Coppia | Rottura amorosa, quando darsi una seconda possibilità

Bacio coppia
Photo iStock

Tornare insieme al proprio “ex” è una seconda possibilità in cui possiamo credere ma solo a condizione che trionfi la vera comunicazione.

Fare l’amore con l’ex Fonte: Istock_photos

Un amore che dura nel tempo è una chimera in una società in cui i divorzi e le famiglie miste sono all’ordine del giorno. Nonostante il grande sentimento, molte coppie non riescono a cavalcare l’onda del tempo. I litigi, gli impegni quotidiani, le frustrazioni e i problemi separano la coppia anzichè unirla perchè insieme si sa si è più forti.  I problemi uccidono l’amore e portano alla luce una verità interiore innegabile, seppur a malincuore è giunto il momento di dire addio e ricominciare senza di lui.

Sullo stesso argomento >>> Fare l’amore con l’ex: perchè non riusciamo a rinunciare

In un primo momento è dura per tutti, anche per chi ha preso la decisione di lasciare. E’ dura soprattutto per i figli nati da quella unione. Per alcuni si verifica anche l’ebbrezza di una nuova vita. Si riabbraccia finalmente la propria libertà, si torna a mettere i propri bisogni davanti a tutto il resto ed inizia un gioioso sentimento di riscoperta in cui quelle devastanti litigate sembrano solo un ricordo lontano.

Ci si rimette in gioco, si susseguono appuntamenti, amanti, divertenti serate con gli amici eppure dopo un pò niente sembra placare quell’improvviso rammarico: “Mi manca … era quello giusto … “. Questa non è nostalgia, ma un sentimento molto più forte.

Tornare insieme all’ex è giusto o sbagliato?

Coppia che si bacia
iStock photo

Le possibilità che vi siete dati negli anni sono state infinite ed hanno solo evidenziato le vostre grandi diversità e i motivi che vi hanno spinto a chiudere definitivamente il vostro rapporto. Nonostante tutto la vita senza di lui è in definitiva meno bella. E forse è lo stesso per lui perchè quando vi incontrate venite attraversati da una corrente di 100.000 volt, il fuoco si riaccende e vi riscalda.

Dopo qualche dubbio vi promettete di non “farvi più del male”, ci riprovate ma con cautela perché ricordate vivamente cosa avete sofferto e temete che l’altro possa nuovamente strapparvi il cuore!

Ad ogni modo ce l’assenza dell’altro si è rivelata essere un collante che vi ha legato maggiormente a lui e se pensate di aver sepolto ogni risentimento, date pure ad un’altra possibilità alla coniugalità ma negoziate bene, le svolte non sono chiaramente il vostro punto di forza. Optate per una buona e sana comunicazione vi aiuterà a:

  • creare una nuova coppia

Il vecchio non ha funzionato. Il castello che vi siete costruiti era traballante e alla fine è crollato, ora state pensando di costruirne uno su fondamenta nuove, quello che dovreste fare è tenere viva la vecchia passione ma di aprire finalmente le braccia ad una rinnovata comunicazione. Dovete comunicare per dirvi cosa provate, di cosa a vete bisogno, non per darvi vicendevolmentedelle colpe che rimbalzano di qua e di la come una pallina su un tavolo da ping-pong. Usate la comunicazione per ascoltarvi e lasciarvi parlare. Se c’è stata una fine, è perché qualcosa non funzionava, affrontare la cosa potrebbe non essere piacevole ma è una condizione necessaria per mettere il punto sulle vostre differenze.

In linea di massima avete avuto il tempo per lavorare su voi stessi durante la separazione, ora è il tempo di lavorare sulla coppia, di trovare le parole che mancavano per arrivare ad avere una fusione perfetta.

  • Raccontare all’altro ciò che abbiamo vissuto

Raccontare all’altro la vostra storia senza di lui sarà molto rivelatore e trascendentale per la tua nuova coppia. Intervistato sull’argomento dalla rivista Psychologies, Gilles Formet, psichiatra, psicoanalista e sessuologo, ha spiegato: “Appartiene alla privacy di tutti il nostro trascorso amoroso. Tuttavia, ci sono due casi in cui penso sia positivo fare riferimento alle avventure che abbiamo avuto. Innanzitutto nelle coppie fuse che, generalmente, si sono separate perché i due protagonisti si sono strozzati. È un modo per introdurre una terza parte nella storia e quindi evitare di iniziare sulla stessa base di prima. Poi nelle coppie in cui si stava svolgendo una relazione narcisistica. Dire che siamo stati amati dagli altri è come spiegare che siamo stati messi nella posizione del protagnista, e questo può consentire ai due partner di riposizionarsi definitivamente sullo stesso livello, uno di fronte l’altro. “

  • Non essere zelante in amore

Vi siete ritrovati e avete ritrovato anche la passione e non c’è niente di meglio. È questa sensazione di euforia che dovreste coltivare abilmente tra di voi. Ma non troppo! Non trasformatevi in una coppia perfetta, poiché ciò sarà velato dalle illusioni; potresti ritrovarti disincarnato e diventare tiepido e infastidito. La pausa ha messo in evidenza i vostri difetti, ma i difetti sono anche ciò che ci definisce perché alla fine di tutto, in amore, dobbiamo imparare ad accettare l’altro ed amarlo sia per le sue qualità uniche che per i suoi inevitabili difetti.

Ti potrebbe interessare anche >>>> Coppia | 7 consigli per un amore meraviglioso che dura una vita

coppia che balla felice
Coppia felice iStock photo