Quante volte avresti voluto concludere la cena con un fumante caffè e ci hai ripensato? Sappi che da ora puoi dare sfogo a questa voglia senza pensieri, uno studio ha confermato che il caffè non ha alcun impatto sulla qualità del sonno, a differenza di alcol e sigarette.

Ti potrebbe interessare anche >>> Bevi caffè amaro? Potresti avere problemi psicologici

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Caffè prima di andare a letto: non è vero che non fa dormire

test sul caffèSe hai problemi di insonnia o hai mai avuto problemi ad addormentarti, sicuramente eviterai di assumere caffeina (e teina) nelle ore prima di coricarti. E se ti dicessi che l’assunzione serale di queste sostanze non interferisce assolutamente con il tuo sonno?  Quello che hai sempre dato per certo potrebbe essere solo un grande malinteso.

A darci la conferma è uno studio americano riportato da The Independent. Alcuni ricercatori della Harvard Medical University e della Florida Atlantic University, hanno studiato la qualità del sonno di 785 partecipanti per un totale di 5.164 notti, e hanno concluso che la quantità di alcool e nicotina consumata hanno un impatto notevole sulla qualità e sulla durata del sonno, mentre il caffè no.

Basta pensare che per esempio fumare una sigaretta prima di andare a dormire toglie circa 42 minuti di sonno.

Altri fattori da considerare

Christine Spadola, ricercatrice della Florida Atlantic University, ha affermato che questo studio “rappresenta uno dei più grandi esami longitudinali delle associazioni di uso serale di alcol, caffeina e nicotina con risultati del sonno misurati oggettivamente”.

Sonno e nicotina

Fino ad ora non sono stati condotti studi così rappresentativi riguardanti tale soggetto, ovvero l’uso di determinate sostanze serali e parametri del sonno. Inoltre da questo studio energe un altro aspetto molto interessante: la nicotina è la prima responsabile dei disturbi del sonno.

Nello specifico lo studio, confrontando i diari del sonno dei partecipanti e i dati dei sensori messi sul loro polso per registrare le ore di sonno, ha evidenziato che fumare una sigaretta nelle 4 ore precedenti all’ora di andare a letto porta ad una media di 42-47 minuti di sonno in meno.

Sonno e alcol

Ancora stando allo studio in questione mentre la nicotina influirebbe sulla durata del sonno, l’alcol influirebbe sulla qualità, in termini di continuità e mancanza di sonno.

Il caffè, sorprendentemente, non avrebbe alcun impatto nè sulla qualità e nè sulla durata del sonno.

Ovviamente questi risultati, seppure attendibili, andrebbero sottoposti a considerazioni aggiuntive, per esempio il caffè può avere un impatto diverso per ogni persona, alcune persone sono più sensibili alla caffeina e il consumo in ora tardiva può generare problemi  di insonnia. Per altri il problema non sussiste tanto che continuano ad assumere caffè dopo cena senza notare effetti collaterali. Ovvio che nel caso in cui queste persone iniziano a sviluppare improvvisamente disturbi del sonno, è molto probabile che il caffè non sia la causa.

Oltre alle sostanze assunte durante le ore serali, un altro fattore che impatta negativamente sul sonno è l’uso degli schermi, smartphone, TV, tablet, computer e questo dato è stato ampiamente dimostrato scientificamente. Se vuoi approndire l’argomento leggi >>> 5 motivi per cui devi smettere di usare il telefono a letto la sera.

Ti potrebbe interessare anche >>> Bere il caffè a stomaco vuoto: cosa accade all’organismo.

caffè e cuore