8 modi di rimanere incinta senza volerlo

8 casi eccezionali in cui può verificarsi una gravidanza senza avere rapporti penetrativi vaginali. Il sito web Very Well Family ha offerto un’interessante spunto di riflessione sull’enigma della gravidanza e le possibilità di rimanere incinta senza avere rapporti.

gravidanza 2 settimana
gravidanza, ( iStock photos)

Il desiderio di avere figli e il progetto di creare una famiglia può essere un passo gioioso per i futuri genitori che sono pronti ad avere figli, ma la vita può anche riservare sorprese a coloro che non se lo aspettano o che non sono ancora pronti ad accettare un nuovo piccolo membro nella famiglia.

Rimanere incinta è la paura di molte giovani ragazze che hanno avuto rapporti non protetti con il propio partner. Che la si desideri o meno, la gravidanza comporta la responsabilità dei giovani, ma anche della coppia adulta, di mantenere, educare e crescere un bambino.

Nell’educazione sessuale, è noto che una donna rimane incinta nel caso in cui durante il rapporto vaginale penetrativo lo spermatozoo feconda un uovo. E se ci fossero altre possibilità che portano ad una gravidanza?

Per quanto bizzarro possa sembrare, sono stati condotti diversi studi per valutare la possibilità che si verifichi una gravidanza senza che la coppia abbia avuto rapporti penetrativi vaginali. In effetti, la possibilità esiste ed è reale.

Gravidanza senza penetrazione, come è possibile?

gravidanza prima settimana test di gravidanza
(Istock Photos)

Il processo naturale di una gravidanza implica che la fecondazione si verifichi naturalmente quando, durante la penetrazione, il pene eiacula nella vagina e quindi uno spermatozoo feconda un uovo e si impianta nell’utero. Ma ci sono casi in cui il concepimento può avvenire senza penetrazione vaginale.

Casi eccezionali di gravidanza senza rapporti penetrativi:

1/Eiaculazione vicino alla vulva

Resistenti e agguerriti, gli spermatozoi si muovono e sono pronti a fare qualsiasi cosa per raggiungere il loro obiettivo: andare nel canale vaginale e raggiungere l’uovo anche se sono fuori dalla vagina! Infatti, durante un’eiaculazione esterna, lo sperma, una volta sull’organo genitale della donna, che si tratti della vulva, delle labbra piccole o grandi, può raggiungere la vagina e allo stesso tempo l’uovo.

2/Oggetti o dita inseriti in vagina

Se le dita o gli oggetti sono ricoperti di sperma e entrano in contatto con l’organo della donna, lo sperma può raggiungere l’uovo. Più l’eiaculazione è recente, maggiore è la possibilità che ha di fecondare.

3/Rapporti anali

Durante il rapporto anale, la perdita di sperma può raggiungere la vagina. Questa pratica, se non è protetta, può anche trasmettere infezioni e malattie sessualmente trasmissibili, quindi l’importanza di indossare un preservativo durante questo atto sessuale è molto grande.

4/ Rapporti con preservativi

I preservativi non sempre rappresentano una certezza, in molti casi unghie affilate o l’abitudine di aprire la confezione con i denti potrebbero danneggiare inavvertitamente il preservativo e consentire la fuoriuscita dello sperma.

5/ Facendo il bagno insieme

Sembra assurdo eppure può capitare anche questo. Se mentre due partnere fanno il bagno insieme si verifica una perdita di sperma, questo viaggiando in acqua potrebbe anche arrivare a raggiungere l’apertura vaginale ed insidiarsi.

6/ Usando preservativo e lubrificante insieme

Come riportato dal sito web auombinare insieme questi due elementi non è affatto un’ottima idea per due motivi: il primo è che le sostanze oleose contenute nei lubrificanti possono corrodere il latex, la seconda è che il lubrificante può facilmente far scivolare via il preservativo proprio nel momento meno opportuno data l’intensità dei movimenti. A tal riguardo ci sono delle precisazioni da fare. Come riporta il portale dei preservativi Comodo.it, esistono tantissime tipologie di lubrificanti, e quelli a base oleosa sono stati prettamente sostituiti da quelli a base acquosa o siliconica, che in nessun modo possono danneggiare il profilattico in lattice. Inoltre tenuto conto che i lubrificanti sono importantissimi per facilitare la penetrazione soprattutto in caso di secchezza vaginale o rapporti anali, è possibile non rinunciare ad usarli, basta prendere qualche precauzione, per esempio scegliere il preservativo della taglia giusta, nè troppo piccolo, nè troppo grande, e porre il lubrificante esternamente al profilattico, non internamente. Se la taglia del preservativo è giusta ed esso aderisce perfettamente al fallo, il preservativo non si sfilerà.

7/ Rimanere incinta con la biancheria addosso

Uno slip non rappresenta una barriera per lo sperma. Durante il petting, l’uomo può eiaculare e lo slip spostarsi di lato consentendo allo spermo di raggiungere indisturbato l’apertura vaginale.

8/ Rimanere incinta durante il ciclo

Molte donne optano per rapporti non protetti a ridosso della fine del ciclo, ma attenzione perchè c’è il rischio che l’ovulazione cominci prima del previsto. Tenete presente che lo sperma può rimanere attivo fino a 5 giorni dopo il rapporto.

Protezione durante il rapporto

Infine, durante il tuo rapporto sessuale, non dimenticare di proteggerti per evitare gravidanze indesiderate e la trasmissione di malattie gravi come l’HIV o altre malattie a trasmissione sessuale. Preservativi, pillole,  scegli il mezzo di protezione e contraccezione che più ti si addice, senza rinunciare al piacere.

Fonti: alfemminile.com, Very Well Family, Comodo.it

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI