Home Maternità Maternità: ci vogliono 4 mesi e 23 giorni per abituarsi al ruolo...

Maternità: ci vogliono 4 mesi e 23 giorni per abituarsi al ruolo di madre

CONDIVIDI

Lo studio, condotto dal marchio Munchkin, mostra che in realtà ci vorranno 4 mesi e 23 giorni per abituarsi al nuovo ruolo di madre. Un fatto rassicurante per tutte coloro che attraversano momenti di dubbio.

La maternità è un palcoscenico nella vita di una donna che cambia molte cose. Tanto che alcune persone a volte si sentono davvero spaesate. Una reazione completamente naturale poiché secondo uno studio, ci vorranno un totale di 4 mesi e 23 giorni per abituarsi a questo cambiamento.

Maternità, un nuovo inizio di vita per una donna

desideri mangiare di baci un bimbo? Ecco perché

Estrema stanchezza, angoscia, paura di sbagliare, le madri sono molto propense a provare momenti di smarrimento all’arrivo del bambino. Nonostante l’immensa felicità, più del 60% delle mamme intervistate ha dichiarato prova fatica e preoccupazione nei primi mesi col bambino.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Lo studio Munchin sulla maternità

Il portavoce del marchio Munchkin su iniziativa di questo studio ha dichiarato al DailyMail “Può essere rassicurante sapere che molte madri hanno attraversato questo periodo di aggiustamento e preoccupazione”. Ciò che è importante non è abbiate paura di esprimere le vostre preoccupazioni e lasciare che la famiglia e le reti amichevoli vi aiutino. ” Aggiunge che lo studio mostra anche che il 20% delle donne ha confessato di non aver osato parlare delle proprie ansie ai propri parenti per paura di essere considerate “cattive madri”.

Perchè essere madri ci rende vulnerabili

L’istinto materno dipende da ogni donna. Il desiderio di creare una casa dipende spesso dall’istruzione e dalle pressioni sociali sulle donne, e questo è ciò che sviluppa il loro desiderio di essere madri. Essere madre è un’esperienza favolosa, ma implica una grande responsabilità. Se una donna intraprende questa avventura, deve essere pronta e sapere tutto quello che dovrà mettere in atto per arrivarci. Non deve farlo perché la società lo richiede. Bisognerebbe rompere i miti sulla maternità per renderla più piacevole.

Alcune donne talvolta si sentono sopraffatte dall’attenzione che i bambini richiedono. Non avere esperienza nel prendersi cura dei bambini e gravidanze complicate, potrebbero farle sentire terribilmente colpevoli di non provare gioia. Nessuno spiega loro che è completamente normale e che queste sensazioni non tarderanno a passare.

Possiamo dire che la maternità non è un fiume lungo e tranquillo e che richiede un impegno lungo tutta una vita ma questo non deve spventare, solo rendere le neo mamme consapevoli e ben preparate per questo quando intraprendono questa strada. L’importante è che ogni donna si senta in pace con se stessa e sia impegnata nelle proprie decisioni.

Fare in modo che un bambino venga al mondo in un ambiente caldo, protettivo e amorevole è già un buon inizio.

Ti potrebbe interessare anche >>>

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI