In Danimarca, l’empatia è un corso obbligatorio per i bambini a scuola

0
3

In Danimarca, uno dei paesi più felici del mondo, il rispetto per il prossimo è una materia che si insegna a scuola

Vogliamo tutti vivere in un paese rispettoso con persone tolleranti che si aiutano altruisticamente. Sfortunatamente, la realtà è spesso abbastanza diversa, con alcune eccezioni. La Danimarca, in particolare, suscita ammirazione grazie alla sua politica educativa che le consente di avere una delle popolazioni più felici del mondo. Questa visione della vita inizia a scuola, dove agli studenti danesi viene chiesto di frequentare le lezioni per imparare l’empatia. Un’iniziativa salutare, trasmessa dalla rivista americana The Atlantic.

Cos’è l’empatia?

abbracciarsi
(Istock Photos)

Può essere definita come la capacità di un individuo di mettersi al posto degli altri e di sentire i suoi sentimenti, l’empatia è un’abilità molto importante nella società e persino nella coppia. In linea di principio, è in ogni famiglia che deve essere insegnata questa nozione essenziale di vita comunitaria, ma la Danimarca ha deciso diversamente, ha lasciato che fosse la scuola ad occuparsene.

Il regno dell ‘”io” a spese dell’empatia:

Secondo i risultati di uno studio comparativo condotto dall’Università del Michigan, sembra che il 40% dei giovani studenti di oggi abbia meno empatia di quelli degli anni ’80 e ’90. Presentato in occasione dell’incontro annuale dell’Associazione per le scienze psicologiche, questo studio ha rilevato un aumento dell’indifferenza dei giovani caratterizzato da una forte dose di egocentrismo con l’arrivo di social network e videogiochi.

D’altra parte, secondo il Rapporto sulla felicità mondiale del 2016 e quelli del 2012 e 2013, (rapporto delle popolazioni più felici del mondo), la Danimarca è uno dei pochi paesi a mantenere il loro status di leader nella classifica ed è anche l’unico paese ad aver introdotto corsi speciali obbligatori incentrati sull’empatia dell’apprendimento, tra le altre competenze, per studenti dai 6 ai 16 anni e ufficialmente dal 1993.

Il “Klassens Tid”, corsi per insegnare empatia:

Chiamati “Klassens Tid”, rappresentano il pilastro della felicità e dello spirito di squadra dei danesi che si tramandano di generazione in generazione. È sufficiente un’ora alla settimana per instillare le basi dell’empatia, un valore molto nobile, per gli scolari danesi. In queste sessioni, non c’è spazio per giudizi o beffe, ogni scolaro ha l’opportunità di esporre le sue difficoltà accademiche, ma anche personali.

È quindi dopo una discussione tra l’insegnante e gli altri studenti del gruppo, con rispetto, che viene trovata una soluzione. L’idea qui è mostrare agli scolari che un individuo in difficoltà ha sempre bisogno di sostegno per riparare i propri errori e non essere giudicato. Questo aiuta a evitare le intimidazioni e anche a progettare una generazione futura più tollerante.

Inoltre, durante la “Klassens Tid” viene condivisa una torta preparata da tutti gli scolari. Questo viene fatto in modo da creare un ambiente familiare favorevole all’apprendimento e facilitare l’insegnante e gli studenti.

L’empatia può essere insegnata a tutti i livelli:

Sebbene la Danimarca sia uno dei luoghi migliori in cui vivere con una società egualitaria, un notevole benessere e un eccellente sistema educativo, il “Klassens Tid” rimane un must. Sembra che i danesi abbiano capito il ruolo importante e indispensabile di queste classi nel successo di un paese. Pertanto, non è solo una capacità innata, ma un valore che merita di essere appreso e quindi insegnato. Questo è il motivo per cui l’empatia è posta allo stesso modo della matematica o dello sport in Danimarca.

Inoltre, secondo uno studio pubblicato dal Journal of General Internal Medicine, gli studenti di medicina imparano l’empatia nei confronti del loro paziente. Ciò è naturalmente interessante in quanto questa azione aumenta il livello di soddisfazione dei pazienti e li spinge a rispettare i consigli medici relativi al loro trattamento. Inoltre, questo studio ha rivelato che l’empatia non era solo l’attività dei giovani scolari, ma poteva essere insegnata ai medici e quindi a tutti i livelli per avere una società soddisfacente, rispettosa e in grado di adottare i principi di successo danese.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI