Home Ricette Dessert Pandoro il dolce di natale fatto in casa

Pandoro il dolce di natale fatto in casa

CONDIVIDI

Tutti amano il pandoro, almeno al pari del panettone. Oggi vi spieghiamo come preparare il pandoro in casa e stupire anche chi vi conosce bene.

Pandoro iStock

Pandoro fatto in casa? Esatto, pandoro fatto in casa. Non una ricetta semplicissima, occorre anche un po’ di manualità. Ma prova dopo prova sarete capaci di stupire la vostra famiglia e gli amici con un dolce tipico di Natale togliendovi lo sfizio di prepararlo in casa.

Il risultato finale, rispettando tutti i passaggi previsti, sarà morbido e profumato come quello della pasticceria o della Grande Distribuzione. Certo, dovrete prendervi un po’ di tempo per voi e non pensare che si prepari in mezz’ora. Alla fine però potrete dire di essere soddisfatti e soprattutto portare a tavola un prodotto sano.

Oltre ai ingredienti, trovate tutto l’elenco sotto, vi dovete anche procurare uno stampo in alluminio da almeno 1 chilo. Si trovano nei negozi specializzati ma anche nei supermercati più attrezzati. Oppure in alternativa nel commercio online.

Test: pandoro o panettone? La scelta ti rivelerà chi sei

Pandoro fatto in casa, tutti i passaggi

pandoro

Il pandoro fatto in casa metterà alla prova la vostra manualità e anche la pazienza. Ne vale davvero la pena, tutti vi faranno i complimenti.

Ingredienti:

Per il lievitino
70 g di farina manitoba
15 g di lievito di birra fresco
50 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero
Per il primo impasto:
lievitino
130 g di farina manitoba
2 uova intere
60 g di zucchero
Per il secondo impasto:
primo impasto
270 g di farina manitoba
110 g di zucchero
2 uova + 2 tuorli
190 g di burro
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di sale
zucchero a velo

Preparazione:

Partite dal lievitino. In una ciotola sbriciolate il lievito di birra, aggiungete l’acqua tiepida e mescolate facendo sciogliere il lievito. Poi aggiungete la farina e un cucchiaino di zucchero, quindi mescolate. Coprite e fate lievitare per almeno 2 ore.

Inserite il lievitino nella boccia dell’impastatrice e aggiungete le uova, la farina, lo zucchero e lasciate lavorare almeno una decina di minuti. Poi coprite con la pellicola, mettete in forno spento con la luce accesa e aspettate che raddoppi di volume. Anche in questo caso serviranno un paio di ore.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria cucina, clicca qui! 

Quando il primo impasto ha raddoppiato il proprio volume, preparate il secondo. Fate partire l’impastatrice e aggiungete metà della farina, le uova e i due tuorli, lo zucchero, una bustina di vanillina. Poco dopo incorporate il resto della farina. Solo a quel punto aggiungete un po’ alla volta il burro, a temperatura ambiente, e fate lavorare la macchina per 10 minuti.

Quando è pronto, trasferite l’impasto sul piano di lavoro. Qui cercate di ottenere le classiche pieghe arrotolando l’impasto prima in un senso e poi nell’altro. Formate un panetto, imburrate bene lo stampo da pandoro e mettete l’impasto all’interno muovendolo per distribuirlo bene. Coprite con la pellicola e aspettate che salga fino al bordo dello stampo.
Cuocete il pandoro in forno statico preriscaldato a 160 gradi per circa 50 minuti. Dopo 15 minuti coprite la superficie del pandoro con un foglio di alluminio per non farlo bruciare. A cottura ultimata sfornate e lasciate raffreddare bene prima estrarlo dallo stampo. Infine mettete il pandoro
su un vassoio e spolverate con abbondante zucchero a velo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI