Home Curiosita Sei stressata? Ecco i segnali che ti invia il tuo corpo

Sei stressata? Ecco i segnali che ti invia il tuo corpo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:47
CONDIVIDI

Quando lo stress diventa troppo, il corpo inizia ad inviare dei segnali. Scopriamo quali sono.

Donna stressata Fonte: Istock

La parola stress, negli ultimi anni è diventata decisamente comune. La vita frenetica, il lavoro che non lascia molto tempo libero, gli impegni e i problemi di tutti i giorni, generano insieme una certa dose di tensione che quando diventa eccessiva e non viene scaricata nel modo corretto può generare lo stress. Sempre più persone, purtroppo, pur sapendo di essere sotto stress, tendono ad ignorare la cosa, andando avanti come possono e promettendosi di fare qualcosa quando possono. Il problema è che il tempo scorre e nella maggior parte dei casi si finisce con il non fare nulla, adattandosi come meglio si può allo stress, accettandolo ed imparando a conviverci. Questo modo di fare, però, non è positivo e per dare un segnale, l’organismo stressato invia dei segnali molto chiari ai quali si dovrebbe sempre prestare attenzione. Si tratta infatti di campanelli di allarme che iniziano a suonare per incitare a fare qualcosa in merito e a risolvere al più presto la situazione. Scopriamo quindi quali sono i segnali da controllare e che dovrebbero spingerci a fermarci e a trovare un modo per rilassarci.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> La soluzione perfetta per eliminare stress e preoccupazioni

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la tua salute e le strategie per vivere sempre al meglio CLICCA QUI!

Stress: ecco i segnali fisici inviati dal nostro corpo

Fonte: Istock photos

Nervosismo. Uno dei primi fattori di stress è l’incapacità di mantenere la calma anche davanti alle cose più sciocche. L’organismo è sempre in allerta e questo porta reagire in modo anche estremo davanti a cose di poco conto.

Stanchezza cronica. Essere stressati è decisamente stancante e porta ad un calo di energia che con il passare del tempo può diventare difficile da gestire. Quando lo stress è tanto si finisce con l’aprire gli occhi e sentirsi già stanchi.

Problemi del sonno. Non riuscire a dormire per i troppi pensieri può essere sintomo di stress ma, in alcuni casi, anche dormire molto può indicare una forma di stress diversa ma comunque nociva.

Caduta dei capelli. Se in questo periodo un amento della caduta dei capelli può essere dovuto al cambio di stagione, bisogna non confondere quella abituale da una più massiccia. I capelli che cadono possono indicare infatti anche una condizione di stress molto forte. Per capirlo basta cogliere le piccole ma sostanziali differenze. Se passando una mano tra i capelli se ne notano parecchi sulla mano, allora è probabile che la causa (esclusi problemi di altro tipo con il proprio medico) sia da imputare allo stress.

Mal di testa. Uno dei sintomi più chiari di una situazione stressante è l’emicrania sempre più insistente. Posto che in caso di mal di teste frequenti è bene ricorrere al proprio medico, in assenza di problemi può essere utile interrogarsi per capire se si sta effettivamente vivendo una situazione di stress. Quando questo aumenta, infatti, anche l’emicrania fa lo stesso, con il rischio di diventare insopportabile.

Dolori ai muscoli. La costante tensione che si vive quando si sta affrontando un periodo particolarmente stressante, porta ad irrigidirsi e questo può influire sui muscoli e sulle terminazioni nervose. Se si hanno costanti dolori alla schiena, alla cervicale o al collo, è probabile che lo stress sia diventato davvero difficile da sopportare.

Problemi intestinali. Lo stress porta ad assimilare in modo diverso ciò che si mangia. Per questo motivo si può andare incontro ad episodi di costipazione o di diarrea. Anche in questo caso, se non ci sono patologie in atto che motivino questo genere di problemi, è probabile che la causa sia proprio lo stress nervoso.

Bruciori di stomaco. Mai sentito parlare di gastrite nervosa? Ecco, lo stress agisce allo stesso modo, generando problemi come bruciore di stomaco, cattiva digestione, etc…

Problemi della pelle. Quando si vive una situazione di ansia e stress la pelle ne risente. Possono così verificarsi problemi diversi come l’orticaria, la dermatite o, addirittura, la psoriasi. I tessuti si infiammano e manifestazioni di questo tipo ne sono una conseguenza.

Forfora. Esattamente come sopra, anche la cute può dare problemi, dando luogo alla forfora.

Mancanza di memoria. Fermarsi all’improvviso perché non si ricorda più cosa si stava facendo è un sintomo che, tra le altre cose, può indicare un forte stress ed una mente troppo stanca e carica di pensieri, al punto da andare in tilt.

Unghie fragili. Come per la cute e per i capelli, le unghie possono indebolirsi. In tal caso iniziano a piegarsi, sfaldarsi o spezzarsi e possono comparire puntini o sottilissime righe su di esse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> I cani riflettono lo stress del loro padrone, lo dice la scienza

Ora che abbiamo visto quali sono i segnali inviati dal corpo. Cerchiamo di capire come agire.
Per prima cosa, se si individuano uno o più problemi, bisogna recarsi dal medico per estromettere del tutto cause di altro tipo. Una volta certi di non avere problemi fisici, si può valutare il problema stress. Inutile dire che la cosa da fare è rilassarsi ma se fosse così semplice forse non ci sarebbero persone stressate, no?
Per prima cosa bisogna iniziare a guardare lo stress come ad un problema fisico da curare. Alleggerire i carichi di lavoro e rendere i ritmi meno concitati è quindi la prima cosa da fare. Va poi compreso se ci sono altre fonti di stress per lavorare su quelle e se ci si rende conto di non riuscirci da soli per via di un carico troppo pesante, il consiglio è quello di rivolgersi ad un professionista in grado di dare le giuste indicazioni e di indicare un metodo che sia valido per la persona.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Lo stress da lavoro da ora è una malattia secondo l’OMS
Leggi anche -> Cambi di stagione. Il piano d’attacco per farlo senza stress
Leggi anche -> Stress e dieta. Ecco perché l’agitazione non ci a dimagrire