Ricotta | proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

0
95

La ricotta è uno degli alimenti più amati da grandi e piccini. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che la riguardano.

Ricotta
Ricotta – Fonte: iStock photo

La ricotta è uno dei latticini più amati al mondo per via del suo sapore delicato, per le sue proprietà e per il sapore gradevole che la rende un alimento ottimo da mangiare da solo o all’interno di altre preparazioni.
La sua particolarità è che rientra nella categoria dei latticini in quanto pur essendo chiamata spesso formaggio non lo è da un punto di vista puramente tecnico.
Prodotto caseario che può avere origine da tipi di latte diversi, la ricotta, infatti, non viene prodotta con le proteine del latte come avviene per gli altri formaggi ma con il suo stesso siero che è la parte liquida che si separa quando il latte viene cagliato. Ciò le dà una consistenza in fiocchi che una volta lavorata assume la classica forma che tutti conosciamo e che prende, appunto, il nome di ricotta. In commercio si può trovare sia fresca che salata.
Come ogni altri alimento, anche la ricotta può avere delle controindicazioni. Scopriamo quindi tutto quello che c’è da sapere su questo latticino, iniziando dai valori nutrizionali e continuando con i benefici e i tanti modi di usarla in cucina.

Tutto sulla ricotta: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

Ricotta
Ricotta – Fonte: iStock photo

La ricotta è un latticino altamente proteico e che gode di diverse proprietà organolettiche che la rendono altamente digeribile e con proteine più assimilabili rispetto ad altri alimenti.
In giro la si può trovare di latte vaccino, di bufala, di pecora o di capra e in base al latte con il quale è stata preparata tende a mutare un po’ le sue caratteristiche così come il sapore.
Pur non essendoci una dose giornaliera raccomandata è sempre bene non esagerare con le quantità, inserendola all’interno di una dieta sana e bilanciata.

Leggi anche -> Kefir di latte: proprietà, benefici, controindicazioni e come consumarlo

Calorie e valori nutrizionali
I valori nutrizionali della ricotta variano in base al tipo di latte con il quale è stata realizzata. Volendo stimare una media si va dalle 150 alle 200 ogni 100 grammi di prodotto.
In quanto latticino contiene grassi saturi e mono insaturi e ovviamente una modesta percentuale di colesterolo. La ricotta è ricca di sodio, magnesio, potassio, selenio, calcio, vitamina A, vitamina C, vitamina D e alcune vitamine del gruppo B. Contiene naturalmente anche lattosio e per questo motivo non è indicata con chi è intollerante.

Proprietà e benefici

La ricotta apporta diverse proprietà benefiche. Tra queste, le più note sono:

  • È altamente digeribile
  • Vanta una quantità di proteine altamente assimilabili
  • Sempre grazie alle proteine aiuta a sviluppare il glutatione che è un potente anti ossidante
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Fa bene al cuore
  • Ad eccezione per quella di bufala, ha poche calorie ed è quindi indicata anche quando si è a dieta
  • Aiuta ad aumentare la massa muscolare
  • Contribuisce a ridurre la massa grassa
  • Fornisce un buon quantitativo di calcio
  • Aiuta a perdere peso
  • È ricca di Omega 3 e Omega 6
  • Aiuta a raggiungere presto il senso di sazietà
  • Sotto forma di impacco ha proprietà lenitive e anticongestionanti
  • La caseina a rende un ottimo decongestionante
  • È amica di ossa e denti
  • È un ottimo ingrediente di bellezza
  • Grazie alla sua digeribilità è adatta ad anziani, bambini e persone malate.

Controindicazioni
In quanto latticino la ricotta è naturalmente ricca di lattosio. Per questo motivo è sconsigliata in caso di intolleranze o allergie.
Pur avendo pochi grassi, contiene una modesta dose di colesterolo, motivo per cui in caso di problemi di questi tipo, prima di consumarla, è bene chiedere un parere al proprio medico curante.

ricotta
Ricotta – Fonte: Istock photo

Come assumere la ricotta e curiosità

La ricotta è un latticino che si presa a svariati usi. Se generalmente la si mangia come fosse un formaggio, in realtà è perfetta già dalla colazione, ad esempio, su una fetta di pane integrale e con un velo di miele. Ottima come ingrediente per i dolci (come non ricordare i cannoli e la cassata siciliana), si presta anche a preparazioni salate come la pasta, le insalate di riso con ricotta salata o come accompagnamento per i secondi piatti. Perfetta da utilizzare come ripieno per le verdure o a forno, si può mangiare anche come spuntino, sopratutto se si fa sport e si vuole un’ottima fonte di proteine senza privarsi di gusto e leggerezza.

Andando alle curiosità

  • Il nome della ricotta deriva dal latino recoctus che significa cotto due volte e che fa riferimento al modo con il quale viene preparata.
  • È uno dei pochi latticini gustosi che è possibile mangiare anche quando si è a dieta o si ha bisogno di introdurre alimenti altamente digeribili.
  • La ricotta romana, realizzata con pecorino romani è l’unica ad avere la certificazione DOP.
  • Secondo uno studio, mangiare della ricotta prima di andare a dormire aiuta a perdere peso.
  • In alcune regioni, durante la lavorazione, si possono aggiungere spezie particolari che ne modificano il sapore rendendola più piccante, salata o con un aroma diverso.
Ricotta
Ritocca – Fonte: iStock photo