Perchè lasciamo la persona che amiamo?

0
5

L’amore è un sentimento bellissimo ma a volte può essere distruttivo. Non sempre l’idea che ci facciamo di una persona corrisponde alla realtà e questo può portare a mettere  un punto alla relazione.

crisi di coppia
come capire se è giunto il momento di lasciarsi

“Crediamo tutti di amare qualcuno per quello che è, in realtà, attraverso di lui, amiamo l’idea dell’amore”. Questa citazione di Guillaume Musso rende perfettamente l’idea delle dinamiche dell’amore.

A volte capita di incontrare un uomo che corrisponde perfettamente alle nostre aspettative. Vediamo il futuro attraverso i suoi occhi e immediatamente immaginiamo che la nostra relazione durerà per sempre. Ma più passa il tempo, più ci rendiamo conto che questa felicità era solo illusoria.

Sebbene l’amore sia il sentimento più nobile che possa esistere sulla terra, può essere distruttivo. In effetti, può suscitare tanta eccitazione e gioia quanto tristezza e amarezza. La maggior parte delle donne ha già sperimentato questa ambivalenza emotiva caratteristica della vita matrimoniale: “Lo odio tanto quanto lo amo”, “Mi insulta ma non riesco a immaginare la mia vita senza di lui”, “La sua presenza mi fa stare bene ma il suo carattere mi fa soffrire”, sono tutte frasi che sentiamo spesso ripetere da persone innamorate ma non felici. Quando la relazione non ci da più soddisfazione, l’interruzione rimane l’unica opzione, tuttavia, non è sempre facile capire quando è il momento di chiudere così come non è facile fare il grande passo e lasciare il partner.

Amore, senso di colpa e paura sono i tre principali fattori che impediscono ad una persona di porre fine a una relazione seppur dolorosa. Secondo Maryse Vaillant, psicologa, ciò che fa restare una persona in una relazione anche se non è soddisfatta è la paura di affrontare un vuoto che riaccenderebbe alcune lesioni della prima infanzia.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Quando interrompere una relazione con l’uomo che amiamo?

Alcune donne sopportano molte cose per amore. Sfortunatamente, il loro eccesso di indulgenza le limita a una relazione tossica, il che si traduce in una relazione che danneggia il loro sviluppo personale e le distrugge emotivamente.

A volte chiudere può salvare la vita e consentire a una donna di porre fine alla sua sofferenza a favore della felicità futura.

Ecco i segni che è giunto il momento di rompere con un uomo anche se lo ami:

  • Non riesci più a fidarti di lui

La fiducia è il pilastro di una relazione di successo. Se sei con un uomo che lascia fluttuare i dubbi su di te, che sente la necessità di controllare il tuo telefono o che si infastidisce anche se sorridi benevolmente a qualcuno o nel caso inverso se non sembra sincero quando ti parla, non puoi andare avanti con lui. In effetti, non si dovrebbe aver bisogno di monitorare l’altro costantemente, leggere i suoi messaggi ed e-mail e verificare le sue affermazioni. Se è così, non si ha niente da condividere insieme.

  • Senti che non comunicate in modo efficace

Seconda chiave per mantenere una relazione: comunicazione. Se hai l’impressione che le vostre discussioni siano inutili, che vi dite sempre le stesse cose senza mai arrivare ad un punto, che non ti ascolta e che sebbene si sforzi non riesce proprio a capirti, è tempo di abbandonare quest’uomo.

  • Senti di aver sacrificato troppe cose

In generale, tutti facciamo sacrifici in una relazione. Pertanto, a volte possiamo decidere di rinunciare ad una cena con le amiche per stare con il nostro coniuge o ancor peggio decidere di smettere di frequentare la palestra perchè è motivo di discussione. Quando il partner ci spinge ad abbandonare le attività amate e rinunciare ad alcune persone per lui, non è chiaramente quello giusto.

  • La tua relazione è instabile

Alcune persone hanno relazioni instabili, caratterizzate da rotture e riunioni. Anche se questo evita la routine e anima il rapporto nella coppia, non è un comportamento adeguato. In effetti, i partner devono mostrare maturità e cercare stabilità per avanzare in una relazione armoniosa. Una relazione si può definire di successo quando ci fa stare bene, ecco 9 segni che hai trovato un amore che durerà tutta la vita.

  • Non avete gli stessi valori

Una coppia deve avere principi comuni per muoversi nella stessa direzione e iscrivere la relazione a lungo termine. Se tu e il tuo partner avete idee opposte, ci sono buone probabilità che si creino più tensioni che momenti di gioia nella coppia.

  • Fate due percorsi diversi

Facciamo un esempio pratico. Può capitare di ottenere una promozione al lavoro e di sentirsi pienamente soddisfatti per questo, contemporaneamente avvertiamo una certa tristezza interiore perchè sappiamo già che questo rappresenterà un problema per la coppia perchè il partner per esempio non vedrà di buon occhio l’aumento del numero delle trasferte di lavoro. Quando si hanno obiettivi di vita che divergono e sai già che una tua eventuale scelta potrebbe rappresentare un dilemma per la tua relazione, non prolungare la scadenza. Una persona innamorata non ti frena per paura di perderti ma ti spinge ad elevarti sempre di più.

  • Ti senti stanca

Se ritieni di aver dato troppo e che nonostante questo non sia avvenuto alcun cambiamento positivo, è perché non hai più la forza di combattere. In effetti, il fatto di sentirsi stanchi del comportamento degli altri dovrebbe farti cambiare rotta e prenderti cura di te stesso.

  • Subisci violenza fisica o emotiva

Se sei soggetto a percosse, insulti, minacce o comportamenti che ti fanno stare male, è tempo di porre fine a questa relazione. Meriti molto più di questo e meriti di incontrare il vero amore.

Astrologia: 3 segni zodiacali che si comportano male con le donne
Relazioni di coppia pericolose, i segnali (Istock Photos)