Home Salute e Benessere Diverticolite, un’infezione intestinale comune con l’età

Diverticolite, un’infezione intestinale comune con l’età

CONDIVIDI

Forte dolore addominale, vomito, sangue nelle feci? Potresti soffrire di attacchi di diverticolite. Ma cos’è la diverticolite intestinale?

È l’infezione di “diverticoli”, piccole ernie situate nel tratto digestivo a livello della parete del colon. Ecco cosa dovresti sapere sui sintomi, sulla diagnosi e sui possibili trattamenti per questa malattia infettiva.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

A qualsiasi età, ma spesso intorno ai 40 anni, nel tratto digestivo si formano talvolta diverticoli, una sorta di piccole tasche. Quando si infettano si parla di diverticolite.

Santè Magazine descrive i diverticoli come piccole escrescenze dalle dimensioni di un chicco d’uva che sporgono dalla parete del colon. Possono essere presenti lungo tutto il tratto digestivo ma si trovano sei volte su dieci nell’ultima parte del colon.

“Quando si verifica un’infezione in una di esse, provoca un’infiammazione della parete del colon che causa sintomi diversi”, afferma il dott. Ettore Marzano, chirurgo viscerale e digestivo. Questo si chiama diverticolite. ”

Età, un fattore di rischio

La presenza di diverticoli aumenta con l’età, secondo un report di Swiss Medical Review:

– Il 65% delle persone di 85 anni soffre di diverticolite
– 40% delle persone ha più di 60 anni
– 5% delle persone più di 40 anni

Sintomi classici di infezione da diverticoli

  • Intenso dolore addominale, localizzato sul fianco sinistro, a volte concentrato nell’addome inferiore sul lato sinistro e / o appena sopra il pube. Può apparire improvvisamente o evolversi in spasmi la cui intensità aumenta il crescendo.
  • Febbre e brividi, causati dall’infezione.
  • Disturbi del transito: “Questo è spesso causato da un arresto del gas e delle feci”, afferma il Dr. Marzano. La costipazione o la diarrea possono tuttavia essere osservate. Tutto torna alla normalità una volta che la crisi si è placata.

Questi sintomi possono essere associati a:

perdita di sangue nelle feci
gonfiore
nausea
vomito
un frequente bisogno di urinare e talvolta dolore durante la minzione
dolori alla pancia

La diagnosi

E’ necessario un esame del sangue per valutare lo stato infettivo attraverso un emocromo e la determinazione del marker di infiammazione della proteina CRP. Una scansione addominopelvica è necessaria per ogni attacco, conferma la diagnosi e identifica possibili complicanze.

“Viene eseguita una colonscopia dopo 4-6 settimane per verificare che non vi siano altre cause impossibili da rilevare per via dello stato del colon”, afferma il Dr. Marzano.

Trattamenti

Per trattare la diverticolite intestinale, sono possibili diversi trattamenti:

  • Gli antibiotici combinati con paracetamolo (1 g, 3-4 volte al giorno) o analgesici più forti a seconda dell’intensità del dolore, vengono prescritti per alleviare la febbre e calmare il dolore. I sintomi di solito si risolvono in 3-8 giorni.
  • una procedura chirurgica, il più delle volte eseguita mediante laparoscopia, può essere necessaria in caso di complicazioni: ascesso voluminoso, fistola, peritonite dopo perforazione di un diverticolo, recidive.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI