Home Bellezza Pelle Pelle | Detersione viso per affinità e per contrasto

Pelle | Detersione viso per affinità e per contrasto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:11
CONDIVIDI

La detersione del viso quotidiana è il segreto per avere una belle pelle sempre giovane e fresca e può avvenire per affinità o per contrasto.

Pelle | detersione viso per affinità e per contrasto

Il segreto per avere una pelle perfetta  è senza dubbio la cura che le dedichiamo ogni giorno. La detersione rappresenta uno step fondamentale delle ‘skincare’ che sia al mattino che alla sera deve essere compiuta con tecniche e prodotti giusti. Finita l’epoca in cui una passata di acqua e sapone era considerato un gesto di bellezza efficace, infatti negli anni si è eveidenziato come il ph delle saponette, sempre intorno al 7, fosse in netto contasto con quello della pelle del viso, compreso tra il 4,5 e il 5.

La saponetta, qualsiasi essa sia, anche la più naturale, non dovrebbe mai incontrare la pelle del viso ed essere sempre sostituita da un detergente specifico. La detersione della pelle del viso potrà essere fatta per affinità o per contrasto o essere un insieme delle due tecniche. Scopriamo tutto, su queste efficaci tecniche di detersione.

->>>LEGGI ANCHE: Punti neri | Cosa sono e come si possono eliminare

Detersione viso per affinità o per contrasto

unwashed

Una corretta detersione della pelle del viso ci aiuta senza dubbio a mantenerla sana, bella e priva di imperfezioni, ancor di più se tratta di una pelle problematica colpita da acne, tipica della giovane età. La pelle non andrebbe mai aggredita con prodotti non specifici, prima fra tutti la saponetta, poiché subirebbe una vera e propria aggressione e reagirebbe con un disseccamento importante ed una successiva iper produzione di sebo.

La giusta detersione andrebbe effettuate ogni giorno al mattino e alla sera e può avvenire per affinità o per contrasto. Conosciamo meglio queste due efficaci tecniche di skincare.

Detersione per affinità

La detersione per affinità, lo dice il nome stesso è una tipologia di pulizia della pelle ‘affine’ all’epidermide. La pelle infatti è naturalmente coperta da un film idrolipidico, composto da grassi, questo per essere protetta. La detersione per affinità avviene con prodotti a base oleosa, come oli detergenti, gel oleosi, latti detergenti con formulazione olio in acqua o i nuovissimi burri struccanti.

Con un prodotto oleoso, le molecole di grasso che si depositano sulla pelle, soprattutto quelle del makeup più tenace, come fondi coprenti, mascara o matite waterproof verranno via per ‘affinità’ eliminati dalle molecole di grasso del prodotto detergente. Dopo aver massaggiato ed eliminato tutti i residui di sporco e makeup, il deregente andrà risciacquato con acqua tiepida.

Detersione per contrasto 

La detersione per contrasto avviene attraverso l’utilizzo di detergenti schiumosi a base di tensioattivi che durante il lavaggio formano delle micelle che inglobano letteralmente lo sporco. Prime fra tutti le acque micellari ma anche i tanti detergenti viso studiati in varie formulazioni, come quelle specifiche per pelli giovani o mature. Anche in questo caso, il detergente andrà risciacquato con acqua tiepida.

La doppia detersione (per affinità e contrasto) 

Esiste poi la possibilità di integrare i due tipi di detersione, pulendo la pelle prima con un prodotto oleoso, capace di sciogliere ogni residuo di trucco ed impurità, per poi passare sul viso un detergente schiumoso a contrasto e portare via definitivamente ogni traccia di impurità, risciacquando con acqua tiepida.

Quale tipo di detersione scegliere? In verità, la scelta giusta sarebbe utilizzarle tutte e due, preferendo la detersione per affinità alla sera, quando la pelle necessità di essere struccata e quella per contrasto al mattino, quando la pelle ha bisogno di una sferzata di energia e di eliminare ogni traccia di unto prima del makeup.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI