Home Maternità Bambini e morte accidentale causata dal cellulare, vigilate sempre

Bambini e morte accidentale causata dal cellulare, vigilate sempre

CONDIVIDI

Ennesima tragica storia di un bambino morto per folgorazione dopo aver maneggiato il caricabatterie del telefono dei suoi genitori

sicurezza bimbi
Sicurezza dei bambini in casa, rimedi (Istock Photos)

La curiosità dei bambini è illimitata, è anche ciò che consente loro di scoprire il mondo che li circonda e apprendere nuove cose. Ma questo comportamento rappresenta anche un grande rischio che tutti i genitori conoscono e che è all’origine di diverse minacce alla vita di questi piccoli angeli. Da qui la necessità di parlare di precauzioni di sicurezza che riguardano la conservazione dei prodotti per la pulizia o della particolare attenzione che deve essere prestata agli oggetti caldi o infiammabili. Una tragica storia di un bambino morto per folgorazione che fa riflettere su questo tema, è stata trasmessa dai nostri colleghi della rivista THE SUN.

Bambini e sicurezza: basta solo un momento di disattenzione

L’evoluzione delle nostre abitudini di consumo ha portato anche all’evoluzione di altri rischi per i nostri bambini: questo è il caso degli oggetti elettrici presenti ovunque nella casa e che rappresentano un pericolo per i più piccoli: mentre le prese a muro recenti sono a prova di bambino, altri oggetti continuano a non essere sicuri e l’unico modo per proteggere i nostri piccoli è quello di essere costantemente vigili e tenere questi oggetti fuori dalla loro portata.

Fino a 5 anni, il bambino è in pieno sviluppo psicomotorio, cerca di scoprire il suo ambiente, ottenere autonomia, esplorare ciò che non conosce e sperimentare novità. L’apprendimento e il rischio sono inconsci e fanno parte di questo stadio della vita.

Sfortunatamente, non appena l’attenzione cade, ci si può aspettare il peggio!

Questo è stato il caso della storia trasmessa da The Sun. Una giovane madre che si stva recando a casa dei genitori si è dimenticata di rimuovere il caricabatterie del telefono dopo averlo usato. La sua bambina che giocava in una delle stanze della casa approfittò del breve momento in cui sua madre si stava preparando per mettersi in bocca l’estremità del cavo e subire il tragico incidente. La sua bambina fulminata non è morta sul posto ma all’arrivo in ospedale. Sebbene altri fattori possano essere correlati alla morte della bambina, come la qualità del caricabatterie e le condizioni del cavo, resta il fatto che gli oggetti elettrici alla portata dei bambini devono essere scollegati il ​​prima possibile quando non vengono più utilizzati o non vi è alcun adulto che li controlli. Sua madre oggi testimonia l’importanza di tenere i cavi elettrici lontani dai bambini.

Come proteggersi dai pericoli domestici: Vigilanza sempre!

Il ruolo di genitore o supervisore non è facile, l’attenzione deve sempre essere costante per assicurarsi di identificare tutti gli oggetti a rischio. Nel loro processo di scoperta, neonati e bambini piccoli usano tutti i loro sensi per capire cosa li circonda. La bocca viene spesso utilizzata per determinare gusti e materiali, tuttavia questa tecnica aumenta il rischio di soffocamento, intossicazione ed elettrocuzione. Ciò significa che prodotti pericolosi come detergenti e prodotti per la pulizia, utensili da cucina, sacchetti di plastica, caricabatterie per telefono o computer devono essere tenuti fuori dalla loro portata. Anche i giocattoli per bambini devono essere controllati, non tutti sono sicuri, meglio verificare che soddisfino gli standard e che siano sicuri, soprattutto se sono rotti o presentano piccole parti che possono ferire o essere ingerite.

Meglio adottare sani abitudini quotidiane come per esempio prendere l’abitudine di caricare le apparecchiature in luoghi sicuri, ad esempio evitando mobili bassi e mobili situati accanto a poltrone e letti. È inoltre necessario imparare a scollegare l’alimentazione da telefoni, laptop e tablet dopo averla utilizzata.

Secondo la Royal Society for the Prevention of Incidents (RoSPA), il Regno Unito registra in media ogni anno le morti di 62 bambini di età inferiore a 5 anni e di oltre 2 milioni di minori di età inferiore ai 15 anni vittime di incidenti domestici. Fortunatamente, molti di questi incidenti possono essere prevenuti sensibilizzando e migliorando la sicurezza domestica.

E’ importante identificare i fattori di rischio domestici che possono mettere a rischio la tua famiglia, ecco alcuni consigli:

  • Controlla le installazioni elettriche, antigas e antincendio della tua casa
  • Assicurati che i passaggi siano sempre ben illuminati e liberi
  • Prevenire le ustioni utilizzando i fuochi posteriori della cucina
  • Installa lucchetti su armadi e finestre …

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI